I valori che non muoiono 2019 “Alla luce del mito”, le conferenze a Palazzo Moroni

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

La rassegna I valori che non muoiono, promossa dall’Assessorato alla Cultura / Settore Cultura, Turismo, Musei e Biblioteche del Comune di Padova, in collaborazione con la Società Dante Alighieri, rappresenta, all’interno delle iniziative culturali della città, una tradizione consolidata da oltre un decennio di attività. Ciascun incontro nasce a margine di una figura, un tema o un’immagine scelti tra le possibilità innumerevoli che ogni canto dantesco può evocare, suggerire o ricordare. Per ripercorrerne poi il motivo all’interno della storia della cultura, secondo un gioco di specchi o di rimandi che giunge fino a noi.

Scarica il depliant con tutti gli incontri

Il ciclo di quest’anno è dedicato al mito. Tema antichissimo, eppur sorprendentemente moderno. Oggi regala simboli alla psicanalisi quanto alle neuroscienze. Occhieggia nella pubblicità, ammicca nelle canzoni, ispira fortunatissime saghe cinematografiche e televisive. Ma ha attraversato ogni stagione della cultura europea, alla quale ha regalato nome e forma se fu proprio un mito, quello della fanciulla Europa, rapita da Zeus su una costa fenicia, a definire la prima fisionomia, geografica e culturale, del continente in cui viviamo. Perché il mito non ha tempo, come tutto ciò che attiene all’essenza nuda dell’umanità. Di cui, prima che racconto, è sostanza, semplice e complessa come ogni esistenza umana.

Conferenze a cura di Maristella Mazzocca, Presidente dell’Associazione Dante Alighieri-Comitato di Padova.

Programma

Inizio conferenze: ore 17.30

5 marzo
I miti sono gli occhi della mente

Quelli ch’anticamente poetaro l’età de l’oro e suo stato felice forse in Parnaso esto loco sognaro (PG. XXVIII, 139-141)
Relatore Marcello Veneziani (editorialista e scrittore)
Introduce Maristella Mazzocca

14 marzo
La genesi: mito o metafora?

...l’amor divino mosse di prima quelle cose belle (If. I, 19-20)
Intervengono Roberto Ravazzolo (Facoltà Teologica) e Martino Dalla Valle (Saggista)
Introduce Maristella Mazzocca

20 marzo
Dalla nascita alla nostalgia del mito

“...In quella parte ove surge ad aprire Zefiro dolce le novelle fronde di che si vede Europa rivestire... (Par., XII, 46-48)
Intervengono Enrico Berti (Accademia dei Lincei) e Silvio Ramat(Università di Padova)
Introduce Maristella Mazzocca

28 marzo
Ovidio, dell’amore e di altri miti

Come al nome di Tisbe aperse il ciglio Piramo, in su la morte, e riguardolla allor che ‘l gelso diventò vermiglio (Pg., XXVII, 37-39).
Intervengono Francesca Ghedini (Università di Padova) e Giulia Salvo (Università di Padova)
Introduce Maristella Mazzocca

Informazioni

Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Agli studenti sarà rilasciato un attestato di partecipazione utile per il credito formativo.

Settore Cultura, Turismo, Musei e Biblioteche
tel. 049 8204529 - donolatol@comune.padova.it

Società Dante Alighieri - Comitato di Padova
cell. 348 1072540 - dantealighieripadova@gmail.com

Torna su
PadovaOggi è in caricamento