Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cultura Prato / Via Orto Botanico, 12

Tornano gli appuntamenti estivi di Barco Teatro: tredici eventi culturali nel cuore di Padova

Dal 4 giugno al 23 luglio, 2 piccole rassegne per un totale di 13 eventi, che si intersecano nel corso di due mesi e che offriranno l’una (rassegna “Muse in Musica”) occasioni di musica affiancate da degustazione di cene a tema o aperitivi, l’altra (rassegna “cene-racconto”) cene letterarie accompagnate da letture, immagini e estratti video

Barco Teatro riapre le sue porte al pubblico e all’arte offrendo finalmente eventi in presenza e che si svolgeranno sia all’esterno sia all’interno, in un ambiente controllato e sicuro, nelle serate di venerdì e domenica. Dal 4 giugno al 23 luglio, 2 piccole rassegne per un totale di 13 eventi, che si intersecano nel corso di due mesi e che offriranno l’una (rassegna “Muse in Musica”) occasioni di musica affiancate da degustazione di cene a tema o aperitivi, l’altra (rassegna “cene-racconto”) cene letterarie accompagnate da letture, immagini e estratti video, il tutto godendo dello spazio aperto di Barco Teatro, all’ombra della monumentale villa Tron e al fresco del suo giardino.

Scarica tutto il programma completo

Rassegna “Muse in Musica. Musica, arti e storie al femminile”

La rassegna propone in totale 7 concerti: 4 di musica moderna (jazz, blues, popolare) in cui, attraverso il canto, la recitazione e apporti mediatici di diversa natura, verranno portate sul palco la storia, l’arte e i lasciti di importanti Artiste del panorama mondiale (come Emily Dickinson o Frida Kahlo) o di donne che, attraverso l’arte, hanno lottato per l’emancipazione femminile. I concerti si svolgeranno alle 21 nello spazio interno di Barco Teatro mentre, prima del concerto, dalle 19.30, si cenerà nello spazio esterno con le proposte della chef del Barco.

Nella medesima rassegna, ai 4 concerti di musica jazz si alternano 3 concerti di musica classica: 3 giovani e brillanti soliste italiane, già avviate ad una brillante carriera e vincitrici di importanti premi, porteranno al Barco la loro passione, il loro talento, il rapporto straordinario con il loro strumento esibendosi in recitals solistici di grande suggestione, anticipati da una loro personale presentazione e dalla introduzione ai programmi proposti del critico musicale Alessandro Tommasi. I concerti di musica classica si terranno alle ore 18 all’interno del teatro e, a seguire, si potrà godere del bel plateatico esterno attardandosi gustando un aperitivo anche in compagnia delle artiste.

Rassegna “Cene-racconto”

La seconda rassegna è costituita da vere e proprie cene letterarie durante le quali il pubblico potrà assistere a letture, videoproiezioni di filmati originali o di immagini e accedere a contenuti multimediali relativi a testi letterari di grande fascino e cultura (come La saga dei Pirati della Malesia di Emilio Salgari, il poema omerico Odissea, il romanzo Pinocchio di Carlo Collodi) e realizzati da Bruno Lovadina; le cene saranno allestite nello spazio esterno (in caso di maltempo si sposteranno all’interno) e gli interventi saranno cadenzate con i tempi della sceneggiatura e i menu saranno composti dalla chef del Barco in relazione ai temi di ciascun testo letterario.

Nello spazio interno di Barco Teatro sarà infine possibile visitare la mostra fotografica di Luciano Tomasin “Alberi”, la cui inaugurazione è prevista per sabato 2 giugno alle ore 18.

Calendario e sinossi

LocandIina BT LIVE 2-2

Mercoledì 2 giugno – ore 18 inaugurazione mostra d’arte

Alberi

Inaugurazione della stagione con la mostra fotografica di Luciano Tomasin.

Una delle colonne portanti di Barco Teatro, il fotografo/video director Luciano Tomasin, ci regala una mostra interessante e suggestiva composta da grandi stampe dei suoi ritratti della natura: protagonista è l’albero, nella sua stagionalità, nella sua essenza di figura molteplice e monumentale, spesso antropomorfizzata, cristallizzata dalla tecnica fotografica che ne esalta liricità ed espressività. La sala di Barco Teatro diventa così una foresta in cui passeggiare e contemplare.

