Per scoprire dal vivo "L'Egitto di Belzoni": la nuova proposta firmata Boscolo Tours

In occasione della mostra “L’Egitto di Belzoni. Un gigante nella terra delle piramidi”, Boscolo Tours presenta il suo nuovo viaggio creato per celebrare l’esploratore a 200 anni dal suo ritorno a Padova dopo la prima spedizione

Foto di rito dopo la conferenza stampa di presentazione del viaggio legato all'omonima mostra in corso al San Gaetano

In occasione della mostra “L’Egitto di Belzoni. Un gigante nella terra delle piramidi” (dedicata all’esploratore pioniere padovano Giovanni Battista Belzoni), Boscolo Tours presenta il suo nuovo viaggio "L’Egitto di Belzoni" creato per celebrare l’esploratore a 200 anni dal suo ritorno a Padova dopo la prima spedizione.

Giovanni Battista Belzoni

Giovanni Battista Belzoni è un personaggio unico che ha affascinato anche il grande cineasta George Lucas nel creare l’Indiana Jones dei Predatori dell’arca perduta (1981). La mostra racconta l’Egitto all’epoca Belzoni, ma anche l’Egitto della civiltà faraonica che, grazie al nostro infaticabile esploratore, iniziava a svelare i suoi segreti. Centrale è la narrazione sul personaggio, sulla sua eccezionalità, sulla sua acutezza intellettuale. Ricostruzioni di ambienti, tecnologia digitale ed effetti speciali si snodano lungo il percorso espositivo, il cui filo conduttore è costituito dai tre viaggi compiuti da Belzoni lungo il Nilo tra il 1816 e il 1818: in tal modo al visitatore sarà possibile rivivere l’emozione della scoperta. Il materiale proviene da prestigiosi musei italiani ed europei (British Museum e Louvre, fra gli altri), con alcuni pezzi e documenti esposti per la prima volta.

L'Egitto di Belzoni

L’itinerario "L’Egitto di Belzoni" rende omaggio alle sue gesta con un’esperienza che ripercorre i suoi viaggi in terra d’Egitto. Un tour di nove giorni che parte dal Cairo per visitare i luoghi di culto come il Museo Egizio e le piramidi di Cheope, Chefren e Micerino, per poi spostarsi ad Alessandria d’Egitto e visitare il Museo Nazionale, le Catacombe, la Colonna di Pompeo e la moderna biblioteca costruita in onore della biblioteca più imponente dell’antichità purtroppo andata distrutta. Il viaggio prosegue raggiungendo Assuan per visitare la Grande Diga e poi il bellissimo tempio di Philae, situato su un’isola del Nilo, luogo sacro della sepoltura di Osiride. La scoperta dell’Egitto continua con le visite ai tempi più suggestivi: quello di Abu Simbel, quelli di Kom Ombo e quello di Horus a Edfu. Si prosegue verso Luxor per ammirare i Colossi di Memnone, le celebri tombe nella Valle dei Re e delle Regine e il tempio della Regina Hatshepsut. Le tappe successive sono Abydos, una delle necropoli più importanti nella storia dell'Antico Egitto, con il tempio dedicato ad Osiride divinità del regno dei morti e Dendera per ammirare il tempio di Hathor, dea della fertilità e dell'amore. Un itinerario creato dagli esperti Boscolo per permettere ai propri clienti di immedesimarsi nel grande archeologo e ripercorrere le sue orme.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue sulle strade padovane: frontale auto-furgone, un morto e due feriti

  • Luca Zaia attacca Poiana: «Non si può andare in tv a sputtanare il Presidente della Regione, ditelo a Pennacchi»

  • Clio all'ombra del Santo: apre a Padova il temporary store della celebre make-up artist

  • Tragedia lungo l'autostrada: padovano schiacciato sotto il suo camion

  • 30 secondi di pura magia: il video spot del Natale a Padova

  • Un corpo riaffiora dal canale. Il deambulatore abbandonato prima della tragedia

Torna su
PadovaOggi è in caricamento