menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Riservato ai divulgatori d'arte: la Regione Veneto sostiene sette progetti, di cui uno padovano

Finanziata l'associazione "La Sfera Danza" di Padova e il suo festival "Lasciateci sognare". L'assessore Corazzari: "Iniziative che hanno un impatto significativo sulla crescita culturale del territorio"

185mila euro per sette diversi progetti di rilevante promozione culturale: la Regione Veneto ha deciso di finanziare (dopo aver acquisito il parere della commissione consiliare competente) una serie di iniziative da realizzare in collaborazione con enti e associazioni del settore dello spettacolo dal vivo.

Il progetto padovano

E tra questi vi è il progetto dell’Associazione "La Sfera Danza" di Padova con la presentazione della quindicesima edizione del festival “Lasciateci Sognare...”, che prevede un cartellone di eventi culturali e di spettacolo con la partecipazione di artisti e compagnie di alta professionalità.

Sfera Danza 2018-2

"Sostegno per chi diffonde l'arte"

Spiega l’assessore regionale alla cultura, Cristiano Corazzari: “Si tratta della prima fase di intervento della Regione per quest’anno a sostegno delle attività di promozione, sviluppo e diffusione di attività artistiche, musicali e teatrali promosse da enti locali singoli o associati, istituzioni, associazioni, fondazioni e cooperative che operano sul territorio senza finalità di lucro. Tra i progetti proposti da soggetti altamente qualificati e di indiscussa capacità realizzativa sono stati selezionati quelli che rispondono ai criteri applicativi della legge, che assicurano un impatto significativo sulla crescita culturale del territorio, presentano elementi di innovazione e di sperimentazione e hanno un’alta valenza in termini di formazione del pubblico, creando sinergie con altre realtà del territorio, favorendone lo sviluppo sociale ed economico”.

Gli altri progetti

Questi gli altri sei progetti finanziati:

- il progetto artistico della Fondazione AIDA di Verona, che prevede un’attività di notevole valenza pedagogica, rivolta al pubblico attraverso un linguaggio teatrale che si pone come strumento innovativo e di supporto della didattica: musical, spettacoli, percorsi educativi, workshop, laboratori, ecc;

- il progetto artistico del Centro di produzione teatrale “La Piccionaia” di Vicenza, per il 2018 propone sei nuove produzioni che riguardano soprattutto il teatro contemporaneo di ricerca; l’offerta comprende attività educative per le giovani generazioni, proposte formative, promozione della funzione del teatro come luogo di socialità, di relazione e di costruzione di processi artistici;

- il progetto artistico e culturale dell’Associazione “I Filarmonici” di Verona, che si avvale dell’orchestra “I Virtuosi Italiani”, che da quasi trent’anni opera nel territorio, in Italia e all’estero, proponendo un repertorio che va dal barocco, al classico, al contemporaneo; l’attività è volta a sviluppare lo spettacolo dal vivo con proposte trasversali e innovative, dal carattere multidisciplinare; particolare attenzione sarà dedicata alle nuove generazioni con una programmazione di concerti per le scuole di ogni ordine e grado;

- l’”Estate Teatrale Veronese”, proposta dal Comune scaligero: una programmazione culturale di notevole interesse artistico e di grande richiamo turistico che quest’anno raggiunge il prestigioso traguardo dei 70 anni di vita e si articola nelle tre sezioni di  prosa, danza, musica;

- l’attività del Teatro Sociale di Rovigo, gestito dal locale Comune, riconosciuto come teatro di tradizione: le iniziative puntano sulle nuove generazioni, al fine di avvicinare e formare lo spettatore del domani; 

- il Circuito Concertistico Regionale proposto dall’Associazione Asolo Musica: per il 2018 sono previsti 81 concerti nelle provincie di Treviso, Venezia, Rovigo, Verona e Vicenza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento