Domenica, 26 Settembre 2021
Cultura Cittadella / Via Indipendenza, 19

Torna la stagione di prosa del Teatro Sociale di Cittadella, tutti gli spettacoli in programma

Sindaco e Assessore alla Cultura dichiarano: «Da gennaio andranno in scena anche gli ultimi spettacoli della Stagione di Prosa 2019/2020 con quattro rappresentazioni di altissimo livello. Tutti gli spettacoli saranno all'insegna della sicurezza e del rispetto delle misure igienico-sanitarie in vigore»

«Il teatro è espressione, comunicazione, coinvolgimento. Fare teatro significa dialogare con le persone e offrire loro un'opportunità di crescita sociale, morale ed educativa. Grande dunque la soddisfazione nel poter finalmente vedere rialzarsi il sipario del nostro Teatro Sociale dopo lo stop forzato che l'emergenza sanitaria ha imposto, e riuscire così a recuperare quella vitalità culturale che tanto ci appartiene. Gli attori sono pronti a calcare di nuovo il palcoscenico e tornare a farci sorridere, divertire, emozionare e riflettere...», con queste parole il Sindaco Luca Pierobon e l’Assessore alla Cultura Francesca Pavan annunciano la nuova stagione 2020-21 del Teatro Sociale di Cittadella, simbolo dell’identità culturale della nostra comunità cittadina.

La nuova stagione di prosa 2020/2021 è realizzata in collaborazione con Arteven Circuito Teatrale Regionale / Regione Veneto e Pro Cittadella.

Programmazione spettacoli

Apertura di sipario mercoledì 16 e giovedì 17 dicembre 2020 con Corrado Tedeschi e la figlia CAMILLA TEDESCHI per la prima volta insieme sul palcoscenico nella commedia di Gianni Clementi Partenza in salita. Un padre Peter Pan e una figlia diciottenne alle prime armi alle prese con una lezione di guida, che si rivela l’occasione per conoscersi davvero fra crisi adolescenziali, scoperte allarmanti, altarini svelati, scatti d’ira, ma anche complicità, risate, tenerezze.

Mercoledì 3 e giovedì 4 febbraio 2021 è la volta di Vi presento Matilde Neruda scritto da Liberato Santarpino, che racconta attraverso la voce di Pablo Neruda, interpretato da Sebastiano Somma, e Matilde Urrutia, interpretata da Morgana Forcella, la loro grande storia d’amore. In questo reading teatrale, accompagnato da una partitura musicale sul tema dei tanghi e dalle danze di due ballerini, si delinea un ritratto completo dello scrittore, appassionato cantore dell’epica dei poveri e portavoce delle istanze degli oppressi.

Ambra Angiolini e Ludovica Modugno il 23 e 24 febbraio sono le interpreti de Il nodo di Johnna Adams, pièce che pone al centro l’incandescente dialogo su valori e responsabilità, fra il mondo della scuola – in continua trasformazione – e quello della famiglia. Scrive la regista Serena Sinigaglia: non è semplicemente un testo teatrale sul bullismo (il che, comunque, basterebbe a renderlo assolutamente attuale e necessario), è soprattutto un confronto senza veli sulle ragioni intime che lo generano. Osa porsi le domande assolute come accade nelle tragedie greche, cerca le cause e non gli effetti. Nella produzione del Teatro Stabile del Veneto Le donne di Franca Valeri di Franca Valeri in programma mercoledì 3 e giovedì 4 marzo - l’attrice padovana Lucia Schierano dà vita ad un dialogo immaginario con la celebre autrice-attrice che, con la sua intelligenza e quel suo straordinario senso dell’umorismo, ha attraversato la storia dello spettacolo italiano. Schierano raccoglie alcuni sketches dell’impareggiabile artista, facendone emergere lo sguardo acuto e ironico col quale ha dato forma a personaggi indimenticabili.

La stagione si chiude martedì 16 e mercoledì 17 marzo 2021 con Stefano Accorsi protagonista di Patria (titolo provvisorio), regia di Giampiero Solari e testo di Lucia Calamaro. L’attore bolognese, noto per le sue interpretazioni sia teatrali che cinematografiche, ha recitato in Ormai è fatta di Enzo Monteleone (Grolla d’Oro miglior attore), Radiofreccia di Luciano Ligabue (David di Donatello, Premio Amidei e Ciak d’Oro), Le fate ignoranti di Ferzan Özpetek (Nastro d’Argento 2001, Ciak d’Oro e Globo d’Oro della Stampa Estera in Italia), Un viaggio chiamato amore di Michele Placido (Coppa Volpi miglior attore alla 59a Mostra di Venezia). Nel 2006 torna a teatro diretto da Sergio Castellitto con Il Dubbio (Premio Pulitzer 2005 per la drammaturgia) di John Patrick Shanley. Nel 2012, sempre in teatro, recita nel fortunato spettacolo Furioso Orlando. Si divide tra Italia e Francia, dove è stato nominato Chevalier de l’Ordre des Arts et des Lettres (Cavaliere dell’Ordine delle Arti e delle Lettere) dal Ministero della Cultura francese.

