Workshop a Padova "Energia, innovazione e ambiente" a servizio della cooperazione internazionale

​Un'azienda padovana presenta un nuovo sistema mobile e leggero, inviabile ed utilizzabile ovunque, che sfrutta l'energia solare per potabilizzare l'acqua, anche e soprattutto per il Terzo Mondo.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

Il futuro dell'economia si gioca sull'energia soprattutto se rinnovabile e finalizzata magari anche alla cooperazione internazionale e al cosiddetto Terzo Mondo. Da qui nasce il workshop "ENERGIA, INNOVAZIONE & AMBIENTE " in programma giovedì 23 luglio nella splendida cornice dell'Orto Botanico di Padova, organizzato da Professione Impresa in collaborazione con Tecnoelettra Srl , azienda di Limena che nell'occasione presenterà 2 nuovi sistemi autonomi per le energie rinnovabili. Ospite d'onore vista l'importanza dell'evento il neo assessore alle attività produttive della Regione Veneto Roberto Marcato.

Si tratta di NRGBOX e di NRGBOX CARE SYSTEM.

Il primo è un sistema completamente sviluppato e prodotto da Tecoelettra stessa che permette di accumulare energia elettrica generata da una fonte rinnovabile ( energia fotovoltaica, eolica o idroelettrica) per renderla disponibile durante tutto l'arco del giorno o della notte. Il funzionamento avviene tramite innovativi accumulatori al litio che possono garantire grande durata nel tempo ad elevate prestazioni.

Il secondo sistema che ne deriva ed è stato personalizzato per il trattamento dell'acqua sia da pozzo che piovana è il NRGBOX CARE SYSTEM .

Si tratta di un'unità compatta facilmente trasportabile (il tutto è racchiuso in un piccolo container di 3m) che racchiude un sistema di trattamento acqua e che viene alimentato dall'energia del sole e del veneto. In pratica è un'unità mobile di potabilizzazione delle acque, completamente autonoma che può essere facilmente spedita ed installata praticamente in qualsiasi parte del mondo.

Il sistema e il kit relativo è stato realizzato a Padova con il patrocinio della Regione del Veneto avvalendosi del Fondo europeo di sviluppo regionale .

Tre i passaggi per potabilizzare l'acqua attraverso il sistema inventato da Tecnoelettra che dipendono anche dalla qualità dell'acqua di partenza: un ciclo di "ultra-filtrazione" per acque superficiali o di falda, oppure un ciclo con "osmosi inversa" per acque fortemente inquinate o salmastre o di mare. Il sistema conclude la purificazione con trattamenti per eliminazione dei batteri e per la conservazione dell'acqua evitando la proliferazione dei batteri stessi, quindi rendendo l'acqua pronta per essere distribuita anche attraverso un sistema di acquedotto.
L'acqua trattata può servire un piccolo villaggio, un servizio sanitario o un hotel garantendo, in base alla grandezza del sistema da 15 a 60 metri cubi di acqua potabile al giorno.

Moltissime ovviamente le applicazioni del sistema ma in questo caso l'attenzione viene rivolta alla potabilizzazione dell'acqua in particolare nel Terzo Mondo dove questo elemento vitale non è ancora un diritto acquisito.

Durante il workshop patavino dunque non mancherà la componente di cooperazione internazionale e anche quella più strettamente economica legata all'utilizzo delle energie alternative come volano dell'economia stessa.

Il programma del pomeriggio prevede alle 18.00 la visita guidata al Nuovo Giardino della Biodiversità a cui seguirà alle 19,00 l'Introduzione di Raffaele Zanon, Presidente di Professione Impresa e i Saluti di Roberto Marcato, neo Assessore Regionale Sviluppo economico.

Quindi spazio ai lavori con la presentazione del progetto di Tecnoelettra con l'ing. Marco Boschello e con la relazione di Antonio Cibin, Regional Manager BancaMediolanum su "Il Futuro dell'economia si gioca sull'Energia". A concludere un Cocktail per i presenti.

Torna su
PadovaOggi è in caricamento