"Rex a teatro", tutti gli spettacoli al Cinema Rex

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

Dopo la rassegna dedicata alle famiglie il Cinema Rex di via Sant’Osvaldo ha scelto di arricchire la sua programmazione con una piccola stagione dedicata al teatro di prosa, 4 appuntamenti che si terranno di venerdì sera(ore 21), nati dalla collaborazione con il Teatro Fuori Rotta.

TEATRO DI PROSA, SCOPRI TUTTI GLI SPETTACOLI AL CINEMA REX

Il primo spettacolo ad inaugurare la rassegna “Rex a Teatro” venerdì 2 febbraio è Il Sogno di Arlecchino diretto da Pino Costalunga per una produzione di Fondazione Aida. La storia racconta la vita di Tristano Martinelli, l’attore mantovano che visse tra la seconda metà del ‘500 e gli inizi del ‘600, dal cui genio è nata proprio la maschera di Arlecchino. Quello che la storia, mescolata alla leggenda, racconta è che Martinelli, per inventare il suo Arlecchino, ha usato una maschera di diavolo della Sacra Rappresentazione, una forma di teatro popolare diffusa fin dal Medio Evo un po’ in tutta Europa, dove i diavoli avevano quasi sempre ruoli comici.

E’ firmato da Fondazione Aida anche lo spettacolo del 2 marzo, si tratta di Parole Venete in punta di lingua, con Pino Costalunga, Sergio Marchesini e Giorgio Gobbo (Piccola Bottega Baltazar). Un racconto tra il serio e il divertito di quello che ha significato e significa la parola, in particolare quella in dialetto veneto. Il secondo e l’ultimo spettacolo sono firmati dal Teatro Fuori Rotta con la regia di Gioele Peccenini.

Il 16 febbraio tocca a Piccoli crimini coniugali di Eric Emanule Scmitt, la commedia che racconta la storia di Gilles, un uomo vittima di un misterioso incidente. Gilles perde la memoria, quando torna a casa, con l’aiuto della moglie, prova giorno dopo giorno a ricostruire la propria vita. Ma molti dettagli non tornano, la moglie sembra nascondere qualcosa.

Altra commedia, questa volta di Neil Simon, in scena il 16 marzo, è L’Ultimo degli amanti focosi con protagonista Barney, un uomo qualunque, ma con una vita irreprensibile da onesto proprietario di ristorante, marito per bene di una donna quasi senza macchia e padre perfetto di cinque figli. Qualcosa cambia, e tre donne non proprio integerrime avranno la meglio sul pover’uomo.

INFORMAZIONI

Gli spettacoli iniziano alle 21, ingresso 8 euro, ridotto a 5 euro per under 14.
Abbonamento 4 spettacoli 25 euro.
Biglietti su www.cinemarex.it, info 3271064758; info@cinemarex.it.

PROGRAMMA

Venerdì 2 febbraio ore 21
IL SOGNO DI ARLECCHINO
Fondazione Aida

Regia Pino Costalunga

Lo spettacolo segue la vita di Tristano Martinelli, l’attore mantovano dal cui genio è nata proprio la maschera di Arlecchino. Per inventare il suo Arlecchino, ha usato una maschera di diavolo della Sacra Rappresentazione, dove i diavoli avevano quasi sempre ruoli comici.

Venerdì 16 febbraio ore 21
PICCOLI CRIMINI CONIUGALI di Eric Emanule Scmitt
Teatro Fuori Rotta

Regia Gioiele Peccenini

Gilles è vittima di un misterioso incidente: ha perduto la memoria. Partendo da ciò che la moglie gli racconta, Gilles cercherà di ricostruire la propria vita. Ma se Lisa avesse mentito? Lui è proprio così come lei lo descrive? E lei è veramente sua moglie?

Venerdì 2 marzo ore 21
PAROLE VENETE IN PUNTA DI LINGUA
Fondazione Aida

Con Pino Costalunga, Sergio Marchesini e Giorgio Gobbo

Con la parola inizia la storia dell’umanità e così il nostro spettacolo: un racconto tra il serio e il divertito di quello che ha significato e significa la parola e in particolare la parola del dialetto veneto.

Venerdì 16 marzo ore 21
L’ULTIMO DEGLI AMANTI FOCOSI di Neil Simon
Teatro Fuori Rotta

Regia Gioele Peccenini

Cosa può spingere un onesto gentiluomo a divenire uno spietato rubacuori capace di macchiarsi dei più spregevoli sotterfugi? Al suo fianco vi saranno tre donne dal torbido passato con le quali vivrà appassionanti e pittoresche avventure...

Torna su
PadovaOggi è in caricamento