“Notturni Padovani 2020 tra arte, vie d’acqua e sapori”: tutti gli eventi della settimana

  • Dove
    Padova
    Padova
  • Quando
    Dal 21/09/2020 al 27/09/2020
    Orario non disponibile
  • Prezzo
    Prezzo non disponibile
  • Altre Informazioni
    Sito web
    facebook.com

Foto articolo di Stefano Gennaro (info qui)

Grazie ad una collaborazione avviata tra il Comune e il Consorzio di Promozione Turistica di Padova è stato possibile realizzare il contenitore estivo “Notturni Padovani - tra Arte, vie d’Acqua e Sapori” che comprende visite guidate, escursioni, serate gastronomiche ed eventi.

prato della valle sera-2

Un programma estivo molto composito predisposto per informare i padovani e i turisti del grande patrimonio turistico culturale, ma anche di risorse ambientali e gastronomiche di cui è dotato il territorio, per cercare di riattivare alcuni processi di filiera tra gli operatori turistici padovani e proporre un’offerta turistica dopo la grande stasi dovuta all’emergenza creta dal Covid-19; un contenitore nuovo che in parte si ispira ai classici Notturni d’Arte padovani, ma con elementi di innovazione ed esperienze di gusto e di leisure.

Programma dal 21 al 27 settembre

Lunedì 21 settembre

Visita guidata Cappella degli Scrovegni e passeggiata in battello dalle Porte Contarine al Portello.
Appuntamento: 16.30 entrata Musei Civici.

Visita guidata serale dello scrigno padovano della Cappella Scrovegni, con uno sguardo al cielo stellato di Giotto. Una perfetta combinazione di Elementi: l’Acqua e il Cielo, La Natura e l’Arte. Una vera full immersion nell’arte giottesca, nella sua prospettiva intuitiva, nei suoi colori, nella sua luce e nel suo Pathos. Giotto ci racconta il rapporto tra l’uomo e Dio, il senso della Natura e della storia. A seguire una breve passeggiata verso le porte Contarine per imbarcarci in un battello e ammirare dall’acqua la città, osservando il sistema difensivo cinquecentesco delle mura navigando oltre al bastione Castelnuovo fino al ponte dei Graissi e sbarco alla Scalinata di Porta Portello, borgo popolare e pittoresco che conserva ancora intatto tutto il suo fascino.

Fine dei servizi al Portello verso le ore 19.40 circa.

Il prezzo dell’esperienza è di euro 27 per persona (quota unica).
Il prezzo include: la guida, l’ingresso alla Cappella degli Scrovegni e la navigazione illustrata.
Link di prenotazione: https://bit.ly/2QvgfFS

Lunedì 21 settembre

Passeggiata in battello dal Portello alle Porte Contarine e visita guidata Cappella degli Scrovegni.
Appuntamento alle ore 16.30 alla Scalinata Portello.

Imbarco e visita guidata in battello, navigando dalla Scalinata cinquecentesca di Porta Portello, ammirando la città dall’acqua con uno sguardo alle antiche mura e bastioni cinquecenteschi fino al Ponte dei Graissi e poi alle Porte Contarine, nel centro storico di Padova, dove sbarcheremo e con una breve passeggiata raggiungeremo la Cappella Scrovegni per visita serale sotto il cielo stellato di Giotto. Una perfetta combinazione di Elementi: l’Acqua e il Cielo, la Natura e l’Arte. Una vera full immersion nell’arte giottesca, nella sua prospettiva intuitiva, nei suoi colori, nella sua luce e nel suo Pathos. Giotto ci racconta emozionandoci il rapporto tra l’uomo e Dio, il senso della Natura e della Storia.

Fine dei servizi verso le ore 19.40 circa.

Il prezzo dell’esperienza è di euro 27 per persona (quota unica).
Il prezzo include: la guida, l’ingresso alla Cappella degli Scrovegni e la navigazione illustrata.
Link di prenotazione: https://bit.ly/31zuNuK

Mercoledì 23 settembre

L’Arte del ‘300 nella Basilica del Santo
Visita guidata della Basilica di Sant’Antonio e dell’Oratorio di San Giorgio.
Appuntamento alle 18 davanti alla Statua del Gattamelata.

