Spettacolo di teatro-canzone "L'Estate Infinita" al Laboratorio culturale I'M

Domenia 2 ottobre alle ore 21 al Laboratorio Culturale I'M dell'Associazione Culturale Khorakhanè si terrà lo spettacolo di teatro - canzone "L'estate infinita. La grande stagione della musica e della politica 1966 - 1973" di Paolo Fusi, con Emanuele Cannatella, Paolo Fusi, Matteo Marchi, Leonardo Marcucci e Giulio Pineschi.
https://www.estateinfinita.it/

Apertura dalle ore 20 con possibilità di cena (piatti di affettati e formaggi o piatti di verdure alla griglia e hummus di ceci).

L'ESTATE INFINITA
Il cantautore romano Paolo Fusi porta in scena il suo nuovo testo di Teatro Canzone: un'analisi allegra e spietata dei meravigliosi anni, tra il '66 ed '73, in cui la gioventù mondiale scese in piazza per cambiare il mondo e venne in gran parte travolta. Innanzi tutto la musica: le stupende canzoni di allora, da Neil Young ai Led Zeppelin, da Jimi Hendrix a Joni Mitchell, e mille altri ancora, impreziosite dalla regia di Carlotta Piraino, che si sta sempre più affermando come un punto di riferimento imprescindibile della scena autoriale romana.
Gli Osama Sisters sono al loro meglio, ricostruendo le canzoni di allora con precisione e con un gusto per il rock che era meno visibile nei lavori precedenti, così influenzati dal soul degli anni 70 che è proprio della scrittura di Paolo Fusi, e che qui viene soppiantato dal folk e dal rock americano d'annata, che trova nella vocalità del sassofonista grossetano Emanuele Cannatella un arricchimento che cambia profondamente la cifra estetica del lavoro nel suo complesso. Ed è poi notevole l'apporto dell'eclettica musicista Desirèe Infascelli, a fisarmonica e mandolino.
La parte attoriale e quella filmica raccontano delle sensazioni e della folla oceanica di quegli anni, ma colgono in modo diretto e spietato i punti nodali di quel tempo, cose che si vedono solo con la distanza di anni ed avendo avuto la possibilità di analizzare le conseguenze. Scrive Paolo Fusi: "era un'estate infinita, e noi eravamo cicale". Ma "L'Estate Infinita" dimostra che a volta cambia più il mondo un oceano di romantiche cicale che un esercito di algide formiche.
https://paolo-fusi.it/
https://www.estateinfinita.it/
https://www.facebook.com/EstateInfinita?fref=ts


PAOLO FUSI
Paolo Fusi è nato a Roma il 7 settembre del 1959, dopodiché ha vissuto un po' ovunque, ma soprattutto in Germania ed in Svizzera, prima di tornare a vivere a Roma circa un anno fa.
Dopo una carriera politica importante a livello locale, sposatosi e divenuto padre, ha lasciato l'Italia ed è divenuto giornalista d'inchiesta, partecipando dalla Svizzera alle inchieste di Mani Pulite. Per un suo articolo e l'inchiesta ad esso connessa, nel 1992 costrinse il Ministro di Grazia e Giustizia, il socialista Claudio Martelli, a dimettersi. Da allora ha scritto regolarmente per "Avvenimenti" e decine di testate giornalistiche in Gran Bretagna, Svizzera, Germania, Olanda, Russia, Stati Uniti, e persino nel Liechtenstein, divenendo uno dei giornalisti d'inchiesta europei più importanti della sua generazione.
Ha anche lavorato come consulente in diversi casi importanti, come l'analisi delle illegalità presunte commesse durante la riunificazione delle due Germanie e la liquidazione del patrimonio bancario ed industriale della DDR, o più tardi nella ricerca dei denari nascosti dal dittatore delle Filippine Ferdinand Marcos o quelli usati per il finanziamento di Al Qaida.
Il suo libro "Il cassiere di Saddam" (Consumedia, Bellinzona 2003) ha venduto 17mila copie in Svizzera prima di essere bloccato dalle autorità cantonali.
Nel contempo ha suonato con la band tedesca &scap& ed è stato direttore dei programmi di Radio FREI Erfurt, l'unica radio libera della DDR, ancora oggi una delle radio libere più importanti e di maggiore tradizione della Germania.
Il suo libro "Prominent scheitern" (fallire grandiosamente), KöPa Verlag, Lipsia 2005, è stato un successo dell'editoria alternativa tedesca. Dal 2004 è divenuto business intelligence advisor, fondando la sua propria azienda (IBI World) e lavorando per diverse organizzazioni non governative, istituzioni bancarie, industriali e forze di polizia di tutto il mondo.
Al contempo ha intensificato la sua attività di promotore culturale e di artista, formando la band Paolo Fusi & The Osama Sisters ed iniziando a girare dapprima la Germania e poi l'Italia con i suoi spettacoli.
Al momento vive a Roma.

INFORMAZIONI

Ingresso gratuito con tessera Associazione Culturale Khorakhanè (2 euro). Comunicazione riservata ai soci.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • Teatro in live-streaming per bambini con "Gioppino e la principessa stregata"

    • solo oggi
    • 28 febbraio 2021
    • Online
  • Arturo Brachetti in "Solo" al Gran teatro Geox

    • 14 marzo 2021
    • Gran Teatro Geox

I più visti

  • “Van Gogh. I colori della vita”, mostra al Centro culturale San Gaetano

    • dal 10 ottobre 2020 al 11 aprile 2021
    • Centro Culturale Altinate San Gaetano
  • Mostra “I Macchiaioli. Capolavori dell'Italia che risorge” a palazzo Zabarella

    • dal 24 ottobre 2020 al 18 aprile 2021
    • Palazzo Zabarella
  • James Blunt in concerto alla Kioene arena

    • 24 marzo 2021
    • Kioene Arena
  • “FAI un giro in villa”, ecco come partecipare al festival per conoscere le ville venete

    • dal 20 al 28 febbraio 2021
    • Online
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    PadovaOggi è in caricamento