I martedì al cinema a Padova a 3 euro

Secondo appuntamento, martedì 10 maggio nelle sale cinematografiche di Padova con “La Regione Veneto per il cinema di qualità. I martedì al cinema”, iniziativa organizzata dalla Federazione Italiana Cinema d’Essai (FICE) delle Tre Venezie, l’Associazione Generale Italiana dello Spettacolo (AGIS) delle Tre Venezie, Regione del Veneto.

Tutti i martedì del mese di maggio, i “martedì al cinema” porteranno nelle sale cinematografiche aderenti alla Fice opere cinematografiche d’autore che saranno fruibili al pubblico al costo ridotto di tre euro. Ogni settimana gli appassionati di cinema potranno verificare quali opere sono in cartellone a tre euro sul sito internet www.spettacoloveneto.it, oppure attraverso l’applicazione per smartphone e tablet “APP al Cinema”.

LUX. Il Cinema Il Lux propone, alle 18.30 e 21, “Truman - Un vero amico è per sempre” (Commedia, Spagna, Argentina 2015, 108’) di Cesc Gay, Premio Goya 2016 per il miglior film. Julián, affascinante attore argentino che vive da lungo tempo a Madrid, riceve la visita inaspettata di Tomás, un caro amico trasferito in Canada. Insieme a Truman, il fedelissimo e inseparabile cane di Julián, che quest'ultimo considera come un figlio, i due amici trascorreranno quattro giorni intensi e indimenticabili, nonostante la difficile situazione che Julián sta affrontando.

MULTIASTRA. Premiata con Un Certain Regard a Cannes 2015, è la proposta del Multiastra alle 20.45: “Sole alto” (Drammatico, Croazia, Serbia, Slovenia 2015, 123’) di Dalibor Matanic. Il film racconta l’amore fra un ragazzo croato e una ragazza serba. Un amore che il regista moltiplica per tre volte nell’arco di tre decenni consecutivi: stessi attori ma coppie diverse, dentro il cuore avvelenato di due villaggi balcanici. Il 1991 e l’ombra scura della guerra. Il 2001 e le cicatrici che devastano l’anima. Il 2011 e la possibile (impervia) rinascita. Un inno alla vita che ha trafitto i giurati di Cannes. Una sorprendente riflessione sulla natura umana che racconta l’ex Jugoslavia per raccontare il mondo e racconta il dolore per raccontare la speranza.

PORTOASTRA. Due le proposte questa settimana al Multisala Porto Astra. Alle 17 si potrà assistere a “Lo Stato contro Fritz Bauer” (Drammatico, Germania 2015, 105’) di Lars Kraume. Germania, 1957. Una cortina di reticenza e omertà è calata sui nazisti che si macchiarono di atroci crimini di guerra. È lo Stato stesso a nascondere il suo terribile passato. Ma il procuratore Fritz Bauer non può accettare che uomini come Eichmann si godano la vita liberi e tranquilli. Per scovarlo attiva ogni possibile mezzo e fa di tutto. Perfino rivolgersi al Mossad israeliano. Alto tradimento o gesto estremo per scuotere le coscienze e ottenere giustizia? Un personaggio mal digerito, contestato, accusato, dimenticato e finalmente riscoperto come un eroe. Segue, alle 20 e 22.20,“Veloce come il vento” (Azione, Italia 2016, 119’) di Matteo Rovere. La passione per i motori scorre da sempre nelle vene di Giulia De Martino. Viene da una famiglia che da generazioni sforna campioni di corse automobilistiche. Anche lei è un pilota, un talento eccezionale che a soli diciassette anni partecipa al Campionato GT, sotto la guida del padre Mario. Ma un giorno tutto cambia e Giulia si trova a dover affrontare da sola la pista e la vita. A complicare la situazione il ritorno inaspettato del fratello Loris, ex pilota ormai totalmente inaffidabile, ma dotato di uno straordinario sesto senso per la guida. Saranno obbligati a lavorare insieme, in un susseguirsi di adrenalina ed emozioni che gli farà scoprire quanto sia difficile e importante provare ad essere una famiglia.

