Botanical Art Worldwide - Mostra “Ritratti di flora italiana” all’Orto Botanico

  • Dove
    Orto Botanico
    Via Orto Botanico, 15
  • Quando
    Dal 18/05/2018 al 18/06/2018
    negli orari di apertura al pubblico dell’Orto botanico. Maggio (dalle 9 alle 19, con ultimo ingresso alle 18.15, tutti i giorni); giugno (dalle 9 alle 19, con ultimo ingresso alle 18.15, tutti i giorni eccetto i lunedì feriali; in via del tutto eccezionale l’Orto sarà aperto lunedì 18 giugno, pur essendo un feriale, perché ultimo giorno della mostra)
  • Prezzo
    La mostra è compresa nel biglietto di ingresso all’Orto botanico: intero 10 euro, ridotto 8 - 5 euro. I dettagli qui https://www.ortobotanicopd.it/it/biglietti
  • Altre Informazioni
    Sito web
    ortobotanicopd.it

L’Italia entra a far parte di Botanical Art Worldwide, un progetto avviato dall’American Society of Botanical Artists, con la mostra “Ritratti di flora italiana” (18 maggio-18giugno) allestita all’Orto botanico di Padova e curata da Fabio Garbari e Lucia Tomasi Tongiorgi. L’esposizione, in linea con la filosofia del Botanical Art Worldwide, vuole sensibilizzare il più vasto pubblico alla flora e alla biodiversità che caratterizzano ciascun paese e al ruolo fondamentale che queste piante svolgono nel paesaggio.

Da venerdì 18 maggio – ore 11.30 - all’Orto botanico dell’Università di Padova, riconosciuto Patrimonio culturale mondiale dall’Unesco nel 1997, saranno in mostra 67 opere di 31 artisti, di cui ben 27 donne. Quaranta di questi acquarelli sono stati scelti per una mostra virtuale che permetterà di ammirare, questa volta sul web, una slide show di opere selezionate dalle nazioni aderenti all’iniziativa, dando luogo così ad una virtual exhibition di fiori che vivono in climi e territori dei diversi continenti. Tra le piante scelte vi sono erbacee perenni, aquilegie, genziane e garofani, ma anche orchidee, iris e gladioli. Vi sono ninfee e la Periploca che si sviluppa avvolgendo a spirale i rami di altre piante. Un acquerello ha illustrato una felce, Osmunda regalis. Almeno venti specie illustrate sono medicinali, altre piante difficili da identificare come la Campanula excisa o la Primula palinuri, in pericolo di estinzione.

“La pittura botanica, di antica tradizione, è stata anche nel passato spesso tracciata da mani di artista, fin dal primo esemplare magnificamente illustrato del trattato di Dioscoride De materia medica, copiato e miniato per Giuliana Anicia a Costantinopoli all’inizio del VI secolo e oggi conservato alla Nationalbibliothek di Vienna. Ritratti di flora italiana fa parte di una serie di manifestazioni che si svolgono nel 2018 in 25 paesi” dice Giovanna Valenzano, Prorettrice al patrimonio artistico, musei e biblioteche dell’Università di Padova “con l’intento non solo di promuovere l’arte botanica, ma anche di sensibilizzare le coscienze sulla biodiversità e le specie in forte pericolo di estinzione come ben dichiara il titolo Botanical Art Worldwide – Linking People to Plants through Botanical Art”.

“L’Orto botanico di Padova oggi è un patrimonio storico e botanico inestimabile, tecnologicamente avanzato, rispettoso dell’ambiente, integrato perfettamente nel tessuto cittadino” sottolinea Barbara Baldan, Prefetto dell’Orto botanico di Padova “e con una grande potenzialità nella creazione di relazioni scientifiche e culturali. In quest’ottica ospita una mostra che, con il suo titolo, richiama l’eredità culturale rinascimentale e le vicende che hanno portato alla nascita dei primi Giardini dei Semplici nel XVI secolo”.

“Anticamente gli Orti botanici furono la sede di una proficua collaborazione tra artisti e scienziati. Oggi i lasciti della tradizione si possono tradurre in una nuova sinergia nel percorso divulgativo della conoscenza naturalistica” puntualizza Angela Petrini, Presidente di FLORAVIVA - Associazione Italiana Pittori Botanici “L’Orto botanico di Padova, nell’ospitare la mostra ha colto pienamente il senso del rinnovamento: la sensibilizzazione generale sul tema della biodiversità passa anche attraverso il messaggio che la pittura botanica può dare”.