Inizio degli spettacoli: ore 21.

L'abbonamento si trasforma in carnet

Per questa stagione l’abbonamento si trasforma nel CARNET DI SPETTACOLI – senza diritto di prelazione - con il quale si potranno vedere tutti e 5 gli appuntamenti in programma (previste sempre 2 date per spettacolo per collocare gli spettatori in sicurezza secondo le normative vigenti).

Condizioni per l'acquisto carnet

Carnet di 5 biglietti pre-acquistati euro 125

È possibile pre-acquistare un carnet di 5 biglietti della stagione 2020/2021 a prezzo agevolato senza diritto di prelazione presso il Teatro Sociale: Giovedì 19 novembre e venerdì 20 novembre dalle ore 18.00 alle 21.30. I biglietti sono nominali e non cedibili. Al momento dell’acquisto del biglietto gli studenti dovranno presentare alla biglietteria il badge universitario.

Prezzi del singolo spettacolo Biglietto intero euro 25 - Biglietto ridotto euro 22 - Ridotto studenti euro 10.

Stagione di prosa 2019/2020 – Si recupera

In questo periodo di necessari cambiamenti di direzione si è provveduto a riprogrammare anche gli appuntamenti interrotti da marzo 2019, per la prima emergenza sanitaria, con nuove date o nuovi spettacoli

Sindaco e Assessore alla Cultura dichiarano a questo proposito: «Da gennaio andranno in scena anche gli ultimi spettacoli della Stagione di Prosa 2019/2020 con quattro rappresentazioni di altissimo livello. Tutti gli spettacoli saranno all'insegna della sicurezza e del rispetto delle misure igienico-sanitarie in vigore».

Questo il nuovo calendario che si intreccia con quello della nuova stagione. Martedì 19 e mercoledì 20 gennaio 2021 Lello Arena diretto da Luciano Melchionna è il principale protagonista di Parenti Serpenti, divertente e amara commedia di Carmine Amoroso nota al grande pubblico grazie al film “cult” di Mario Monicelli del 1992. Venerdì 29 e sabato 30 gennaio 2021 Maria Amelia Monti con Roberto Turchetta – nei panni di Massimo e Betta, personaggio femminile che tanto aveva di Natalia stessa - in scena con La Parrucca, spettacolo dai due atti unici di Natalia Ginzburg che sembrano l’uno la prosecuzione dell’altro. Mercoledì 17 e giovedì 18 febbraio 2021 è la volta di Stivalaccio Teatro in Arlecchino Furioso, spumeggiante pièce diretta da Marco Zoppello. Il 21 e 22 aprile 2021, infine, Ettore Bassi e Simona Cavallari, accompagnati da Giancarlo Ratti e Malvina Ruggiano, interpretano Mi amavi ancora…, dove passato e presente giocano a nascondino come la verità e la menzogna, regia di Stefano Artissunch.

Emergenza covid-19. prescrizioni per l'accesso al teatro sociale

  • Si prega di presentarsi in teatro almeno 20 minuti prima dello spettacolo
  • Divieto di accesso in presenza di febbre (oltre 37.5°) o altri sintomi influenzali. All'ingresso sarà effettuata la misurazione della temperatura corporea
  • Divieto di accesso per soggetti che nei 14 giorni precedenti abbiano avuto contatti con positivi al Covid-19
  • Divieto di accesso per soggetti che nei 14 giorni siano rientrati/arrivati da zone dichiarate a rischio secondo le indicazioni dell'OMS
  • Sarà redatto l'elenco delle persone presenti che andrà conservato per almeno 14 giorni
  • All'ingresso e all'interno dell'area dedicata al pubblico saranno messe a disposizione soluzioni idroalcoliche per l'igiene delle mani
  • Obbligo di mantenere la distanza interpersonale di almeno 1 metro ad eccezione dei componenti dello stesso nucleo familiare o conviventi o persone non soggette al distanziamento in base alle disposizioni vigenti
  • Obbligo di indossare la mascherina durante tutta la permanenza nel teatro.

Informazioni e comunicazioni

Comune di Cittadella, Ufficio Attività Culturali: Tel. 049 9413473/74
Pro Cittadella: Tel. 049 5970627 - Teatro Sociale: Tel. 348 0090061
www.procittadella.it - www.myarteven.it – FB/arteven

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna la stagione di prosa del Teatro Sociale di Cittadella, tutti gli spettacoli in programma

PadovaOggi è in caricamento