Smc 2011: a Padova la conferenza internazionale di Sound and Music Computing

Dal 6 al 9 luglio sessioni scientifiche e quattro concerti (ingresso libero) con prime esecuzioni mondiali. Un’insolita performance di ensemble di laptop e un contest per il miglior sistema automatico di esecuzione espressiva della musica

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

Sarà Padova a ospitare SMC 2011, la conferenza internazionale di Sound and Music Computing, disciplina scientifica che unisce ricercatori di area ingegneristica e scientifica, musicisti e musicologi. Organizzata dall’Ateneo patavino, nello specifico dal Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione (DEI), e dal Conservatorio “C. Pollini”, SMC 2011 avrà luogo il 6, 7, 8 e 9 luglio e affiancherà alle nove sessioni scientifiche quattro concerti con prime esecuzioni mondiali.

Le presentazioni scientifiche toccheranno tutti i principali temi di ricerca di SMC: elaborazione digitale del suono e della musica, tecniche di classificazione e comprensione automatica di contenuti sonori e musicali, interfacce multimodali per la comunicazione tra l’uomo e la macchina, sistemi per la composizione e la creazione assistita dall’elaboratore, modelli computazionali per l’esecuzione musicale espressiva della musica, conservazione e restauro dei Beni Culturali Musicali.

Sarà assegnato un premio alla più interessante innovazione scientifica presentata durante la conferenza.

L’evento, di respiro internazionale, propone un programma musicale che darà spazio a sonorità diverse e performance dal vivo, presentando composizioni inedite selezionate attraverso Open Call tra quasi 80 proposte giunte da 4 diversi continenti. Ogni concerto ha una propria peculiarità distintiva e un compositore di fama internazionale come curatore: giovedì 7 luglio il veneziano Claudio Ambrosini sarà il padrino di nuovi brani elettroacustici mentre venerdì 8 l’americano Ron Kuivila sovrintenderà un concerto di musiche digitali e analogico elettroniche (entrambi i concerti si terranno alle ore 19 presso il Conservatorio Pollini di Padova). I Concerti di SMC 2011 coinvolgono sabato 9 luglio anche il Conservatorio “Benedetto Marcello” di Venezia e l'Istituto per la musica della Fondazione Cini (ore 18) con un’insolita performance presieduta dal compositore polacco Marek Choloniewsky e interamente basata sull'uso di computer portatili come strumenti per l’esecuzione musicale. Ad inaugurare SMC 2011 sarà invece, mercoledì 6 luglio alle 19  presso il Conservatorio Pollini, un concerto che propone musiche di Luigi Nono, Aldo Clementi, Luca Francesconi e due prime esecuzioni assolute di Adriano Guarnieri e Nicola Sani.

Di notevole interesse anche il Rencon Workshop, che arriva per prima volta in Italia e avrà luogo nel pomeriggio di mercoledì 6 luglio. Si tratta di un vero e proprio contest che mette a confronto sistemi automatici per l’esecuzione espressiva della musica. Una giuria di esperti selezionerà il migliore.

Torna su
PadovaOggi è in caricamento