“La coscienza di una sicura professionalità” ribadisce Lucia Tomasi Tongiorgi, curatrice della mostra “consente ai nostri artisti di affrontare oggi un confronto a livello mondiale sul difficile tema delle specie endemiche del proprio paese, partecipando all’evento internazionale Botanical Worldwide - Linking People through Botanical Art per il quale è stata individuata, per la sezione italiana, la prestigiosa sede dell’Orto botanico di Padova”.

“Il coinvolgimento di Floraviva e dell’Orto padovano nell’organizzazione della manifestazione era ovvio e naturale. L’Orto botanico di Padova non solo è il più antico del mondo, ma è anche patrimonio dell’UNESCO dal 1997. Vi è stata poi” conclude Fabio Garbari, curatore della mostra “anche l’immediata attenzione dei botanici italiani, atteso che gli artisti avrebbero dovuto illustrare solo piante indigene del Paese, inclusi gli ibridi naturali, escludendo ogni cultivar e le specie esotiche. Ecco pertanto che dal sinergismo Floraviva- Orto botanico-Società Botanica Italiana (che ha concesso il proprio patrocinio alla manifestazione) nasce l’adesione alla Exhibition”.

Enti organizzatori

Orto botanico di Padova, Associazione Floraviva, con il patrocinio della Regione del Veneto e del Comune di Padova.

Apertura al pubblico

La mostra è visitabile negli orari di apertura al pubblico dell’Orto botanico. Maggio (dalle 9 alle 19, con ultimo ingresso alle 18.15, tutti i giorni); giugno (dalle 9 alle 19, con ultimo ingresso alle 18.15, tutti i giorni eccetto i lunedì feriali; in via del tutto eccezionale l’Orto sarà aperto lunedì 18 giugno, pur essendo un feriale, perché ultimo giorno della mostra). La mostra è compresa nel biglietto di ingresso all’Orto botanico (intero 10 euro, ridotto 8 - 5 euro. i dettagli qui https://www.ortobotanicopd.it/it/biglietti).

Inaugurazione

Venerdì 18 maggio, ore 11.30, al Teatro dell’Orto Botanico, via dell’Orto Botanico 15 a Padova.

Chiusura Mostra

18 giugno 2018

Sito: https://www.ortobotanicopd.it/it/botanical-art-worldwide

Enti organizzatori

Orto botanico di Padova, Associazione Floraviva, con il patrocinio della Regione del Veneto e del Comune di Padova.

Gli artisti

ANNA MARIA AULICINO

Pittrice botanica e naturalistica dal 2003, consegue il diploma in illustrazione botanica nel 2008 presso la SBA di Londra, di cui è membro associato. È stata medaglia di argento e medaglie di bronzo presso la Royal Horticultural Society di Londra e Birmingham nel 2008, 2009 e 2011.

SILVIA BATTAGLINI

Museologa, grafica e illustratrice scientifica presso il Museo di Storia Naturale dell’Università di Pisa. Sue illustrazioni botaniche e zoologiche si trovano presso vari Enti Pubblici in Italia e all’Estero.

RENATA BONZO

Diplomata all’Accademia di Brera a Milano, ha una pluriennale esperienza nell’insegnamento dell’illustrazione naturalistica e botanica in collaborazione con associazioni ambientaliste e orti botanici. Sue opere si trovano nelle collezioni dell’Hunt Institute for Botanical Documentation di Pittsburgh e del Museo della Grafica di Pisa.

LUCILLA CARCANO

Laureata in Scienze biologiche, si forma come illustratrice naturalistica. Presente nelle collezioni di Hunt Institute for Botanical Documentation di Pittsburgh, Lindley Library di Londra, New York state Museum di Albany, Museo della Grafica di Pisa. RHS Gold Medal e Best in Show a Birmingham, 2006. Associata A.S.B.A.

PIERINO DELVO’

Ricercatore ottico e appassionato di fotografia astronomica, pittore botanico autodidatta. RHS Gold Medal 1998, suoi lavori si trovano nelle collezioni dell’Hunt Institute for Botanical Documentation di Pittsburgh e di Shirley Sherwood a Londra. Recentemente sperimenta l’antica tecnica fotografica della cianotipia.

