Progetto "Porte aperte all’arte": primo evento la retrospettiva di Sara Campesan a palazzo Sarmatia

Progetto Porte aperte all’arte: apre a Padova un nuovo polo espositivo per l’arte e la cultura. Primo evento la retrospettiva di Sara Campesan

Da martedì 17 dicembre Padova potrà disporre di un nuovo spazio dedicato all’arte, al collezionismo, alle iniziative culturali. Al secondo piano di Palazzo Sarmatia un ufficio commercialista, lo Studio Baracco Fornasiero, ha realizzato all’interno della propria sede un’area denominata “Porte aperte all’arte”, percorso espositivo di 80 metri lineari aperto al pubblico e progettato per accogliere opere e idee di artisti, collezionisti, curatori, istituzioni, galleristi. Porte aperte all’arte è stato ideato dall’interior designer Andrea Burroni, che è anche curatore della prima iniziativa espositiva in programma: una retrospettiva dedicata a Sara Campesan, nipote dello scultore Alberto Viani ed esponente di spicco dell’astrattismo e dell’optical art scomparsa a Mestre, sua città natale, tre anni fa. La mostra – primo evento del nuovo Spazio all’arte – sarà visitabile fino al 31 marzo.

Scarica la locandina della mostra

Progetto Porte aperte all’arte: nasce a Padova un nuovo polo espositivo per l’arte e la cultura

Primo evento la retrospettiva di Sara Campesan

Da martedì 17 dicembre Padova potrà disporre di un nuovo spazio dedicato all’arte, al collezionismo, alle iniziative culturali. Al secondo piano di Palazzo Sarmatia un ufficio commercialista, lo Studio Baracco Fornasiero, ha realizzato all’interno della propria sede un’area denominata “Porte aperte all’arte”, percorso espositivo aperto al pubblico e progettato per accogliere opere e idee di artisti, collezionisti, curatori, istituzioni, galleristi.

SPAZIO ALL'ARTE 1-2

Questo progetto sancisce l’ingresso ufficiale di un polo di servizi fiscali, legali e giuslavoristici nel panorama degli operatori culturali della città di Padova. Porte aperte all’arte è stato ideato dall’interior designer Andrea Burroni, che è anche curatore della prima iniziativa espositiva in programma: una retrospettiva dedicata a Sara Campesan, nipote dello scultore Alberto Viani ed esponente di spicco dell’astrattismo e dell’optical art scomparsa a Mestre, sua città natale, tre anni fa.

La mostra – visitabile fino al 31 marzo – annovera una selezione di disegni, opere preparatorie, sperimentazioni grafiche su temi spiraliformi, oltre a un dipinto a olio (vera rarità nella produzione di Campesan) e a una scultura in legno e plexiglass.

«Sara Campesan è un’artista che ha lasciato un segno profondo nell’arte contemporanea veneta, e non solo – dichiarano Alessio Baracco e Filippo Fornasiero, titolari e fondatori dello Studio –. Affidare a una sua retrospettiva il “battesimo” di questo spazio dedicato all’arte significa in un certo senso conferire alla nostra iniziativa un nobilissimo imprimatur, del quale siamo onorati. Cercheremo di mantenere questo livello anche nelle future iniziative espositive, e a tal proposito siamo aperti a proposte di qualità».

Visite

La mostra sarà aperta al pubblico dal 17 dicembre 2019 al 31 marzo 2020 e per i clienti dello Studio sarà visitabile nei normali orari d’ufficio. Per tutti gli altri visitatori l’ingresso è ugualmente gratuito e possibile nei giorni feriali, ma previa prenotazione telefonica al numero 049 774266.

In breve

Studio Baracco Fornasiero presenta il nuovo progetto
“Porte aperte all’arte”
Retrospettiva di Sara Campesan

Dal 17 dicembre 2019 al 31 marzo 2020

Visite su appuntamento - T. 049 774266

Palazzo Sarmatia - Via Alsazia 3 Scala A Int. 10 - 35127 Padova

Info web

https://www.facebook.com/events/609102732964308/

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • “Van Gogh. I colori della vita”, mostra al Centro culturale San Gaetano

    • dal 10 ottobre 2020 al 11 aprile 2021
    • Centro Culturale Altinate San Gaetano
  • Mostra “I Macchiaioli. Capolavori dell'Italia che risorge” a palazzo Zabarella

    • dal 24 ottobre 2020 al 18 aprile 2021
    • Palazzo Zabarella
  • "In the middle of the labirynth", Michele Costi in mostra al castello del Catajo

    • dal 6 settembre al 15 novembre 2020
    • Castello del Catajo

I più visti

  • Tutti gli eventi di settembre a Cittadella

    • dal 5 al 28 settembre 2020
    • Cittadella
  • "Notturni Padovani 2020 tra arte, vie d'acqua e sapori": visite, escursioni, serate gastronomiche ed eventi

    • dal 10 luglio al 30 settembre 2020
  • Tour in bicicletta al Castello del Catajo

    • dal 30 maggio al 31 ottobre 2020
    • Radisson Blu Resort
  • Progetto #SpaziAperti: ristorazione, gioco, musica, teatro e arte le iniziative al giardino Cavalleggeri

    • Gratis
    • dal 26 luglio al 30 settembre 2020
    • Giardino Cavalleggeri
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    PadovaOggi è in caricamento