Peperoni felici, concerto-avanspettacolo con la storica band di Lino Gastaldello

Il mese di giugno della rassegna Fistomba Social Park si chiude in bellezza con un concerto-avanspettacolo imperdibile per gli amanti del genere e non solo: martedì 30 giugno, ore 22, al parco Venturini Natale di Ponte Ognissanti, si esibiranno infatti i Peperoni Felici, storica band padovana capitanata da Lino Gastaldello, musicista polistrumentista, ma anche custode del “gioiello” di verde nel quartiere Portello. Nato a inizio anni ’90 come tributo alla musica reggae e afro-latina sulla scia degli omologhi Pitura Freska, il gruppo ha fatto dell’aria scanzonata, della voglia di divertirsi e divertire, sempre e comunque, i suoi principali tratti distintivi, cantando perlopiù in dialetto veneto. All’interno del loro “calderone”, i Peperoni Felici hanno continuato a inserire omaggi a complessi e artisti internazionali come Commodores, Steely Dan, Bee Gees, Ben E. King, Sting, ma anche alle canzoni italiane dell’accoppiata Mogol-Battisti, contaminando il tutto con assoli di canto in stile acid jazz.

Dopo quasi 30 anni di onorata attività che comprende anche la partecipazione ad alcune manifestazioni di Amnesty International, il gruppo si presenterà sul palco del Fistomba ancora con la sua formazione originaria: oltre all’eclettico Gastaldello (voce e chitarra), suoneranno Beppe Bertolino (chitarra e voce), Gianni Schiavon (tastiere e voce), Paolo Andriolo (basso e voce) e Marco Campigotto (batteria). Tra gli arrangiamenti più noti del quintetto padovano qualche appassionato ricorderà sicuramente il rifacimento di “Pomeriggio Ore 6” degli Equipe 84 e la cosiddetta “Kata Kaki Song”, realizzata sulle note del compositore Ryuichi Sakamoto, autore della colonna sonora del film “Furyo” con David Bowie. È probabilmente quest’ultimo il pezzo in cui emerge tutta la vena comica, grottesca e demenziale dei Peperoni Felici che evocano nel testo un personaggio di pura fantasia, il coltivatore giapponese Mikuru Kaki, anticipando o comunque cavalcando il successo riscosso da Elio e Le Storie Tese con “La terra dei cachi” al Festival di Sanremo ’96.

Venerdì 3 luglio, ore 22, la programmazione del Fistomba Social Park prosegue con il recupero del concerto della Relic Blues Band. Doveva essere l’evento d’apertura della stagione estiva, ma lo scorso 19 giugno venne rinviato a causa delle previsioni meteo avverse. Il quintetto trevigiano, composto da Daniele Cappellazzo (armonica, washboard e voce), Michele De Polo (chitarra), Mauro De Lazzari (batteria), Marco Bisetto (sax e voce) e Fabio Zottarelli (basso), raccoglie le influenze di Muddy Waters, Little Walter, Willie Dixon, Howlin' Wolf, Chuck Berry, Buddy Guy, Bo Diddley, Sonny Boy Williamson II e John Lee Hooker, percorrendo il filone più autentico del Chicago Blues.

Informazioni e contatti

Per motivi di sicurezza anticovid-19 è richiesta la prenotazione obbligatoria al 342-8437085.

Web: https://www.fistombasocialpark.eu

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • James Blunt in concerto alla Kioene arena

    • 24 marzo 2021
    • Kioene Arena
  • Subsonica "Microchip temporale club tour" all'Hall di Padova

    • 4 marzo 2021
    • Hall
  • PFM canta De André – Anniversary, concerto al Gran teatro Geox

    • 13 marzo 2021
    • Gran Teatro Geox

I più visti

  • “Van Gogh. I colori della vita”, mostra al Centro culturale San Gaetano

    • dal 10 ottobre 2020 al 11 aprile 2021
    • Centro Culturale Altinate San Gaetano
  • Mostra “I Macchiaioli. Capolavori dell'Italia che risorge” a palazzo Zabarella

    • dal 24 ottobre 2020 al 18 aprile 2021
    • Palazzo Zabarella
  • James Blunt in concerto alla Kioene arena

    • 24 marzo 2021
    • Kioene Arena
  • “FAI un giro in villa”, ecco come partecipare al festival per conoscere le ville venete

    • dal 20 al 28 febbraio 2021
    • Online
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    PadovaOggi è in caricamento