Il temporale non ferma Giorgio Poi: la musica indie protagonista al parco della musica

Il maltempo non lasciava presagire nulla di buono, ma sabato 13 luglio al momento del live anche la tempesta si era ben sfogata lasciando finalmente spazio alla musica in via Venezia

"The show must go on". Proprio così e la serata musicale prevista non è stata annullata, sebbene il violento temporale abbattutosi su Padova sabato 23 luglio, verso le 19.30, destava molte preoccupazioni, e non solo per il concerto, ma il live comunque è stato confermato. Ad esibirsi è Giorgio Poi, giovane cantautore italiano milanese di adozione, che porta in scena le sue sonorità indie, contornate da ritmi rock. I testi parlano bene il linguaggio delle nuove generazioni e, infatti, il parco della musica vede fra gli spettatori soprattutto millennials.

Opening

L'apertura della serata è affidata alla band locale dei Post Nebbia  ma subito dopo entra in scena il protagonista della serata, Giorgio Poi, che alterna brani dai suoi due album in studio, Fa niente del 2017 e “Smog”, sua ultima fatica discografica.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

È solo l’inizio, ne sentiremo ancora parlare

Fra i brani più applauditi e nei quali il pubblico risulta coinvolto ricordiamo “Missili”, brano uscito la scorsa estate che vede la collaborazione del cantautore con Fra Quintale e con i produttori Takagi e Ketra e le più recenti “Stella” e “Vinavil”. Di quest'ultima Giorgio azzarda inizialmente una versione a cappella che strega i suoi fans soprattutto quando sussurra la frase «Ti sei messa una maglietta che fa rima con la tua faccia perfetta ma con una macchia che non va più via». Certamente promossa questa giovane leva cantautorale italiana di cui sicuramente sentiremo ancora parlare a lungo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Questa cosa non dura due settimane, abbiamo un progetto che arriva a maggio 2021»

  • Giordani: «Mia figlia vive un momento delicato, per alcuni giorni mi asterrò da qualsiasi attività pubblica»

  • Il Giro d'Italia arriva a Monselice: strade chiuse dalle 12.30, dodici i comuni interessati

  • Coronavirus, Zaia: «Ho l'impressione che questo Dpcm sia solo un "riscaldamento a bordo campo"»

  • Coronavirus, l'aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e nel Veneto

  • Coronavirus, il prof. Ursini difende Andrea Crisanti: «Parole sgradevoli dal professor Palù»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento