Fiera ExpoBici a Padova

ExpoBici Padova come non l’avete mai corsa: il pay-off che accompagna l’edizione 2015 non è solo uno slogan, ma rappresenta la miglior sintesi dell’ambizioso progetto messo in pista da PadovaFiere. «La fiera si propone con un format nuovo – spiega l’amministratore delegato di PadovaFiere Daniele Villa – che integra la vetrina espositiva con una grande festa di pubblico: in programma un calendario di eventi e spettacoli fuori e dentro il perimetro del nostro polo fieristico, per abbracciare il centro cittadino, teatro di un grande Fuorisalone, e la vicina area dei Colli Euganei, spazio vocato sia al cicloturismo sia al ciclismo “agonistico”, scenario di un ricchissimo programma non stop di test day. Avremmo potuto limitarci a replicare un modello fino ad oggi vincente, abbiamo deciso invece di ingranare una nuova marcia. Negli ultimi anni il mercato fieristico è mutato: oggi le fiere sono chiamate ad essere – oltre che vetrine espositive - luoghi di “gestazione” che indichino strade nuove».

Il programma dei test day è online da oggi: ben sette percorsi, con un calendario di due giornate – giovedì 17 e venerdì 18 settembre - mentre gli spazi espositivi in Fiera saranno aperti il sabato e la domenica. L’anno scorso le iscrizioni ai test day sono state bruciate in poche ore: un successo che ha evidenziato il potenziale - e la fortissima domanda in molti casi inevasa - di questo tipo di proposte, capaci di calamitare un pubblico vastissimo di appassionati, come dimostra il successo di altri appuntamenti a livello internazionale. Da qui - dopo un’attenta analisi di mercato - la scelta di investire con decisione anche su questo fronte. Un “giro di boa” nato anche grazie al rapporto, costante e preziosissimo, con il pubblico dei 60mila appassionati che da sette anni segue la manifestazione anche attraverso i social: «Un pubblico – continua Villa - straordinariamente affezionato e fidelizzato che, ne siamo certi, anche quest’anno non mancherà all’appuntamento con ExpoBici Padova e da cui ci è giunta a gran voce la richiesta di un calendario di eventi da affiancare alla vetrina espositiva».

L’amministratore delegato coglie inoltre l’occasione per una precisazione a proposito della recente vicenda giudiziaria: «Il pronunciamento del giudice arrivato nei giorni scorsi rispetto alla nostra richiesta di sospensiva ci lascia con l’amaro in bocca - e, non posso negarlo, con una certa sorpresa - ma non ci mette in difficoltà: Expobici Padova è già da tempo un’altra fiera, una fiera che guarda a un pubblico diverso, e la cui tenuta non dipende certo dagli esiti, favorevoli o meno, delle aule giudiziarie. Certo, è bene ricordarlo, il pronunciamento del 21 maggio scorso è solo un giudizio di primo grado rispetto alla richiesta di sospensiva, mentre il procedimento giudiziario è ancora aperto…Aspettiamo fiduciosi e nel frattempo continuiamo a lavorare per la “nuova” ExpoBici Padova, moderna, internazionale ed aperta a un pubblico sempre più vasto…». Il programma dei test day è le modalità di iscrizione sono disponibili su www.expobici.it

NON SOLO EXPOBICI..

Dopo il successo di Campionaria - che si è confermata la seconda fiera di pubblico per numero di visitatori a livello nazionale - nel quartiere di via Tommaseo già si guarda ai prossimi appuntamenti in programma. A settembre, dal 9 all’11 settembre torna Flormart, il Salone internazionale del Florovivaismo e Giardinaggio, e anche in questo caso il format va nella direzione di un profondo rinnovamento, con l’introduzione di tante novità, a partire dal concorso internazionale di architettura del Paesaggio - Flormart Garden Show - per stimolare una riflessione nuova sul verde urbano. Non solo: l’occasione offerta dall’Expo è stata intercettata grazie a un accordo con PadovaPromex che porterà una cinquantina di nuovi buyer in Fiera. Tornano e si rafforzano gli appuntamenti con Casa su Misura (3-11 ottobre) e Tuttinfiera (31 ottobre - 1 novembre), mentre - guardando all’inizio del 2016 - c’è già grande attesa per la nuova ExpoFoodWorld (15-19 gennaio), la Fiera internazionale del cibo presentata nei giorni scorsi, che occuperà l’intero quartiere fieristico. Il tema delle passioni, in tutte le sue declinazioni, è da sempre uno degli elementi portanti della programmazione di PadovaFiere, che ad appuntamenti come Tuttinfiera riesce a calamitare un pubblico di 50mila visitatori: ed è proprio sulla leva della passione che scommette anche la nuova Country Fair (29-31 gennaio), kermesse tutta dedicata al variegato mondo dei cowboy - dalle musiche alle esibizioni fino ai cavalli - che “muove” centinaia di migliaia di appassionati. Importanti novità anche sul fronte “strutturale”: grazie a uno stanziamento del Comune di Padova i lavori per il rifacimento dei tetti dei padiglioni partiranno già nei prossimi giorni, mentre a luglio è previsto l’abbattimento del Palazzo delle Nazioni che lascerà il posto al cantiere per il nuovo Centro Congressi.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Fiere, potrebbe interessarti

I più visti

  • L'Egitto di Belzoni. Un gigante nella terra delle piramidi, mostra al San Gaetano

    • dal 25 ottobre 2019 al 28 giugno 2020
    • Centro Culturale Altinate San Gaetano
  • Pittura conviviale a Tribano

    • dal 13 ottobre 2019 al 7 giugno 2020
    • Patronato
  • Festa d'Irlanda 2020 ai giardini dell'Arena

    • dal 15 al 19 aprile 2020
    • Giardini dell'Arena
  • "‘900 italiano, un secolo di arte", mostra ai musei civici agli Eremitani

    • dal 1 febbraio al 10 maggio 2020
    • Musei Civici agli Eremitani
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    PadovaOggi è in caricamento