rotate-mobile
Cultura Riviere / Via dei Livello, 32

Torna la mondanità a Padova: un successo la prima della stagione di prosa del Verdi

I padovani non rinunciano alla mondanità e grazie alle norme di sicurezza, in primis il green pass, ecco che anche i teatri tornano a riempirsi. L'opera in scena fino a domenica 24 ottobre è Turandot e la prima di mercoledì 20 è stata un successo grazie anche alla splendida messa in scena del regista Pier Luigi Pizzi

Al via la stagione del Verdi con un’opera che forse qualcuno conosce già in versione lirica, qui a Padova invece proposta in versione prosa. Quella del 20 ottobre 2021 è stata davvero una rinascita, si torna a teatro con la capienza al 100% e i padovani non si sono certo lasciati sfuggire l’occasione per viversi una serata esclusiva in sicurezza.

IMG_3251-2

La storia

La mondanità e l’eleganza della città passano anche per il teatro e l’opera in scena (fino a domenica 24 ottobre, qui i dettagli) è l’avvincente Turandot. Se credete che Squid games sia macabro, si deve sapere che la bella principessa dei sobborghi di Pechino pur di non maritarsi, desiderio incessante del padre, sottopone i malcapitati pretendenti a tre difficili indovinelli. L’errore o la non risposta non resta di certo impunita e la cattivissima Turandot (Federica Fresco) come sanzione sceglie la decapitazione. Sì, una punizione esemplare, per scoraggiare i pretendenti, ma che a quanto pare non riesce a farli desistere. Testa dopo testa, ecco che l’uomo giusto arriva, il principe Calaf (Leonardo Tosini) risponde correttamente, ma come in tutte le cose, nulla è così scontato e semplice e la vicenda si ingarbuglia in un labirinto fatto di menzogne, nuovi indovinelli e minacce.

IMG_3247-2

La perfezione

Per sapere come va a finire consiglio la visione di quest’opera messa in scena dal registra Pier Luigi Pizzi che crea una perfezione scenica difficile da trovare. Tutto diventa ipnotico: dai colori alle mosse, tutto è studiato nei minimi dettagli e il risultato è un’ora e mezza dove tutti si possono godere la magia del teatro.

«Bentornati»

Gli attori della fucina del teatro stabile del Veneto sono quelli che ora stanno diventando delle star a Padova: Riccardo Gamba e Andrea Bellacicco in primis; ai tanti «bentornati» delle maschere all’ingresso si aggiunge il nostro «bentornati a voi sul palco, che piacere». 

Spettacolo in scena fino a domenica 24 ottobre, qui i dettagli.

IMG_3242-2

Il presidente dello Stabile del Veneto Giampiero Beltotto e l’assessore alla cultura Andrea Colasio

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna la mondanità a Padova: un successo la prima della stagione di prosa del Verdi

PadovaOggi è in caricamento