“Rientro”, mostra di Maria Makarov al Caffeè Boetto

Venerdì 16 settembre alle ore 18 il Caffè Boetto di Padova, in via dei Tadi, ospita l'inaugurazione della mostra personale di pittura "Rientro" dell'artista Maria Makarov.
A cura di Maria Palladino.

La mostra resterà visitabile fino al 30 settembre in orario: lunedì - venerdì 07 - 19; sabato 07 - 15.
Ingresso libero.

Maria Makarov è un'artista completa, la cui esperienza spazia attraverso tutti i generi e le tecniche, per esplorare ogni possibilità espressiva e di scoperta, di avvicinamento operativo, concettuale ed emotivo alla realtà. Quest'ultima viene riprodotta in maniera realistica nella sua grafica e pittura, al fine di riviverla, dall'esterno e dall'interno, farla propria e restituirla al pubblico filtrata e arricchita dalla gradevole ironia, comprensione umana e capacità di cogliere l'essenza, lo spirito delle cose, che è l'aspetto fondamentale della sua personalità di donna e di pittrice.

I dipinti ad acquerello e china su carta esposti nella personale "Rientro", sono in gran parte ispirati ai paesaggi e agli interni della città di Padova - in cui risiede da quattro anni - e in particolare al Caffè Boetto a cui la mostra è dedicata.
Caffè storico della città, il Boetto, che l'autrice frequenta assiduamente da un anno e che rappresenta un luogo ideale d'ispirazione e di ritrovo di temi e motivi già cari e importanti per il suo mondo poetico, di quella familiarità e consuetudine che costituiscono parte della sua storia stessa e della memoria.

I luoghi, gli ambienti, gli oggetti e le nature morte, i tipi umani raffigurati dall'artista, sono esplorati e riprodotti con segno grafico allo stesso tempo rapido e incisivo, immediatezza espressiva, capacità di sintesi che non prescinde da una chiara definizione delle linee, dei contorni e degli aspetti caratteristici di ogni soggetto. La forma, come l'ombreggiatura e la sfumatura del tratto, contribuiscono in gran parte a creare il contenuto.

L'ARTISTA

Nata a Mosca il 18 settembre 1980, emigra in Israele nel 1990, per poi venire a vivere in Italia nel 2013.

L'artista si è formata frequentando corsi di pittura, scultura, illustrazione, grafica, in Israele e in Austria, è stata allieva della famosa artista e arteterapeuta Edith Kramer, i cui principi di insegnamento erano derivati dalla scuola del Bauhaus di Johannes Itten e hanno influenzato poi il suo stesso metodo come docente di pittura e disegno. Ha inoltre frequentato, nel 2012 - 2013, la Scuola Internazionale di Grafica di Venezia. Ha realizzato e realizza inoltre installazioni e video, dal progetto, alla produzione, comunicazione, promozione e messa in opera.

Si è occupata di scenografia e produzione teatrale, cinematografica e televisiva.

Fra le esposizioni più importanti:

Mostre all'estero: (sviluppo concept del progetto, produzione, realizzazione)

  • Boarding Pass to Paradise 2005 - 2010 - Draw - Perez Beda Meyer - mostra itinerante in Europa. Mostra sull'emigrazione di due amici pittori in Europa negli anni '30 in Palestina, da cui furono costretti ad allontanarsi per decisione del governo inglese e deportati in un campo di concentramento alle Mauritius: raccolta di dipinti ad olio degli artisti e rappresentazione di un viaggio che include immagini e sette video che raccontano la loro storia.
    Si è occupata della produzione, dello sviluppo del concept, della progettazione, della costruzione - reclutamento manodopera, marketing e pubbliche relazioni, comunicazione - attività di sviluppo e di mantenimento relazioni in Europa (Repubblica Ceca in particolare), approfondimento delle public relations. La mostra è tuttora in corso nella Repubblica Ceca, a Theresienstadt, Ostrova, Praga, Vienna, Tz'skyi Krumlov, Kibbutz Ein Harod e Lohmei House. Direzione personale come: assistente designer, progettazione, sviluppo di concetti, dell'installazione.
  • 2009 - Mostra personale del pittore, designer e poeta Franz Peter Kien, perito nel campo di concentramento "Theresienstadt". La mostra è stata presentata a: Theresienstadt, Repubblica Ceca. Incarico: designer, sviluppo del concept, installazione.
  • 2010 - Mostra a Riga, Museo del Ghetto - mostra sugli ebrei uccisi in Lituania, consistente in un'installazione composta da 108 lampade appese al soffitto ad altezza d'uomo: ciascuna lampada rappresentava sul rivestimento esterno le immagini e la storia di persone singole e famiglie.

