Stagione Lirica di Padova: concerto di Capodanno al Teatro Verdi

Lasciato alla spalle il 2019 con le ultime fortunate recite del Don Giovanni, il nuovo anno si aprirà all’insegna della grande musica, in una travolgente e irresistibile cascata di note e balli: come da tradizione infatti, il Teatro Verdi di Padova ospiterà, mercoledì 1 gennaio 2019 alle ore 17, il Concerto di Capodanno, che chiuderà la Stagione Lirica 2019. Guidata dalla prestigiosa bacchetta del Maestro Steven Mercurio, che sarà anche il direttore del rinomato Concerto di Natale ad Assisi, l’Orchestra di Padova e del Veneto si esibirà in un programma trascinante e vorticoso, capace di coniugare la grande tradizione del valzer mitteleuropeo con l’operetta e il belcanto italiano, grazie alla presenza di due giovani promesse della lirica: il soprano italiano Jessica Nuccio, che si è imposta in numerosi concorsi lirici internazionali e ha calcato i più importanti palcoscenici europei, e il tenore spagnolo Airam Hernández, la cui unicità del timbro vocale lo colloca tra le stelle nascenti nel mondo dell’opera.

Ecco dunque che accanto ai grandi classici di Johann Strauss jr., con i suoi ritmi frementi e la strumentazione scintillante, troveranno spazio alcune grandi pagine brillanti di Franz Lehàr e del repertorio lirico italiano, con celebri momenti tratti dalle opere più famose e amate di Gaetano Donizetti, Vincenzo Bellini, fino a Giuseppe Verdi.

Il concerto riserverà ancora numerose sorprese e delizie al pubblico, coinvolto così in una grande festa musicale di buon augurio per il nuovo anno.

Dettagli

Jessica Nuccio nasce a Palermo nel 1985. E’ vincitrice di numerosi premi e concorsi lirici internazionali tra i quali ricordiamo nel 2010 il Primo Premio assoluto del Primo Concorso Internazionale di Canto “Simone Alaimo e le sue opere”, il Primo Premio Assoluto al Concorso Internazionale di canto “Voci del mediterraneo” di Siracusa nonché nel 2011 il Primo Premio Assoluto e il Premio della critica nella prima edizione del Concorso Internazionale di canto “ Marcello Giordani”.

Nel 2011 debutta al Teatro Gran Fenice di Venezia come Violetta ne LA TRAVIATA, riscuotendo un grande successo di pubblico e di critica..

Airam Hernàndez

Originario di Tenerife nelle Isole Canarie, il giovane tenore spagnolo fa parte di una famiglia di musicisti. Airam Hernández è diventato rapidamente uno dei tenori più promettenti della sua generazione. L’unicità del suo timbro e la sua musicalità altamente sviluppata gli hanno dato un posto d’onore tra le stelle nascenti nel mondo dell’opera sin dal recente inizio della sua carriera. All’inizio del 2019 ha cantato il ruolo di Enrico Caruso nella prima mondiale di Caruso a Cuba alla De Nationale Opera di Amsterdam. Ha anche fatto il suo debutto americano con successo alla Dallas Opera cantando Fenton dei Falstaff, diretto dal Maestro Riccardo Frizza.
Ha lavorato con prestigiosi direttori come Fabio Luisi, Stéphane Denève, Marco Armiliato, Michael Boder, Cornelius Meister, Markus Poschner, Alexander Anissimov, Sebastian Weigle, Ramón tebar, Giovanni Antonini, Andrea Marcon, John Fiore, Omer Meir Wellber, Ivor Bolton, Jesús López Cobos, Francesco Ivan Ciampa, Carlo Rizzi, James Conlon, Teodor Currentzis e Nello Santi, tra gli altri; e con registi come Barrie Kosky, Robert Wilson, Jürgen Flimm, David Pountney, Laurent Pélly, Uwe Eric Laufenberg, Peter Stein, Jean-Claude Auwray, Claus Guth, Gilbert Deflo, Eric Bechtolf, Tatjana Gürbaca, Stefano Poda, Dmitri Tcherniakov, Andreas Homoki, Damiano Michieletto, tra gli altri.
Airam ha avuto un’eccezionale partecipazione a numerose competizioni vocali, essendo finalista al Concorso internazionale di canto “Francisco Viñas” a Barcellona e Semifinalista all’Opera di Plácido Domingo a Los Angeles. Ha anche vinto il primo e il punteggio più alto al Concorso internazionale di canto di Logroño e il secondo premio al Concorso internazionale di canto “Josep Mirabent i Magrans”, Sitges.