La mostra rimarrà visitabile gratuitamente durante lo svolgimento di tutti gli eventi della stagione.

Venerdì 4 giugno – ore 20 - 1° cena-racconto

Claudia Fioraso con Bruno Lovadina

Affamato come una tigre. A cena con Sandokan.

Sandokan, Yanez, La Perla di Labuan.. La prima cena-racconto è ambientata nel mondo salgariano: gustando sapori “selvaggi” ed esotici potremo farci trasportare nelle avventure dei Pirati della Malesia dalla lettura di alcuni brani tratti dalla omonima saga e rivedendo alcuni estratti del celebre sceneggiato che, negli anni ’70, rapì milioni di bambini e ragazzi oggi diventati adulti e che verranno proiettati nello schermo allestito nello spazio esterno del Barco (all’interno in caso di tempo sfavorevole).

Venerdì 18 giugno – ore 20 - 2° cena-racconto

Claudia Fioraso con Bruno Lovadina

L’Odissea. Ricette e curiosità di un mitico viaggio

Il poeta Omero nella sua Odissea descrive un viaggio di ritorno: un racconto ricchissimo di personaggi straordinari, paesaggi mediterranei, miti e divinità ma anche passioni umane intense terrene e quadri di vita domestica, semplice e genuina. Tutti questi elementi, offerti al pubblico dalla lettura di alcuni passaggi del poema classico così come dalla riproposizione di momenti tratti dalla filmografia televisiva di repertorio, si potranno ritrovare anche nella composizione del menu che scandirà la cena racconto.

Domenica 20 giugno – ore 18 - 1° concerto “Muse in Musica” - classica

Lara Biancalana, violoncello

Il violoncello. Una voce umana

Borsista della prestigiosa “Yehudi Menhuin School” di Londra a soli 15 anni, Lara Biancalana –classe 2003- entra giovanissima nel panorama internazionale dei grandi giovani talenti, invitata ad esibirsi in Festival nazionali e internazionali e lavorando con nomi prestigiosi della musica classica, come Mario Brunello, Antonio Pappano, Salvatore Accardo, Giovanni Sollima. A Barco Teatro proporrà un programma che accosta la musica di Johann S. Bach (Suite N. 3 in Do maggiore BWV 1009) a quella di Benjamin Britten (Suite per violoncello solo No.1 op.72)

Venerdì 2 luglio – ore 20 - 2° concerto “Muse in Musica” - blues

Le signore del Blues

Alessia Obino presenta “I Used to Be Your Sweet Mama”

con Marina De Luca (attrice), Enrico Terragnoli (banjo), Carlo Bianchetti (chitarra).

Questo concerto è il primo di un ciclo di 4, prodotti da Barco Teatro e ideati da Alice Nereide Cossa (che ne è anche Direttrice artistica) e che portano sul palco un dialogo tra l’espressione musicale (jazz, blues, world music) e teatrale (monologhi e letture) su un unico tema: la storia, l’arte e i lasciti di importanti Artiste del panorama mondiale.

Il femminismo nero è stato il primo a riconoscere le somiglianze e le connessioni fra tutte le forme di oppressione. Una serata di straordinaria musica ma anche di riflessione molto attuale, attraverso la riproposizione di brani musicali che rappresentano l’eredità blues in autrici ed interpreti di colore, come Bessie Smith, Billie Holiday, Ellen Coleman, Nina Simone, a cui daranno voce i monologhi originali scritti per l’occasione da Marina De Luca. Il menu della cena contribuirà ad entrare in questa particolare atmosfera.