La Basilica di Sant’Antonio si erge nella città di Padova come uno dei monumenti più rilevanti della fede cristiana ed è anche uno scrigno prezioso della pittura religiosa trecentesca. Sulle pareti delle cappelle interne i pittori, eredi dell’arte giottesca, svilupparono dei cicli di affreschi che per qualità e quantità non hanno pari in tutta la storia dell’arte. Questi cicli di affreschi costituiscono un nucleo rilevante assieme ad altri della città dipinta che ha permesso a Padova di candidarsi come città Unesco . La visita svilupperà l’analisi artistica delle cappelle trecentesche con una particolare attenzione alla narrazione delle vicende storiche e dei legami sociali e politici al tempo dei Carraresi. La visita presenterà le opere di Altichiero e Avanzo nella Cappella di San Giacomo e quelle di Giusto dei Menabuoi nella Cappella del Beato Luca Belludi.

La visita terminerà verso le 19.30 circa.

Il prezzo dell’esperienza è di euro 15 per persona (quota unica).
Il prezzo include: la guida e gli ingressi.
Link di prenotazione: https://bit.ly/3hBFXo4

Giovedì 24 settembre

In battello da Padova a Stra e visita guidata di Villa Foscarini e del Museo della Calzatura.
Imbarco alle ore 20.20 al pontile della Scalinata del Portello.

Antico porto fluviale cittadino provvisto di scalinata cinquecentesca, elegante portale in pietra bianca d’Istria e torretta con orologio; qui facevano capo i battelli che, percorrendo fiumi e canali navigabili, collegavano Padova e la sua provincia con la laguna di Venezia. Navigando lungo il Piovego e costeggiando le antiche mura bastionate cinquecentesche, si sottopassa il vecchio ponte dei Graissi, arrivando a Noventa Padovana. Un tempo qui si fermavano le barche, i passeggeri e le merci che, giungendo da Venezia lungo il sentiero dell’acqua, arrivavano poi a Padova su carri. Ma in seguito, a causa dell’apertura del Canale del Piovego che permetteva di arrivare fino a Padova, tale località perse d’importanza. A testimoniare tale passato restano tuttavia le numerose ville: signorili dimore per la nobiltà veneziana. Fra queste incontriamo la solitaria e superba Villa Giovanelli, ampiamente affrescata, costruita alla fine del Seicento, la cui struttura architettonica unisce caratteristiche compositive del Palladio e del Longhena; un singolare monumentale pronao a forma pentagonale, alte colonne corinzie con timpano ornato di statue, una maestosa scalinata: elementi che rendono imponente e scenografico il suo aspetto esterno.

Superate le chiuse di Noventa Padovana e di Stra, con discesa di dislivello acqueo, si arriva a Stra, dove il Canal del Brenta si origina dal fiume Brenta.

Non lontano dalla Villa Pisani, sorge il complesso architettonico secentesco di Villa Foscarini Rossi.

Secondo il costume aristocratico, per il loro suntuoso progetto edilizio, i Foscarini ingaggiarono illustri architetti che, assieme a pittori e decoratori del Seicento veneto, crearono e decorarono una residenza in grado di esprimere l’importanza del casato.

Arrivo a Stra alle 22 circa e visita di Villa Foscarini e della Foresteria con lo spettacolare salone ricoperto da affreschi a soggetto mitologico e allegorico.

È prevista inoltre la visita del Museo della Calzatura, allestito nel corpo nobile della Villa.

Dopo la visita, alle 23 circa imbarco sui pullman e rientro al Portello di Padova per le ore 23.30 circa.

Il prezzo dell’esperienza è di euro 30 per persona (quota unica).
Il prezzo include: un drink di benvenuto in battello, la navigazione da Padova a Stra, le guide l’ingresso a Villa Foscarini e al Museo della Calzatura, il rientro in pullman da Padova.
Link di prenotazione: https://bit.ly/32rXSaw

Giovedì 24 settembre

Villa Foscarini di Stra in bus da Padova, visita della Villa e del Museo della Calzatura, navigazione da Stra a Padova.
Appuntamento alle ore 20.15 alla Stazione delle autolinee, vicino alla Stazione di Padova e trasferimento in pullman a Villa Foscarini di Stra.

Il complesso architettonico secentesco di Villa Foscarini Rossi sorge a Stra non lontano dalla Villa Pisani. Secondo il costume aristocratico, per il loro suntuoso progetto edilizio, i Foscarini ingaggiarono illustri architetti come Vincenzo Scamozzi, Francesco Contini, Giuseppe Jappelli, i quali, assieme a pittori e decoratori del Seicento veneto, crearono e decorarono una residenza in grado di esprimere l’importanza del casato - la famiglia infatti aveva dato alla Serenissima un Capitano da Mar e un Doge. Nel 1864 il complesso passò alla famiglia Negrelli e, alla metà degli anni ‘80 del Novecento, alla famiglia Rossi. Dopo un accurato restauro di valorizzazione il complesso è stato adibito a sede museale.

