Per l’Europeade 2012 a Padova cercasi "volontari con l’obiettivo antropologico"

Cristina Toso - consigliere comunale di Padova, delegata dell'iniziativa Europeade del Folklore 2012 - segnala la disponibilità dei volontari del Fotoclub Padova per "vivere dall'interno l'Europeade" in porgramma dall'11 al 15 luglio con la partecipazione di oltre 4.000 persone appartenenti a oltre duecento gruppi folkloristici di tutt'Europa

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

"Sono entusiasta di come i padovani stanno rispondendo al tam-tam del 'cercasi volontari per l'Europeade' - esclama Cristina Toso, consigliere comunale delegata all'iniziativa - è di oggi pomeriggio, infatti, la conferma che il Fotoclub Padova parteciperà con una ventina di persone adulte alla prossima Europeade del Folklore che si terrà nella nostra città dall'11 al 15 luglio. Volontariamente queste, ed altre persone, si stanno rendendo disponibili nell'incontrare i partecipanti al Festival Itinerante Europeo del Folklore e condurli nello scrigno prezioso che è Padova. Non una supplenza dei volontari delle realtà di protezione civile, molte delle quali con encomio si stanno prodigando in Emilia, ma veri e propri 'ciceroni cittadini' che credono in Padova città delle culture europee".

"Siamo il più vecchio fotoclub di Padova - riferisce Mario Dal Molin, Presidente del Fotoclub Padova - quest'anno compiamo i cinquant'anni della nostra realtà e tra le iniziative del cinquantennale rientra la partecipazione in qualità di volontari a questo Festival itinerante europeo del Folklore che la consigliera Cristina Toso da mesi ci racconta con parole e immagini". "La nostra realtà associativa ha una particolare attenzione all'antropologia delle diverse società europee - prosegue il Presidente del Fotoclub Padova - quest'appuntamento presenta uno spaccato delle genti europee che raccontano e si raccontano con tratti distintivi della propria tradizione popolare dei secoli scorsi. Abbiamo quindi 'a portata di mano', in città, per cinque giorni, uno spaccato ineguale".

"Giungeranno in città oltre quattromila artisti dai 27 paesi dell'Europa - prosegue Cristina Toso - ad eccezione dell'Olanda, in quanto i gruppi folkloristici olandesi hanno preso paura del nostro caldo torrido che con i loro costumi folkloristici pesanti non riuscirebbero a sopportare".

In occasione dell'Europeade in città l'Amministrazione comunale ha redatto un "avviso pubblico per la formazione di un elenco di volontari per 'Europeade 2012' - Padova, 11-15 luglio 2012" (avviso disponibile in Padovanet) in cui si chiede la disponibilità di persone che collaborino nell'accoglienza ai gruppi folkloristici provenienti da tutta Europa e nell'accompagnarli nelle piazze dei quartieri e del centro storico di Padova dove si svolgeranno gli spettacoli.

L'Europeade 49° edizione vedrà a Padova la partecipazione di 4.100 artisti popolari afferenti a oltre duecento gruppi folkloristici. La disponibilità richiesta da coloro che vorranno essere 'volontari dell'Europeade' è da una manciata di ore all'intero arco dei cinque giorni di presenza a Padova dei partecipanti. L'amministrazione comunale padovana fornirà ai volontari il materiale necessario per lo svolgimento dell'attività, le dotazioni di riconoscimento e d'identificazione e le autorizzazioni/disposizioni tecniche, oltre alla copertura assicurativa per i singoli cittadini e per gli iscritti di Associazioni la cui assicurazione non comprenda il tipo di attività prevista.

Torna su
PadovaOggi è in caricamento