Un video eccezionale per un luogo magnifico: la Cappella degli Scrovegni "entra" a casa vostra

Un video immersivo a 360° racconta in modo spettacolare la messa celebrata dal Vescovo Claudio Cipolla nella Cappella degli Scrovegni in occasione dell’anniversario della sua consacrazione

La Cappella degli Scrovegni

La forzata “quarantena” di queste settimane, con i musei, le gallerie d’arte, ma anche le chiese vuote, accende l’interesse per le tecnologie che permettono di fruire a distanza di questi beni. Un esempio eccezionale di cosa la tecnologia - insieme a veri e propri artisti del settore video - è in grado di proporre, è il video immersivo a 360° realizzato all’interno della Cappella degli Scrovegni lo scorso 25 marzo da Andre Guidot di Mediatrama srl, in occasione di un evento altrettanto eccezionale.

Consacrazione

Il 25 marzo infatti è l’anniversario della consacrazione nel 1305 della Cappella degli Scrovegni ed ogni anno in questa data una messa viene celebrata all’interno della Cappella al cospetto degli straordinari affreschi di Giotto. Quest’anno, per l’emergenza Coronavirus, la messa si è svolta a porte chiuse, senza pubblico ed è stata eccezionalmente celebrata dal Vescovo Mons. Claudio Cipolla. Comune di Padova e Diocesi hanno colto l’opportunità di documentare questo evento particolare e grazie all’intervento dell’ assessore Andrea Colasio e della caposettore Federica Franzoso da un lato e dall’altro di Don Daniele Longato per la Diocesi hanno affidato a Mediatrama la realizzazione del video.

Il video

La particolarità di questa tecnologia immersiva a 360° è che le immagini realizzate possono essere godute pienamente su un normale computer, tablet o smartphone accedendo a un semplice video di Youtube. E più delle parole, davvero, questa volta contano le immagini:

La tecnica

Andre Guidot ha una lunga esperienza di queste tecnologie e con esse ha realizzato già numerosi video; già nel 2015 durante Expo era stato incaricato della regia di “Panorama di Altagamma”, un video immersivo che oggi rappresenta l'Italia nel mondo. Spiega lo stesso Guidot: «Questa tecnologia permette un’esperienza sensoriale totale, resa possibile grazie alla tecnologia immersiva a 360º e alla realtà virtuale, ultimi rappresentanti di una nuova frontiera della visione, soluzioni che stanno ridefinendo i modi di raccontare e di fruire dei contenuti, interattivi e non. Un plauso va certamente fatto al Comune di Padova e alla Diocesi che si stanno distinguendo in termini di comunicazione anche attraverso l'uso di nuove tecnologie». Ma questa esperienza non è destinata a rimanere un episodio isolato: «Queste riprese rientrano in un progetto più ampio di Mediatrama che mira a realizzare un film a 360º nella e sulla città di Padova  continua Guidot - poiché oggi più che mai nel ripensare la promozione e la fruizione turistica e culturale bisogna trovare delle soluzioni innnovative e alla portata di tutti. Questo video potrà essere visto da tutti su Youtube e navigato attraverso gli smartphone che ormai tutti posseggono. Ad arricchire il progetto ci sarà anche la realizzazione di grafiche animate immersive ad hoc dell'artista digitale Luigi Dalla Riva, che collabora con me da molti anni». Mediatrama Srl è uno studio creativo nato con la finalità di sviluppare progetti in cui tecnologia e narrazione siano utilizzati in modo etico e socialmente responsabile. L'acronimo di Mediatrama è T.R.A.M.A.: Tecnologia. Responsabilità. Audiovisivo. Multimedia. Arte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strade insanguinate: perde il controllo dell'auto sui Colli, muore noto barista di 31 anni

  • Tragedia nel pomeriggio: auto esce di strada, morto un 19enne e grave un coetaneo

  • Malore improvviso: è mancato nella notte il Primo Dirigente Medico della Polizia di Stato, Massimo Puglisi

  • Si schianta con un ultraleggero nella Bassa: morto il pilota 52enne

  • Femminicidio di Cadoneghe: la denuncia e i retroscena di un delitto "annunciato"

  • Coronavirus, Zaia: «Scommettiamo che prima di aprile il virus non se ne andrà?»

Torna su
PadovaOggi è in caricamento