Arrivo a Stra e visita di Villa Foscarini che prevede la visita della monumentale Foresteria con lo spettacolare salone ricoperto da affreschi a soggetto mitologico e allegorico (attribuiti al pittore Pietro Liberi 1605-1687 e al quadraturista Domenico Bruni).

E’ prevista inoltre la visita del Museo della Calzatura, allestito nel corpo nobile della Villa che contiene oltre 1500 modelli ospitati nelle sale che scandiscono l’evoluzione del gusto e del nostro modo di vivere nella seconda metà del Novecento e raccontano la creatività degli stilisti, mostrandone il loro peculiare linguaggio: Christian Dior, Yves Saint Laurent, Ungaro, Givenchy ed altri ancora.

Dopo le visite, alle 22.15 circa imbarco sul battello attraccato davanti Villa Foscarini e navigazione verso Padova.

Superate la chiusa di Stra arriviamo alla Chiusa di Noventa Padovana, con risalita di dislivello acqueo e imbocchiamo il Piovego. A Noventa Padovana, un tempo qui si fermavano le barche, i passeggeri e le merci che, giungendo da Venezia lungo il sentiero dell’acqua, arrivavano poi a Padova su carri. Successivamente, a causa dell’apertura del Canale del Piovego che permetteva di arrivare fino a Padova, tale località perse d’importanza. A testimoniare tale passato restano tuttavia le numerose ville: signorili dimore per la nobiltà veneziana tra cui incontriamo la solitaria e superba Villa Giovanelli, ampiamente affrescata, costruita alla fine del Seicento, la cui struttura architettonica unisce caratteristiche compositive del Palladio e del Longhena; un singolare monumentale pronao a forma pentagonale, alte colonne corinzie con timpano ornato di statue, una maestosa scalinata aggiunta dal Massari nel 1738: elementi che rendono imponente e scenografico il suo aspetto esterno. Procedendo con la navigazione sottopassiamo lo storico vecchio Ponte dei Graissi e costeggiando le antiche mura bastionate cinquecentesche arriviamo al Portello, Antico porto fluviale cittadino con scalinata cinquecentesca, un elegante portale in pietra bianca d’Istria provvisto di colonne e una torretta con orologio; qui facevano capo i battelli che, percorrendo fiumi e canali navigabili, collegavano Padova e la sua provincia con la laguna di Venezia.

Arrivo al Portello verso le 23.30 e fine dei servizi.

Il prezzo dell’esperienza è di euro 30 per persona (quota unica).
Il prezzo include: il trasferimento in pullman a Stra, le guide, l’ingresso a Villa Foscarini e al Museo della Calzatura, la navigazione da Stra a Padova e un drink di benvenuto in battello.
Link di prenotazione: https://bit.ly/3jhgKzQ

Venerdì 25 settembre

Donne di Padova
Passeggiata guidata con un racconto tra intrighi, misfatti e piaceri
Appuntamento: ore 18.15 in Prato della Valle, davanti la Farmacia all’angolo con via luca Belludi.

Partendo da Prato della Valle si percorre un tragitto inusuale per scoprire che vi hanno vissuto donne potenti e affascinanti di cui troviamo testimonianza nella Basilica del Santo, in via San Francesco e dentro la nostra prestigiosa Università. Fine della passeggiata verso le ore 19.45 circa.

Il prezzo dell’esperienza è di euro 8 per persona (quota unica).
Il prezzo include: la guida che racconta e illustra il percorso.
Link di prenotazione: https://bit.ly/3kTH3O1

Sabato 26 settembre

Arqua’ Petrarca, il giardino e il borgo del Poeta
Visita guidata della Casa e giardino di Francesco Petrarca.
Appuntamento: 16.30 nel piazzale della Chiesa di Santa Maria Assunta - Arquà Petrarca (Padova).

Arquà Petrarca è uno dei più bei borghi medievali d’Italia, situato nella parte meridionale dei Colli Euganei, su alture poste sotto il Monte Ventolone. Deve il suo nome dal latino Arquatum, essendosi sviluppato lungo le falde dei rilievi.


Fu luogo già abitato in epoca preistorica e agli inizi del primo millennio l’intera area dei colli venne popolata dai Veneti antichi: loro insediamento principale fu Este. Lentamente tale civiltà si fuse poi con quella romana e tutto il territorio atestino fu aggregato alla X Regione d’Italia comprendente le terre venete e l’Istria. Nel Medioevo sul colle venne edificato un castello.