Progetto personale e comunitario:

  • Murales di strada, Carpenters street, Florentin - Tel Aviv - in 3 steps - sviluppo del concept, raccolta di fondi, produzione, realizzazione e gestione.
  • Ristrutturazione e pittura di un centro sociale a Tel Aviv.
  • Pittura di due asili per bambini di lavoratori stranieri "Kishon".
  • Corsi di pittura con la comunità di volontari " restyling ".

Mostre personali:

  • 2002 - Alternative Space, Tel - Aviv: disegni e dipinti.
  • 2009 - Museo di Ramat Gan ( Tel- Aviv): disegni " Florentin perioud ", dipinti, installazioni e video.
  • 2012 - " Fishka " Gallery, Tel - Aviv: disegni per il progetto "Ciao Tel - Aviv " , dipinti, installazioni.
  • 2013-2014 - Lax jazz bar, Padova.
  • 2014-2016 - Zu-Bar, Palazzo Zuckermann; Caffe Boetto, Padova.
  • 2015 - "Znamia", Mosca, spazio dell'organizzazione degli scrittori russi.
  • 2016- Auditorium Haifa, Israele.
  • Art - Theraphy - 2008-2013, laboratori per adulti di arteterapia, con Elena Makarova, sulla base del sistema di Johannes Itten, Friedel Dikker Brandeis, Edith Kramer e Elena Makarova. I seminari hanno avuto luogo in Russia, Ucraina, Italia, Germania, Irlanda.

Insegnamento - 2010-2016:

  • Insegnamento privato di disegno in gruppi: Tel - Aviv, Venezia, Padova, Milano.
  • L'artista tiene anche corsi on line di disegno.
  • 2013 - 2016: Insegnamento di tecniche pittoriche presso la scuola di arteterapia "Lyceum" di Milano.
  • Organizza inoltre, insieme ad un'amica, serate di poesia russa a Padova.

INFORMAZIONI

mankate4@gmail.com

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • “Van Gogh. I colori della vita”, mostra al Centro culturale San Gaetano

    • dal 10 ottobre 2020 al 11 aprile 2021
    • Centro Culturale Altinate San Gaetano
  • Mostra “I Macchiaioli. Capolavori dell'Italia che risorge” a palazzo Zabarella

    • dal 24 ottobre 2020 al 18 aprile 2021
    • Palazzo Zabarella
  • Al Museo della Padova Ebraica la mostra "Una luce dirada l'oscurità"

    • dal 29 ottobre 2020 al 31 marzo 2021
    • Museo della Padova Ebraica

I più visti

  • “Van Gogh. I colori della vita”, mostra al Centro culturale San Gaetano

    • dal 10 ottobre 2020 al 11 aprile 2021
    • Centro Culturale Altinate San Gaetano
  • Mostra “I Macchiaioli. Capolavori dell'Italia che risorge” a palazzo Zabarella

    • dal 24 ottobre 2020 al 18 aprile 2021
    • Palazzo Zabarella
  • James Blunt in concerto alla Kioene arena

    • 24 marzo 2021
    • Kioene Arena
  • “FAI un giro in villa”, ecco come partecipare al festival per conoscere le ville venete

    • dal 20 al 28 febbraio 2021
    • Online
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    PadovaOggi è in caricamento