NATALINO DE MARCHI

Disegnatore grafi o nell’ambito dell’industria meccanica, pittore botanico dal 2004.

NADIA FAROTTI

Frequenta l’Accademia di Belle Arti di Macerata, prende parte al corso DLDC della Society of Botanical Artists, in Inghilterra, che conclude con il massimo punteggio di Distinction e con menzione di lode nel 2014. I suoi lavori vengono esposti alla SBA annual exhibition (Westminster Central Hall, Londra, 2014). Associata ASBA.

MARINA FUSARI

Associata a Floraviva e all’Associazione Italiana Acquerellisti (AIA). Secondo premio ad Eurofl a 2011. Primo premio sezione botanica Oasi Disegna la Natura, 2014.

CLAUDIO GIORDANO

Guardiaparco presso il Parco Naturale delle Alpi Marittime, trae dalla sua professione l’interesse per il disegno naturalistico e per la tutela del territorio, come attesta la serie di 200 tavole botaniche dedicate alla flora della Valle Vermenagna. RHS Silver-Gilt Medal 2003.

MARGHERITA LEONI

Diplomata all’Accademia di Brera a Milano nel 1997, in Brasile inizia il suo percorso nella pittura botanica ritraendo le specie della foresta spontanea brasiliana. Studia morfologia botanica e botanica sistematica presso l’università di San Paolo, con la quale collabora come illustratrice. Lascia il Brasile nel 2016 per stabilirsi a Bergamo dove vive e lavora.

MARIA LOMBARDI

Di origini italiane è nata e ha vissuto a lungo in Australia, dove ha conseguito la laurea nell’insegnamento artistico. Nel 2015 ha ottenuto il diploma con lode della Society of Botanical Artists, in Inghilterra. Vive nella campagna umbra.

ROSEMARY LUCCA

Ha conseguito la maturità artistica e successivamente ha approfondito la disciplina della pittura botanica attraverso i corsi tenuti da qualificati pittori italiani. Si è dedicata particolarmente allo studio delle rose. Sue opere si trovano al Museo della Rosa di Pechino.

ANNE ELDREDGE MAURY

Nata a New York e conseguita la laurea in storia dell’arte, si trasferisce a Firenze dove risiede tuttora.Dal 1965 esegue iconografi botaniche al tratto per il Dipartimento di Biologia Vegetale dell’Università di Firenze e per altri Enti Pubblici. Ha disegnato migliaia di tavole botaniche in bianco e nero, pubblicate su riviste scientifiche internazionali o su volumi di flore. Ha realizzato raccolte di tavole botaniche sulle orchidee spontanee italiane e sulle Iridacee presenti in Italia per il Ministero dell’Ambiente.

ADRIANA MORGANTE GIORNETTI

RHS Silver Gilt Medal 2005 e 2007, premio Naturarte 2009, Regione Lazio.

ALFREDINA NOCERA

Ha conseguito il diploma in pittura al 2° international Master Course of Art di Tollose, in Danimarca. Primo premio per la sezione botanica alla prima rassegna d’arte contemporanea di Capalbio (2008).

SIMONETTA OCCHIPINTI

Membro della A.S.B.A e del Circolo degli Artisti Casa di Dante, collabora con l’Orto botanico dei Semplici di Firenze e con la Società Toscana di Orticultura. Nel 2016 ha ricevuto la Gold Medal al “London Botanical Art Show” organizzato dalla Royal Horticultural Society.

CLAUDINE PASQUIN

Diplome d’honneur Centre d’Art Lorrain, Longwy (1 prix), RHS Silver Gilt Medal 2017.

ANGELA PETRINI

Maturità artistica, laurea in giurisprudenza, diploma con lode in disegno e illustrazione botanica conferito dalla Society of Botanical Artists in Inghilterra. RHS Silver Gilt Medal 2014.

CARLA PUCCI DA FILICAJA

Ha ideato e realizzato tavole con fiori, frutti e piccoli animali per Gucci S.p.A e Aboca S.p.A.

