"Palco aperto" con Lavinia Mancusi & Semilla in concerto a Ca' Sana

Giovedì 5 maggio una serata musicale con doppio appuntamento a Ca' Sana: dalle 20.30 alle 21.30 "Palco aperto!" in versione ridotta e dalle 21.30 concerto di Lavinia Mancusi & Semilla.
"Palco aperto!" è l'appuntamento bisettimanale che da l'occasione a musicisti, attori, poeti, performers e artisti di diverso tipo di esibirsi davanti al pubblico.

LAVINIA MANCUSI & SEMILLA

Lavinia Mancusi: voce, violino, chitarra, tamburi a cornice, castagnette.
Gabriele Gagliarini: percussioni.
Riccardo Medile: chitarre.

Semilla, derivato dallo spagnolo e indicante la "semina", è il titolo del primo lavoro della cantante folk romana Lavinia Mancusi che sancisce, l'unione artistica con il percussionista di origine peruviana Gabriele Gagliarini, produttore dell'album.
Questo è un progetto di multiculturalità e integrazione, ma al contrario delle orchestre che si stanno formando adesso, multietniche, qui è lo step successivo, dove ormai la culture in visita, hanno dato il loro frutti, e la nostra musica tradizionale, ne ha subito il fascino.

La "semina", cui si riferisce il titolo, è quella dei suoni di cui la nostra terra trabocca. Molti popoli hanno attraversato, abitato e cantato questo paese; molti l'hanno deturpato e violentato. Ma tutti hanno lasciato una traccia, consegnato un seme che ancora si manifesta e canta. Sono semi che, pur nella loro diversità, germogliano vicini e ci raccontano di un'umanità errante e poetica. L'uomo è diventato stanziale, ma la musica è rimasta nomade e noi e la nostra cultura siamo i frutti di tale movimento.
Il lavoro dei due musicisti romani vuole essere un omaggio e, insieme, una dichiarazione di complicità e comunione con questo vento che soffia e semina e che ogni differenza annulla.
Punto di partenza privilegiato e Madre ispiratrice delle contaminazioni ritmiche ma non solo, è la tradizione musicale italiana che, pur nella sua complessità e perfezione, si rivela essere una tela bianca dalle possibilità potenzialmente infinite, capace di dialogare alla pari e con il medesimo linguaggio delle altre culture popolari, del Mediterraneo,
Grazie alla miriade di popoli e culture che hanno lasciato un seme in questa terra è possibile risalire ad un unicum concettuale che lega i popoli tra loro nelle loro espressioni più autentiche: l'unicum è la musica, musica nomade.
Questo progetto, vuole essere una chiave di lettura di ciò che sta accadendo adesso in Italia, vuole essere una testimonianza di come la musica popolare si stia trasformando.

LAVINIA MANCUSI 

Rivelazione femminile del folk romano e nazionale, tra i vari progetti è attualmente violino e voce femminile romana nel nuovo tour di Alessandro Mannarino.
ballerina, cantante e polistrumentista è oggi una delle migliori nuove interpreti della musica popolare e folk in Italia.E stata scelta nel 2014 a rappresentare la nuova voce femminile della canzone folk romana al festival di Orvieto, UmbriaFolk Festival, e nel 2015 come rappresentante femminile della canzone romana nel tour di Mannarino. Violinista, studia musica fin da bambina. Risale al 2006 l' incontro con la musica popolare attraverso la persona di Nando Citarella che fino al 2010 è suo Maestro di canto lirico e Popolare e percussioni italiane. In qualità di danzatrice prima , fa parte della formazione Tamburi del Vesuvio sotto la direzione di Nando Citarella, come voce e violino con Ambrogio Sparagna e Eugenio Bennato con i quali partecipa ad alcuni tra i più importanti festival folk e non solo. Nella world music collabora con Olen Cesari, e Takadum orchestra.

GABRIELE GAGLIARINI

Percussionista e produttore, da oltre dieci anni si occupa della diffusione della musica tradizionale in genere in particolare di quella del Mediterraneo. Insegna percussioni flamenche e orientali. Da dieci anni è insegnante di Etnie, a Marina di Camerota, manifestazione culturale che insegna danze e ritmi dal mondo.
Collabora con le maggiori formazioni di musica World a Roma e in Italia da i Tamburi del Vesuvio di Nando Citarella, Noureddine fatty, Olen Cesari, Stefano Saletti, Milagro Acustico, Takadum orchestra di cui è produttore, Natalio Mangalavite e numerose compagnie di flamenco, ideatore e produttore della rassegna Roma semillas flamencas
All'auditorium parco della musica di Roma.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • James Blunt in concerto alla Kioene arena

    • 24 marzo 2021
    • Kioene Arena
  • Subsonica "Microchip temporale club tour" all'Hall di Padova

    • solo domani
    • 4 marzo 2021
    • Hall
  • PFM canta De André – Anniversary, concerto al Gran teatro Geox

    • 13 marzo 2021
    • Gran Teatro Geox

I più visti

  • “Van Gogh. I colori della vita”, mostra al Centro culturale San Gaetano

    • dal 10 ottobre 2020 al 11 aprile 2021
    • Centro Culturale Altinate San Gaetano
  • Mostra “I Macchiaioli. Capolavori dell'Italia che risorge” a palazzo Zabarella

    • dal 24 ottobre 2020 al 18 aprile 2021
    • Palazzo Zabarella
  • Tour guidato a Padova: "Storia e bellezza non si perdono col tempo"

    • 6 marzo 2021
    • Alla Fontana di Prato della Valle
  • James Blunt in concerto alla Kioene arena

    • 24 marzo 2021
    • Kioene Arena
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    PadovaOggi è in caricamento