Domenica 4 luglio – ore 18 - 3° concerto “Muse in Musica” - classica

Cristina Galietto, chitarra

La chitarra. Sorprendente polifonia

La seconda giovane musicista classica che si presenta al Barco è Cristina Galietto: classe 2000, il suo percorso con la chitarra l’ha già portata in molti paesi Europei, dove ha tenuto concerti, partecipato a Masterclasses con

illustri Maestri e vinto numerosi concorsi (“Alexis Rago” International Guitar Competition di Stoccarda, International Competition for Young Guitarists “Andrés Segovia” di Monheim am Rhein e Uppsala International Guitar Festival and Competition). Ha già al suo attivo la pubblicazione di un cd, “Avant l’Aube” (Timespan recordings) rappresentativo di un modo intimo, delicato e passionale di sentire la musica - caratteristiche che emergono nel suo modo di suonare. Proporrà al Barco un programma con musiche di D. Scarlatti, (Sonata K.408 e Sonata K.377), N. Paganini (II. Romanza e III. Andantino variato dalla “Grande Sonata”), M. Giuliani, (Sonata op.15) e F. Tarrega (Fantasia su temi dalla Traviata).

Venerdì 9 luglio – ore 20 - 4° concerto “Muse in Musica” – non solo jazz

Eretiche

Alice Nereide Cossa presenta, con di Marina De Luca (attrice), “Canti e racconti su donne libere”

con Franco Nesti (contrabbasso), Matteo Alfonso (tastiere), Enrico Smiderle (batteria e percussioni).

Uno spettacolo coinvolgente pensato per far dialogare con ritmi scenici, varietà di colore e immagini ben definite, l’espressione musicale e quella teatrale. Un discorso artistico che racconta e suona la vita e le opere di donne che hanno combattuto le loro realtà patriarcali diventando eterni fenomeni di realizzazione, emancipazione e potere femminile. Monologhi originali scritti da Alice Nereide Cossa e Marina de Luca, musiche tratte dal repertorio standard jazz (ma non solo..)

Sabato 10 luglio – ore 20 - 3° cena-racconto

Claudia Fioraso con Maurizio Stagni

Lucciole e merli bianchi: a cena con Artusi e Pinocchio

Ultimo appuntamento con le cene raccontate curate dalla Chef di Barco Teatro.

La vera storia di Pinocchio, quella che pochi hanno letto, è fatta di frittate che volano fuori dalla finestra, lucciole, serpenti, tagliole, lumache, faine, marmotte, pappagalli, cani neri, merli bianchi, enormi fritture... Verrà raccontata lungo una cena che, come “le avventure di Pinocchio”, celebra la miseria e la ricchezza: un itinerario culinario decisamente illustre e originale di cucina povera di recupero con qualche concessione al lusso, accompagnato da immagini che diventano il filo conduttore tra racconto, cibo, luce e buio.

Venerdì 16 luglio – ore 20 - 5° concerto “Muse in Musica” - jazz

Emily Dickinson

Beatrice Arrigoni presenta “My River runs to thee”

con Angela Guasti (attrice), Fabrizio Carriero (percussioni)

Ciclo di poesie di Emily Dickinson musicate e “improvvisate” da canto, percussioni e voce recitante. Visioni immaginifiche declinate attraverso colori cangianti, suoni, silenzi solenni. Gioco perpetuo di spazi tra parola e gesto dove la poesia riluce come evocazione, e dove il suono ne suggella il senso più profondo. Un viaggio attraverso sperimentazioni timbriche, melodie minimali, ritmi pulsanti e rarefatti che raccontano la parola in maniera visionaria e appassionata. Le forme, i colori (e i sapori) del menu saranno in perfetta sintonia.

Domenica 18 luglio – ore 18 - 6° concerto “Muse in Musica” - classica

Giada Visentin, violino

Violino. Sonorità cangiante

Un altro giovane e straordinario talento musicale al femminile: Giada Visentin. Classe 1998, formatasi con i migliori docenti in ambito internazionale, Giada ha già maturato numerose esperienze come solista e come spalla in collaborazione con importanti realtà orchestrali e in formazioni cameristiche con solisti di chiara fama (Solisti Veneti, la Nuova Orchestra da Camera "Ferruccio Busoni”, l’Orchestra da Camera del FVG, l'Orchestra Cantelli e la CEMAN Orchestra, Vladimir Mendelssohn e Aylen Pritchin). Nel 2020 è stata selezionata con altri 5 migliori allievi dell’Accademia W. Stauffer di Cremona, dove si sta attualmente perfezionando, scelti dal M° Accardo allo scopo di realizzare l’integrale dei Concerti di W.A. Mozart, debuttando alla Sala Verdi del Conservatorio di Milano per le Serate Musicali e incidendo il Concerto n. 2 KV 211.