Sotto il Comune padovano, Arquà fu sede podestarile e venne innalzata al rango di Vicaria alla fine della Signoria Carrarese. Nel 1405 passò sotto il dominio della Serenissima Repubblica di Venezia fino al 1797, quando il Veneto venne aggregato all’Austria. Il 1866 è l’anno della ricongiunzione al Regno d’Italia.


Passeggiata e visita al Borgo Alto e della Casa del Petrarca


Visita al Giardino e al Piano terra della dimora in cui il poeta, ormai anziano e malato, scelse di trascorrere in pace gli ultimi anni della sua vita, attendendo agli amati studi e circondato dalla sua piccola famiglia. Ripercorreremo le tappe principali della sua vita e narreremo le storie degli amici suoi più cari, tra questi: Francesco il Vecchio da Carrara, suo figlio Francesco Novello e alcuni esponenti dell’entourage dei Signori di Padova, come il medico Jacopo Dondi.


Loggia dei Vicari, Piazza San Marco.


Visita al Borgo di Sotto:

Chiesa Parrocchiale di Santa Maria, Tomba del Petrarca, Fontana del Petrarca. 



Il prezzo dell’esperienza è di euro 10 per persona (quota unica).
Il prezzo include: la guida e gli ingressi.
Link di prenotazione: https://bit.ly/2DAmu8x

Sabato 26 settembre

Palazzo della Ragione
Visita guidata esclusiva del Palazzo del Ragione e dintorni.
Appuntamento alla scalinata di accesso, lato piazza delle Erbe alle ore 17.30.

Esclusiva visita guidata serale del Salone di Palazzo della Ragione, svelando i retroscena delle sue molteplici funzioni in sei secoli di attività e raccontando arti mestieri botteghe descritti nel più grande ciclo astrologico al mondo affrescato lungo le pareti. Uno sguardo dalla loggia su Piazza delle Erbe per ricordare gli antichi mercati e discesa dalla recuperata Scala del Vin per terminare sotto il Volto della Corda, luogo di pene ed espiazioni.

Fine della visita prevista per le ore 19.30 circa.

Il prezzo dell’esperienza è di euro 12 per persona (quota unica).
Il prezzo include: la guida, il costo di ingresso serale.
Link di prenotazione: https://bit.ly/2YZPnmk

Sabato 26 settembre
Domenica 27 settembre

Minicrociera da Padova a Venezia tra le Ville Venete della Riviera del Brenta.
Tour di intera o mezza giornata inclusivi di guida e ingressi alle Ville.

Link di approfondimento e per prenotazione: https://fb.ilburchiello.it/

---

Oltre alla prenotazione online è possibile prenotare i Notturni Padovani presso i seguenti punti vendita:

  • Ufficio Informazioni IAT Pedrocchi, Vicolo Cappellato Pedrocchi 9, Padova - Tel. 049 5207415
  • Agenzia Viaggi Carraresi Tour, via Jacopo Facciolati, 160 B, 35127 Padova - Tel. 049 8763020
  • Antoniana Viaggi, via Porciglia 34, 35121 Padova - Tel 049 8760233
  • Doit Viaggi, via Tiziano Aspetti 246, 35133 Padova - Tel. 049 618500
  • Amon Viaggi, viale delle Terme 145, 35031 Abano Terme - Tel 049 8669044
  • Jockey Viaggi, via Euganea Treponti, 125/127, 35033 Teolo - Tel. 049 9902930

Informazioni

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Turismo, potrebbe interessarti

  • Tour guidato a Padova: "Storia e bellezza non si perdono col tempo"

    • solo oggi
    • 6 marzo 2021
    • Alla Fontana di Prato della Valle
  • Gite in battello “Navighiamo a Padova”: riscoprire la città navigando lungo il Piovego

    • oggi e domani
    • dal 6 al 7 marzo 2021
    • Conca delle Porte Contarine
  • Tour guidato a Padova: "Storie di donne"

    • solo domani
    • 7 marzo 2021
    • fontana centrale in Prato Valle

I più visti

  • “Van Gogh. I colori della vita”, mostra al Centro culturale San Gaetano

    • dal 10 ottobre 2020 al 11 aprile 2021
    • Centro Culturale Altinate San Gaetano
  • Mostra “I Macchiaioli. Capolavori dell'Italia che risorge” a palazzo Zabarella

    • dal 24 ottobre 2020 al 18 aprile 2021
    • Palazzo Zabarella
  • Tour guidato a Padova: "Storia e bellezza non si perdono col tempo"

    • solo oggi
    • 6 marzo 2021
    • Alla Fontana di Prato della Valle
  • James Blunt in concerto alla Kioene arena

    • 24 marzo 2021
    • Kioene Arena
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    PadovaOggi è in caricamento