SILVANA RAVA

Disegnatrice tessile, pittrice botanica dal 2000 è dedita all’insegnamento presso varie sedi in tutta Italia. Sue opere si trovano nelle collezioni dell’Hunt institute for Botanical Documentation di Pittsburgh, Lindley Library di Londra e al Museo della Grafica di Pisa. RHS Gold Medal 2008, RHS Silver Gilt Medal 2017.

ROBERTA SARCHIONI

È presente con le sue opere nella collezione dell’Hunt Institute for Botanical Documentation di Pittsburgh e in molte collezioni private in Italia e all’Estero.

MARY ANN SCOTT

Membro della Society of Botanical Artist e della American Society of Botanical Artist, nel 2008 si è diplomata con lode in illustrazione botanica alla SBA di Londra.

ANGELO SPEZIALE

Pittore naturalista e illustratore scientifico dal 1982 ha collaborato con l’Università di Perugia ed altri Enti pubblici e privati, oltre che con numerose riviste scientifiche specialistiche. Premiato a Viterbo nella XXX Mostra internazionale Cinematografica La Natura, l’Uomo e il suo ambiente.

MARIA RITA STIRPE

Pittrice botanica dal 1995, nel dicembre del 2000 è stata premiata dalla Royal Horticultural Society di Londra con una Silver Gilt Medal. Dal 2002 si dedica ad una intensa, appassionante attività didattica, in collaborazione con diverse università, istituzioni, giardini storici e privati.

LISA TOMMASI

Discende da una famiglia toscana di artisti, pittori e scultori. A lungo art director in agenzie pubblicitarie e libero professionista nello stesso settore. La Society of Botanical Artists (SBA) le ha conferito il Certifiate of Botanical Merit.

DANIELA TRABUCCO

Diplomata all’Accademia di Brera a Milano, si interessa alle tecniche decorative e alla loro conservazione frequentando corsi di specializzazione a Milano, Venezia, Londra. Ritrae la fl a dipingendo su tavola e tela con colori acrilici, pigmenti legati con colla e acquerello. Ha esposto in mostre collettive e personali con le più rinomate gallerie d’arte della Liguria.

MARINA UBERTINI

Allieva in giovinezza del pittore e scultore Mario Biondini, si avvicina alla pittura botanica nel 2002 e prosegue la specializzazione seguendo numerosi corsi sotto la guida di Maria Rita Stirpe e Luca Palermo.

LIDIA VANZETTI

Insegnante di professione, si dedica all’acquerello botanico dal 2004. Le sue opere sono presenti in collezioni pubbliche e private, tra cui l’Hunt Institute for Botanical Documentation di Pittsburgh.

ROSANNA VERGA SIMONELLI

Decoratrice di oggettistica per l’arredamento, dal 2004 pittrice botanica.

SILVANA VOLPATO

Laureata in architettura, dipinge prevalentemente ad acquerello. Si dedica anche all’insegnamento. Sue opere si trovano all’Hunt Institute for Botanical Documentation di Pittsburgh.

ELENA ZITO

Si accosta all’acquerello naturalistico a Milano nel 1986, segue corsi di pittura botanica con diversi maestri.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • “Van Gogh. I colori della vita”, mostra al Centro culturale San Gaetano

    • dal 10 ottobre 2020 al 11 aprile 2021
    • Centro Culturale Altinate San Gaetano
  • Mostra “I Macchiaioli. Capolavori dell'Italia che risorge” a palazzo Zabarella

    • dal 24 ottobre 2020 al 18 aprile 2021
    • Palazzo Zabarella
  • Al Museo della Padova Ebraica la mostra "Una luce dirada l'oscurità"

    • dal 29 ottobre 2020 al 31 marzo 2021
    • Museo della Padova Ebraica

I più visti

  • “Van Gogh. I colori della vita”, mostra al Centro culturale San Gaetano

    • dal 10 ottobre 2020 al 11 aprile 2021
    • Centro Culturale Altinate San Gaetano
  • Mostra “I Macchiaioli. Capolavori dell'Italia che risorge” a palazzo Zabarella

    • dal 24 ottobre 2020 al 18 aprile 2021
    • Palazzo Zabarella
  • James Blunt in concerto alla Kioene arena

    • 24 marzo 2021
    • Kioene Arena
  • “FAI un giro in villa”, ecco come partecipare al festival per conoscere le ville venete

    • dal 20 al 28 febbraio 2021
    • Online
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    PadovaOggi è in caricamento