A Barco Teatro potremo ammirarla nella sua esecuzione della Passacaglia per violino solo di E. I. F. von Bibe, dell’Andante e Allegro dalla Seconda Sonata per violino solo BWV 1002 di J. S. Bach, della Sonata n.2 per violino solo di I. Khandoshkin e della Sonata n.2 per violino solo di E. Ysaye.

Venerdì 23 luglio – ore 20 - 7° concerto “Muse in Musica” – world music

Viva Frida!

Jennifer Cabrera Ferna?ndez presenta “Mexico e cielo”

con Angela Guasti (attrice), Davide Beltran Soto Chero (chitarra).

Viaggio attraverso le opere e la vita dell’amata pittrice fin dentro ad una delle culture più antiche e affascinanti del mondo. La donna e l’artista, l’amore per la pittura e l’amore per Diego, la vita e la morte, la politica e le tradizioni, la sua dualità espressa in ogni ambito e distintiva quanto il suo tratto, raccontata e cantata con autenticità e sentimento.

Universo messicano nelle musiche e nel menu della cena di accompagnamento allo spettacolo.

Note

Dalla riapertura dei teatri nazionali, Barco Teatro ha recepito e preso atto delle disposizioni vigenti emanate dal Ministero della Salute nonché dalle Autorità Regionali e Locali competenti, finalizzate ad adottare le misure preventive per eliminare o ridurre al minimo le cause, effettive o potenziali, di rischio di contagio CoVid-19. Durante gli eventi con cena, il pubblico seguirà le normative vigenti nella conduzione dei ristoranti, quindi siederà in tavoli opportunamente distanziati e distribuiti; gli eventi che si terranno all’interno (tutti i concerti e le cene letterarie in caso di maltempo), troveranno un ambiente opportunamente sanificato, con ricambio d’aria a presa diretta a ciclo continuo (eventualmente rinforzato con il mantenimento delle grandi finestrature sul giardino aperte), allestito con posti a sedere secondo le regole del distanziamento sociale, attrezzato con i necessari sistemi informativi in tema di contenimento epidemico e con presidi di sanificazione dislocati in più punti.

Orari

Le Cene-racconto e le cene prima dei Concerti di musica jazz/blues/folk si terranno alle ore 19.30 nello spazio all’aperto (in caso di maltempo si terranno all’interno). Tutti i concerti si terranno all’interno: i concerti di musica jazz/blues/folk avranno inizio alle ore 21, dopo la cena (in caso di disponibilità residua di posti, sarà possibile partecipare ai soli concerti con accesso alle ore 21 direttamente in sala), mentre i concerti di musica classica si terranno la domenica pomeriggio alle ore 18 e al termine, bar e giardino a disposizione di pubblico e artisti per aperitivi.

Costi

  • Cene - racconto del 4 e del 18 giugno (Sandokan e Odissea): euro 40.
  • Cena - racconto del 10 luglio (Pinocchio): euro 45.
  • Cene - Concerto del 2, 9, 16 e 23 luglio (Le signore del Blues, Eretiche, Emily Dickinson e Viva Frida): euro 40 (possibilità di accesso al solo concerto secondo disponibilità residua verificabile la sera del concerto: euro 15).
  • Concerti musica classica: euro 10.

La prenotazione è obbligatoria per tutti gli eventi, con posti assegnati sino ad esaurimento dei posti disponibili.

Per info e prenotazioni: info@barcoteatro.it; www.barcoteatro.it; tel/sms/wathsapp: 3755764000

https://www.facebook.com/BarcoTeatro

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tornano gli appuntamenti estivi di Barco Teatro: tredici eventi culturali nel cuore di Padova

PadovaOggi è in caricamento