menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ornella Vanoni e la voce unica al Geox ricorda che “Senza errori non c’è mai la felicità”

Accolta sul palco patavino come una vera diva qual è, la signora della musica delizia con una performance a tratti ostacolata dal raffreddore ma godibile, unica e piena di emozioni

Un venerdì sera, 16 febbraio, molto particolare al Gran teatro Geox. In scena Ornella Vanoni energica rispetto all’ultimo concerto del 2015 dove a tratti appariva stanca. Dopo l’esperienza sanremese la signora della musica sembra aver ritrovato un’energia e una vitalità regalando una serata particolarmente intima, dove non sono mancati colpi di scena, frecciatine e, ovviamente, la musica. Una macedonia fatta di tante emozioni, qualche sbaglio e non sono mancati i pianti, ma anche tanta allegria e molta, molta voce che come un incenso ha invaso delicatamente il teatro in via Tassinari.

Lacrime

Ornella non sta bene, ha il raffreddore, ma questo non le impedisce di cantare e di regalare delle performance uniche come in “Te voglio bene assai” dove ricorda Caruso e ancor di più Lucio Dalla. Ci sono lacrime che dal palco arrivano al pubblico e il tutto viene amplificato dagli applausi e dalle confidenze: “Con l’età si diventa più sensibili. Ho perso da poco due persone care e questo mi rende più vulnerabile”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Atmosfera intima

La serata si tinge di ironia, la solita quella di Ornella, a cui ci ha abituato per anni e di tanta, tanta musica quella della sua voce particolare che in ogni nota fa sognare. Sì, ci sono state delle imperfezioni, lei stessa ammette di aver una rinite cronica, ma quello che rimane è l’esperienza di essere qui a Padova davanti ha una delle più belle voci italiane e, dopotutto, “Senza errori non c’è mai la felicità”. Tutto questo è unico e regala a chi la vede un sentimento e una gioia infinita grazie alla sua voce calda, rotonda e avvolgente riuscendo a creare un’atmosfera talmente intima da farci sentire a casa davanti al camino, con un bicchiere di vino, mentre Ornella è lì appoggiata allo sgabello che sembra stia cantando solo per te.

Il bene dei fan patavini

La si vede molto infastidita per questo raffreddore che non lascia pace e insiste a farle gocciolare il naso, ma come una leonessa instancabile continua a regalare emozioni, certo se il bene che si respira nell’aria dei fan patavini fosse stata una medicina a quest’ora sarebbe già guarita. Concerto consigliato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento