L'oca di San Martino, a tavola tra gusto e tradizione in tanti locali padovani

Venticinque ristoranti e venti pasticcerie della provincia aderiscono alla 16esima edizione de “A tavola con l’oca di San Martino”, rassegna enogastronomica promossa da Appe

Un appuntamento lungo l’intero mese di novembre per conoscere, apprezzare e riassaporare il gusto unico dell’oca padovana e i tipici dolcetti per celebrare l'antica festa di San Martino. Grazie ad Appe, che propone per il sedicesimo anno “A tavola con l’Oca di San Martino”, potranno scegliere venticinque tra ristoranti, trattorie e pizzerie e venti pasticcerie della provincia patavina.

Una tradizione antica

L'iniziativa recupera l'antica tradizione del consumare le carni grasse dell'oca per avere fortuna, rievocando un rito propiziatorio un tempo comune in campagna per festeggiare la fine dell’anno agricolo. I diversi locali proporranno piatti a tema, nel segno della riscoperta e rivisitazione dei sapori antichi. Ricette classiche (sopa coada d’oca nel
pignatto, patè di rovinassi di fegato d’oca, coscia d’oca in confit) a cui si aggiungeranno anche versioni inedite (tagliata di petto e straccetti d’oca, tortelloni ripieni, tagliatelle e bigoli al ragù d’oca, carbonara, risotto, speck, porchetta, salsiccia e spiedo d’oca). I ristoranti propongono tutti, alla carta, uno o più piatti in degustazione, mentre alcuni dedicheranno speciali serate al tema con menù gourmet esclusivi, in cui le portate si accompagnano ai vini del territorio.

Ristoranti aderenti

A Banda del Buso, Padova
Al Palazzon, Galliera Veneta
Al Pirio, Torreglia
Aldo Moro La Cuisine, Montagnana
Antica trattoria Al Bosco, Saonara
Antica trattoria Antenore, Torreglia
Antica trattoria Ballotta dal 1605, Torreglia
Antica trattoria Taparo, Torreglia
Boccadoro, Noventa Padovana
Da Giovanni, San Giorgio in Bosco
Eurochecco, Villanova di Camposampiero
Gourmetteria, Padova
Hostaria San Benedetto, Montagnana
Il Console, Saccolongo
In Corte dal Capo, Conselve
La Bulesca, Selvazzano Dentro
La Famiglia, Correzzola
La Montanella, Arquà Petrarca
La Montecchia, Selvazzano Dentro
La Posa degli Agri, Polverara
L’Hostaria di via Roma, San Martino di Lupari
Locanda Aurilia, Loreggia
Miravalle, Montegrotto Terme
Nalin tradizione e cucina, Campodarsego
Radici Terra e Gusto, Padova

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I dolci

Quanto alle dolcezze della tradizione del Santo guerriero, i maestri pasticceri si cimentano con l’oca, il cavallo e la spada di San Martino, tipicità golose esposte in bella vista nelle vetrine dei loro negozi nelle giornate dell’8, 9 , 10 e 11 novembre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: primo caso di alunno positivo nel Padovano, classe e docenti in isolamento

  • «Dov’è la felicità? È molto lontana, è vicino a Padova», il meme diventa virale

  • Tragedia nella Bassa: bimba di un anno e mezzo muore investita dal nonno

  • Frontale tra una Punto e un furgoncino: 17enne padovana perde la vita

  • Crisanti smentisce Zaia: «Il modello Veneto è merito dell'Università di Padova»

  • È vero che i farmaci generici sono uguali a quelli di marca?

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento