Padova Jazz Festival, Scott Hamilton Quartet al caffè Pedrocchi

Giovedì 1 novembre la voce suadente del sax di Scott Hamilton, campione del jazz più swingato, aprirà le porte del Caffè Pedrocchi sulla scena musicale statunitense. Il concerto del Padova Jazz Festival (con inizio alle ore 21:30) vedrà la presenza di una ritmica altamente affiatata con Hamilton: Paolo Birro (pianoforte), Aldo Zunino (contrabbasso) e Alfred Kramer (batteria). Come tutti gli appuntamenti del festival al Pedrocchi, il concerto è a ingresso libero, con possibilità di cenare dalle ore 20 o anche di prenotare tavoli solo per il concerto.

Il Padova Jazz Festival è organizzato dall’Associazione Culturale Miles presieduta da Gabriella Piccolo Casiraghi, con il contributo dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Padova e di Antenore Energia.

Quando, nel 1976, Scott Hamilton (nato a Providence, Rhode Island, nel 1954) si trasferì a New York, dovette suscitare non poca curiosità: negli anni in cui imperversava il jazz-rock lui se ne venne fuori con un suono puro e immacolato saldamente radicato nella tradizione tenorile degli anni Quaranta. Fortuna o lungimiranza? A partire dagli anni Ottanta, infatti, con il definitivo ritirarsi della marea jazz-rock (e anche di fronte a un’avanguardia sempre meno graffiante) Scott Hamilton si è imposto come tenorista per eccellenza delmainstream jazzistico.

La storia discografica di Hamilton può ben dare un’idea del suo status di icona del sax d’estrazione swing: a partire dal 1977 incide esclusivamente per la Concord. Nel corso di una trentina di album come leader lo si è sentito assieme a Gerry Mulligan, Tommy Flanagan, Charlie Byrd, Al Cohn, Buddy Tate, Ken Peplowski…

L’estetica di Hamilton dopo oltre quattro decenni di carriera non ha mai vacillato: così ancora oggi nel suo sax risplendono le tinte profonde e luminose che furono di Coleman Hawkins e Ben Webster, come anche quelle corpose di Illinois Jacquet ed Eddie ‘Lockjaw’ Davis. Del resto non va dimenticato che a promuovere le sorti del giovane Hamilton, permettendogli di entrare in contatto e suonare con Anita O’Day, Hank Jones e Benny Goodman (nella cui band militò per diversi anni), fu niente meno che Roy Eldridge.

Dettagli

Caffè Pedrocchi

Ingresso libero.

Cena ore 20; concerto ore 21:30

Cena non obbligatoria; possibilità di prenotazione tavolo anche solo per il concerto: tel.: 049 8781231; email: prenotazioni@caffepedrocchi.it

Scott Hamilton Quartet

Scott Hamilton (sax), Paolo Birro (pianoforte),
Aldo Zunino (contrabbasso), Alfred Kramer (batteria)

Informazioni

Associazione Culturale Miles
Via Montecchia 22 A, 35030 Selvazzano
Tel.: 347 7580904
e-mail: festival@padovajazz.com
web: www.padovajazz.com

Direzione artistica: Gabriella Piccolo Casiraghi

Info web

https://www.padovajazz.com/evento/scott-hamilton-quartet

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • The best of John Williams live in concert a Padova al Gran teatro Geox

    • solo domani
    • 5 dicembre 2020
    • Gran Teatro Geox
  • In viaggio tra cinema e musica. Concerto in streaming di Giulio Andreetta

    • Gratis
    • 20 dicembre 2020
    • Online

I più visti

  • “Van Gogh. I colori della vita”, mostra al Centro culturale San Gaetano

    • dal 10 ottobre 2020 al 11 aprile 2021
    • Centro Culturale Altinate San Gaetano
  • Mostra “I Macchiaioli. Capolavori dell'Italia che risorge” a palazzo Zabarella

    • dal 24 ottobre 2020 al 18 aprile 2021
    • Palazzo Zabarella
  • "Natale a Padova - una città di stelle" 2020, le proposte in città durante le feste 

    • dal 21 novembre 2020 al 6 gennaio 2021
    • Padova
  • Fila e il suo museo d'impresa: aneddoti e vision dell’azienda di San Martino di Lupari

    • solo oggi
    • Gratis
    • 4 dicembre 2020
    • Online
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    PadovaOggi è in caricamento