rotate-mobile
Cultura Vigonza / Via Carpane, 4

Torna la rassegna letteraria di Vigonza “Declinazioni letterarie in chiostro”

Dal 23 maggio al 19 giugno, cinque appuntamenti al Chiostro della Chiesa S. Margherita via Carpane, 4 Vigonza. Tutti i dettagli

Torna la rassegna letteraria di Vigonza “Declinazioni letterarie in chiostro”.

Scarica il pieghevole con tutti gli appuntamenti

Di seguito tutti gli eventi:

Partecipazione

Gli incontri si svolgeranno alle 20.45

Chiostro della Chiesa S. Margherita via Carpane, 4 Vigonza (PD)

Informazioni

UAV 349 2246085 | uniapertavigo@gmail.com Biblioteca Comunale 049 8090372

Accompagnano le letture i musicisti:

  • Beatrice Zavan e Giulia Mandro (viola e violino)
  • Marco Barizza (pianola)
  • Antonio Pasuto (chitarra)

Rassegna Letteraria a cura di: Paola Benetollo

LOCANDINA_240514_172251

  • 23 maggio “Vicolo Sant’Andrea 9”
    Manuela Faccon
    Prendendo spunto da vicende storiche e da ricordi d’infanzia, Manuela Faccon costruisce il ritratto di una donna unica e, al tempo stesso, come tante, fragile dentro, ma forte fuori, per gli altri. Un romanzo intimo e intenso sulla dignità al femminile, sui sacrifici che comporta la lealtà, verso il prossimo e verso se stessi. Una voce potente, nuova, ma con una musicalità antica.
    Dialoga con l’autrice: Paola Benetollo
  • 30 maggio “Nella stanza dell’imperatore”
    Sonia Aggio
    Candidata al premio Strega 2024
    In questo libro, con grande talento e accuratezza, l’autrice ricostruisce la parabola esistenziale di Giovanni Zimisce attraverso il racconto epico della sua ascesa al trono, descrivendo la realtà quotidiana di una delle dominazioni più estese che il mondo abbia mai conosciuto. Un romanzo storico impeccabile, dal sapore di un classico che, con una trama ricca di intrecci, intrighi, amori e terribili inganni, e uno stile coinvolgente e ricercato, ci conduce tra le scintillanti stanze dei palazzi imperiali e i loro splendidi giardini, mostrandoci il volto segreto delle città d’Oriente.
    Dialoga con l’autrice: Sara Ziraldo
  • 6 giugno “Resta con me, sorella”
    Emanuela Canepa
    Premio Calvino 2017
    Premio Latisana per il Nord-Est 2024
    Quali sogni ti erano concessi in Italia, negli anni Venti del Novecento, se non eri un uomo? Con la consueta capacità di scrutare nell’animo femminile e nell’ambiguità delle relazioni, Emanuela Canepa racconta due donne che, imprigionate dal potere maschile o dalla propria incapacità di opporvisi, sognano di liberarsi dalle catene della Storia.
    Dialoga con l’autrice: Paola Benetollo
  • 13 giugno “Alma”
    Federica Manzon
    Finalista premio Campiello 2011
    Federica Manzon scrive un romanzo dove l’identità, la memoria e la Storia personale, familiare, dei Paesi si cercano e si sfuggono continuamente, facendo di Trieste un punto di vista da cui guardare i nostri difficili tentativi di capire chi siamo e dov’è la nostra casa.
    Dialoga con l’autrice: Aleksandra Ivic
  • 19 giugno “Non si uccide di martedì”
    Andrea Molesini
    Vincitore del Premio Campiello 2011
    Una commedia nera ambientata negli anni del fascismo tra Venezia e Rodi. Attorno al testamento di una vedova molto ricca si dispiegano torbide relazioni familiari e intrecci criminali, mentre Venezia si affaccia prepotente con la Giudecca e le chiese, il Caffè Florian e l’eterna magia dell’acqua.
    In questo libro Andrea Molesini autore di Non tutti i bastardi sono di Vienna e di Il rogo della Repubblica sceglie la via del romanzo storico per raccontare torbide relazioni familiari e intrecci criminali, invitando il lettore a esplorare il passato per interrogare il presente
    Dialoga con l’autore: Paola Benetollo
    “Se vogliamo conoscere il senso dell’esistenza, dobbiamo aprire un libro: là in fondo, nell’angolo più oscuro del capitolo, c’è una frase scritta apposta per noi".
    Pietro Citati

Foto articolo da comunicazioni stampa

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna la rassegna letteraria di Vigonza “Declinazioni letterarie in chiostro”

PadovaOggi è in caricamento