Luigi Robuschi interpreta l’opera di Tiziano “il Ratto di Europa”

Il 34enne ex giocatore del Petrarca Rugby terrà una conferenza al Gabinetto di Lettura e Società di Incoraggiamento di Padova

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

Il prossimo 31 maggio presso lo storico Gabinetto di Lettura e Società di Incoraggiamento di  Padova, si terrà la conferenza dedicata all’opera di Tiziano Vecellio,  “II ratto di Europa”. Il celebre pittore cadorino dipinse l’opera tra il 1559 ed il 1562 e da allora questo dipinto, come molti altri, è al centro di studi al fine di interpretarne il misterioso significato.

Il dottor Luigi Robuschi, 34enne padovano che di recente ha concluso con successo il Dottorato di Ricerca in Storia Moderna all’Università di Padova, argomenterà la sua interpretazione dell’opera, frutto di una lunga  ricerca, durante una conferenza aperta al pubblico nella sede del Gabinetto di Lettura  di Piazza Insurrezione 4 dalle ore 18.30.

Fino ai primi anni 2000 Luigi Robuschi era giocatore di rugby, rappresentante della Nazionale Giovanile ed in contemporanea studiava all’università di Padova ottenendo dei brillanti risultati. Abbandonato lo sport per dedicarsi completamente agli studi è ora autore di diverse pubblicazioni storiche e di storia dell’arte.

“La disciplina nello studio l’ho imparata sul campo da rugby e sono molto grato ai miei allenatori che negli anni mi hanno insegnato a dare sempre il massimo, sia nello sport che nella vita” dice Luigi Robuschi “è un grande onore per uno studioso giovane come di me poter presentare la mia ricerca al Gabinetto di Lettura e Società di Incoraggiamento, una delle più antiche e prestigiose istituzioni culturali di Padova. Per questo devo ringraziare il Presidente Alberto Turolla e Marsilio Papafava de’Carraresi per avermi proposto come conferenziere”.

 
Torna su
PadovaOggi è in caricamento