MPX. Sono addirittura quattro i film in cartellone a tre euro al Multisala Pio X – MPX. Alle 16.15 e 18.40 inizia la proiezione de “Il condominio dei cuori infranti” (Commedia drammatica, Francia, Gran Bretagna 2015, 100’) di Samuel Benchetrit. Un palazzo di periferia in una anonima cittadina francese. Un ascensore in panne. Tre incontri improbabili. Sei personaggi insoliti. L'aspirante fotografo Sternkowitz e l'infermiera, l'attrice in pensione Jeanne, il giovane Charly, l'astronauta McKenzie e la signora Hamida. Dei solitari che si troveranno uniti da un grande sentimento di tenerezza, rispetto, compassione. Alle 16.30 e 21.10 si potrà assistere a “Benvenuti… ma non troppo” (Commedia, Francia 2015, 106’) di Alexandra Leclère. A causa di un inverno particolarmente rigido, il governo francese indice misure speciali, obbligando i cittadini più benestanti ad accogliere in casa propria le persone meno fortunate che non possono permettersi un’abitazione. Un vento di panico si scatena in tutta la Francia, soprattutto al civico 86 di rue du Cherche Midi, dove sorge un lussuoso palazzo dell’area più esclusiva del centro parigino. Proprio qui abitano la famiglia Dubreuil, d’estrazione borghese e conservatrice, e i coniugi Bretzel, intellettuali e radical chic. La monotonia del condominio verrà messa a soqquadro da questa coabitazione forzata, e nel confronto con i senzatetto i protagonisti scopriranno la loro indole più autentica. Le proiezioni proseguono, alle 18.20 e 21.15, con “Microbo & Gasolina” (Commedia, Francia 2015, 103’) di Michel Gondry. La commedia vede protagonisti due adolescenti molto particolari. Durante le vacanze estive, due amici non hanno alcuna voglia di trascorrere due mesi con le loro famiglie. Decidono così di realizzare una macchina speciale, utilizzando un motore tosaerba e alcune assi di legno e iniziare un viaggio in giro per la Francia. Chiude le proiezioni, alle 21, “La memoria dell'acqua”(Documentario, Cile, Francia, Spagna 2015, 82’) di Patricio Guzmán, Premio César per il miglior documentario. Un bottone di madreperla incrostato nella ruggine di una rotaia in fondo al mare: è una traccia dei desaparecidos di Villa Grimaldi a Santiago, il grande centro cileno di detenzione e tortura sotto la dittatura di Pinochet. Un fiume che scorre e il tintinnio delle cascate: è la canzone dell'acqua alla base della cultura dei Selknams, popolazione nativa sudamericana trucidata dai colonizzatori. Due massacri, e la memoria dell'acqua: sono le chiavi narrative per raccontare la storia di un Paese e delle sue ferite ancora aperte, per percorrere il Cile e la sua bellezza, il Cile e la sua violenza.

Il costo del biglietto è di 3 euro. Nel caso di Multisala verificare preventivamente quali proiezioni sono a 3 euro. La prenotazione dei posti è facoltà riservata alla gestione della sala.

Per informazioni:
Fice Tre Venezie
Tel. 049 8750851
fice3ve@agistriveneto.it
www.spettacoloveneto.it

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Cinema, potrebbe interessarti

I più visti

  • “Van Gogh. I colori della vita”, mostra al Centro culturale San Gaetano

    • dal 10 ottobre 2020 al 11 aprile 2021
    • Centro Culturale Altinate San Gaetano
  • Mostra “I Macchiaioli. Capolavori dell'Italia che risorge” a palazzo Zabarella

    • dal 24 ottobre 2020 al 18 aprile 2021
    • Palazzo Zabarella
  • Tour guidato a Padova: "Storia e bellezza non si perdono col tempo"

    • 6 marzo 2021
    • Alla Fontana di Prato della Valle
  • James Blunt in concerto alla Kioene arena

    • 24 marzo 2021
    • Kioene Arena
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    PadovaOggi è in caricamento