"Ri-giocattoliamo" ... per un dono

Sabato 13 dicembre si può collaborare per donare un sorriso ai bambini meno fortunati: porte aperte ad adulti e bambini.
"RI-GIOCATTOLIAMO", giunta alla 12° edizione, si svolge presso il Patronato di San Carlo Borromeo (zona Arcella) dalle 15,30 in poi.

"Famiglie in Rete… per la Pace - Ri-Giocattoliamo 2014" è una proposta concreta che mira a raccogliere giochi, cd musicali e libri per confezionare doni natalizi per bambini, ragazzi e adolescenti che hanno alle spalle famiglie in momentanea difficoltà.

Carta, giocattoli, nastro e pacchetti e… Babbo Natale anche quest'anno decollerà trainato dalle "Famiglie in Rete per la Pace" che iniziano a diffondere l'iniziativa che mira a far sorridere fanciulli, bambini, ragazzi e adolescenti.

"L'iniziativa "Famiglie in Rete… per la Pace - Ri-Giocattoliamo 2014", giunta alla dodicesima edizione - fa presente Cristina Toso, coordinatrice e fondatrice dell'iniziativa - negli scorsi anni si è svolta presso il Patronato di San Filippo Neri e da quest'anno l'abbiamo resa itinerante per poter condividere anche operativamente con altre realtà 'confinanti' l'attesa del Natale e la bellezza del dono. Lo scorso anno abbiamo dato la possibilità ad oltre 300 famiglie di religione cattolica, ortodossa e musulmana di 'rimettere in gioco' i giocattoli che a casa non venivano più utilizzati. Sono stati 'investiti e coinvolti' per il lavoro di preparazione e consegna dei doni una cinquantina di adulti ed una trentina tra ragazzi e bambini per un complessivo di oltre 300 ore di attività".

"L'iniziativa "Famiglie in Rete… per la Pace - Ri-Giocattoliamo 2014" - sottolinea Cristina Toso - coinvolge tutte quelle persone, adulti e bimbi, ragazzi, nonni e nipotini che vogliono, o vorranno, dedicare 'un qualcosa' per l'infanzia".

"Famiglie in Rete per la Pace - Ri-Giocattoliamo 2014", partita in sordina quindici giorni fa, sabato 20 dicembre si svolgerà presso l'Associazione "L'albero del Miele" in via Durer 61 (sempre in zona Arcella a Padova) e, in base ai giochi che giungeranno e ai doni da consegnare, durante le feste natalizie. Chi lo vorrà potrà collaborare in varie forme: portando giocattoli, aiutando nella prova e divisione per fasce d'età dei giochi, confezionando i pacchi dono e infine consegnandoli alle 'strutture di contatto' con situazione di disagio (Associazioni, Case di accoglienza, orfanotrofi, ambulatori pediatrici, Caritas parrocchiali, parroci della chiesa cattolica, ortodossa…..) che conoscono le realtà familiari 'in fatica'.

"Qualsiasi persona, adulto o bambino, potrà portare i giochi che a casa non vengono utilizzati - racconta Cristina Toso - o portare un gioco nuovo. Potrà vedere il confezionamento e sapere la successiva 'destinazione' del gioco consegnato e anche, se disponibile a 'maneggiare' giocattoli, collaborare in queste operazioni'. I bambini in tale 'circostanza' sono indispensabili per… collaudare i giochi. Chiediamo a tutti una piccola collaborazione - anche soltanto diffondendo l'iniziativa tra parenti e amici".

«Un vecchio giocattolo, un peluche, un bambolotto, un gioco da tavolo, invece di finire nel cassonetto - conclude Cristina Toso - può diventare occasione di sorriso per un bambino e quindi per una mamma».

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • “Van Gogh. I colori della vita”, mostra al Centro culturale San Gaetano

    • dal 10 ottobre 2020 al 6 giugno 2021
    • Centro Culturale Altinate San Gaetano
  • Mostra “I Macchiaioli. Capolavori dell'Italia che risorge” a palazzo Zabarella

    • dal 24 ottobre 2020 al 30 giugno 2021
    • Palazzo Zabarella
  • Insolita Padova: tour guidato alla ricerca di dettagli e storie curiose

    • 24 aprile 2021
    • Statua del Gattamelata
  • Tutti gli eventi di aprile a Cittadella

    • dal 2 al 30 aprile 2021
    • Cittadella
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    PadovaOggi è in caricamento