Presentazione del libro “L’Amore che resta” al Caffè Pedrocchi

“L’Amore che resta” è, prima di qualunque altra cosa, un libro sincero. L’autrice, Gianpaola Tedeschi, non era una scrittrice e non aveva nessuna velleità letteraria, prima che un evento imprevisto scuotesse la sua vita.

Stava tornando a casa dal lavoro in una sera di pioggia, quando la sua auto è scivolata sull’asfalto e si è distrutta in un frontale contro un autobus. Lei viene portata in ospedale in prognosi riservata. E’ in coma. I medici non sanno se ce la farà.

“Chi può dire se sia fortuna o sfortuna?” avrebbe detto il filosofo orientale Huai Nan Zi.

E infatti in quei giorni drammatici in cui il suo corpo galleggiava tra la vita e la morte, è successo qualcosa di incredibile.

Gianpaola non è una fervente praticante, non ha mai fatto atti di fede assoluti verso l’Aldilà. Eppure, in quel letto di ospedale, fa un incontro meraviglioso: quello con suo padre, esattamente 10 anni dopo la sua tragica morte. 

Padre e figlia si parlano, si raccontano il perché delle proprie scelte, e Gianpaola, grazie all’incoraggiamento del padre, ritrova la forza di tornare a vivere, e di farlo guardando al futuro con uno sguardo diverso - più positivo, più forte, più consapevole.

Quel confronto tra padre e figlia è un piccolo trattato di filosofia, un concentrato di saggezza, e soprattutto un inno all’Amore. Sì, l’Amore con la A maiuscola. Perché, come dice l’autrice raccontando di quell’incontro, l’Amore degli altri non basta a salvare se stessi, ma è l’unica cosa che resta.

Nessuno potrà mai sapere se quello che è successo è successo veramente, in un Oltre che non conosciamo. E scrivendo questo libro, l’autrice non intende convincere nessuno né farne una questione religiosa. Gianpaola ha vissuto una vicenda travolgente, e non ha potuto fare a meno di scriverla, di getto, una pagina dopo l’altra, per sé e per i suoi parenti, per gli amici, per chi vorrà leggerla o anche per nessuno. Ed è per questo, anche per questo, che “L’Amore che resta” è principalmente un libro sincero. Perché non ha nessun fine se non quello della condivisione di un’esperienza incredibile.

L’autrice

Gianpaola Tedeschi è nata nel 1976 a Camposampiero (PD). Cresciuta e vissuta a Padova, si è laureata in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche nel 2003. Ha lavorato prima presso ARPAV, poi presso l'Ulss 12 a Mestre al Laboratorio di Igiene Ambientale e Tossicologia Forense, dove svolge tuttora il suo servizio. L'Amore che resta è la sua prima opera.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • Percorso formativo per l’affido familiare a Selvazzano Dentro, appuntamento online

    • solo oggi
    • 17 aprile 2021
    • Online
  • Incontro online “Menopausa e rischio cardiovascolare: ruolo dell’alimentazione in prevenzione primaria”

    • Gratis
    • 22 aprile 2021
    • Online
  • “La rivoluzione giacobina”, lezioni di storia in streaming con Luciano Canfora

    • solo domani
    • 18 aprile 2021
    • Online

I più visti

  • “Van Gogh. I colori della vita”, mostra al Centro culturale San Gaetano

    • dal 10 ottobre 2020 al 6 giugno 2021
    • Centro Culturale Altinate San Gaetano
  • Mostra “I Macchiaioli. Capolavori dell'Italia che risorge” a palazzo Zabarella

    • dal 24 ottobre 2020 al 30 giugno 2021
    • Palazzo Zabarella
  • Paolo Conte al Gran teatro Geox

    • solo oggi
    • 17 aprile 2021
    • Gran Teatro Geox
  • Tutti gli eventi di aprile a Cittadella

    • dal 2 al 30 aprile 2021
    • Cittadella
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    PadovaOggi è in caricamento