rotate-mobile
Mercoledì, 7 Dicembre 2022
Cultura Riviere / Via dei Livello, 32

Concerto per oboe di Strauss: maestro e allievo si ritroveranno dopo tanti anni a Padova

Al Teatro Verdi Padova, l’Orchestra di Padova e del Veneto si unirà agli oboisti Hansjörg Schellenberger e Paolo Brunello per eseguire la prima italiana della nuova edizione critica del Concerto per oboe di Strauss e la Gran Partita di Mozart. L’evento coronerà la brillante carriera di Paolo Brunello come Primo oboe OPV, diretto dal suo storico maestro tedesco, già Prima parte dei Berliner Philharmoniker

Giovedì 31 marzo alle ore 20.45 al Teatro Verdi Padova si terrà il quinto appuntamento della 56ª Stagione Concertistica dell’Orchestra di Padova e del Veneto, intitolata Natura Sonorum. Insieme a OPV, la serata vedrà riunirsi sul palco del Verdi due oboisti d’eccezione: Hansjörg Schellenberger e Paolo Brunello. Maestro e allievo si ritroveranno dopo tanti anni a Padova in un concerto volto a celebrare i 38 anni di servizio di Paolo Brunello come Primo oboe dell’Orchestra di Padova e del Veneto, interpretando in prima nazionale la nuova edizione critica del Concerto per oboe e piccola orchestra di Richard Strauss curata dal maestro Schellenberger che, per l’occasione, dirigerà l’Orchestra mente Paolo Brunello si esibirà in qualità di solista. Fedele alle indicazioni del compositore, l’analisi pubblicata da Schellenberger applica studi approfonditi ad anni di pratiche esecutive, aprendo la strada a un nuovo approccio interpretativo del Concerto di Strauss basato principalmente sul rapporto di tempo che intercorre tra i singoli movimenti che lo compongono.

Scopri i dettagli dell'evento

Nella seconda parte della serata, posata la bacchetta e impugnato nuovamente l’oboe, Schellenberger si unirà a OPV nell’interpretazione della Serenata per fiati n. 10 K 361 di Wolfgang Amadeus Mozart, maggiormente nota come Gran Partita.

Dopo aver completato gli studi musicali presso il Conservatorio “A. Steffani” di Castelfranco Veneto, nel 1981 Paolo Brunello ha frequentato la Hochschule der Kuenste di Berlino sotto la guida di Schellenberger. Del maestro tedesco Brunello è divenuto in seguito assistente ai Corsi di Alto Perfezionamento Musicale dell’Accademia Chigiana di Siena per i successivi tre anni, mentre dal 1984 ricopre il ruolo di oboe principale dell’Orchestra di Padova e del Veneto.

Già Primo oboe dei Berliner Philharmoniker dal 1980 al 2001, Hansjörg Schellenberger si è esibito con i maggiori direttori al mondo, da Herbert von Karajan a Carlo Maria Giulini, Riccardo Muti, Zubin Mehta e Claudio Abbado, coltivando sempre la direzione d’orchestra. Dopo una serie di concerti con OPV nel 1995, Schellenberger ha ricevuto proposte di direzione dall’Orquestra de la Comunidad de Madrid, l’Orchestra Sinfonica di Gerusalemme, l’Orchestra de Valencia e l’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino, la Camerata Salzburg, l’Orchestra Verdi di Milano, la Filarmonica della Radio Tedesca di Saarbrücken-Kaiserslautern e molte altre compagini di prim’ordine. Dal 2000 tiene un corso di oboe presso la prestigiosa Escuela Superior de Musica Reina Sofia di Madrid.

Biglietti

Abbonamenti ciclo completo e ciclo parziale serie verde.

Biglietti a partire da 10 euro acquistabili online su www.teatrostabileveneto.it o direttamente alla biglietteria del Teatro Verdi (Via dei Livello, 32).

Paolo Brunello, Ph. Zetagroup (1)-2

Paolo Brunello, Ph. Zetagroup - da comunicato stampa

Schellenberger-HJ-3550-Foto-GerhardWinkler-2

Hansjörg Schellenberger, Ph. GerhardWinkle - da comunicato stampa

Foto articolo - Sonia Ligorio, L’orchestra della natura

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Concerto per oboe di Strauss: maestro e allievo si ritroveranno dopo tanti anni a Padova

PadovaOggi è in caricamento