Steven Mercurio

Direttore d’orchestra e compositore di fama internazionale, la cui versatilità musicale abbraccia sia il mondo sinfonico che quello lirico.
Nel Marzo 2019 è stato nominato direttore musicale dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Repubblica Ceca, con la quale ha intrattenuto una ricca e varia relazione che è culminata sia in concerti che in alcune incisioni musicali nell’arco di circa un decennio.
In particolare, il Maestro è stato direttore musicale del Festival Dei Due Mondi di Spoleto per cinque anni, e in seguito Direttore principale della Opera Company of Philadelphia; ed inoltre un rinomato collaboratore a svariate incisioni, arrangiamenti e progetti cinematografici. Ha conseguito il Master presso la Julliard School.
Sul palcoscenico ha diretto più di 60 diverse opere liriche in sette differenti lingue.

Orchestra di Padova e del Veneto

Fondata nell’ottobre 1966, in oltre 50 anni di attività l’OPV si è affermata come una delle principali orchestre italiane. Unica Istituzione Concertistico-Orchestrale (I.C.O.) attiva in Veneto, realizza circa 120 tra concerti e opere liriche ogni anno, con una propria Stagione a Padova, concerti in Regione e per le più importanti Società di concerti e Festival in Italia e all’estero. Dal 1983 la direzione artistica e musicale dell’Orchestra è stata affidata a Peter Maag (direttore principale, 1983-2001), Bruno Giuranna, Guido Turchi, Mario Brunello (direttore musicale, 2002- 2003), Filippo Juvarra. Nel settembre 2015 Marco Angius ha assunto l’incarico di direttore musicale e artistico. Nella sua lunga vita artistica l’OPV annovera collaborazioni con i nomi più insigni del concertismo internazionale, tra i quali si ricordano S. Accardo, P. Anderszewski, M. Argerich, V. Ashkenazy, J. Barbirolli, Y. Bashmet, R. Buchbinder, M. Campanella, G. Carmignola, R. Chailly, C. Desderi, G. Gavazzeni, R. Goebel, N. Gutman, P. Herreweghe, A. Hewitt, C. Hogwood, S. Isserlis, L. Kavakos, T. Koopman, A. Lonquich, R. Lupu, M. Maisky, Sir N. Marriner, A. Marcon, V. Mullova, O. Mustonen, A.S. Mutter, M. Perahia, I. Perlman, M. Quarta, J.P. Rampal, S. Richter, M. Rostropovich, H. Shelley, J. Starker, R. Stoltzman, H. Szeryng, U. Ughi, S. Vegh, T. Zehetmair, K. Zimerman. Negli ultimi anni l’Orchestra si è distinta anche nel repertorio operistico, riscuotendo unanimi apprezzamenti in diversi allestimenti di Don Giovanni, Le nozze di Figaro, Così fan tutte, Il flauto magico, Il barbiere di Siviglia, Il turco in Italia, Il signor Bruschino, La cambiale di matrimonio, Norma, I Capuleti e i Montecchi, L’elisir d’amore, Don Pasquale, Lucrezia Borgia, Rigoletto, La voix humaine... Nella Stagione 2015/2016, su ideazione di Marco Angius, l’OPV ha ospitato Salvatore Sciarrino come compositore in residenza realizzando il primo ciclo di Lezioni di suono per Rai5, esperienza che si è poi rinnovata nella Stagione 2016/2017 con Ivan Fedele. Sempre nel 2016, l’esecuzione integrale delle Sinfonie di Beethoven dirette da Angius nell’ambito del “Ludwig Van Festival” è stata accolta da un eccezionale consenso di pubblico e di critica. L’OPV è protagonista di una vastissima attività discografica che conta più di 60 incisioni per le più importanti etichette. Tra le pubblicazioni più recenti Abyss con musiche di Donatoni, An Mathilde con musiche di Dallapiccola e Togni e L’Arte della fuga di Bach/Scherchen (Stradivarius), tutti diretti da M. Angius, e Vivaldi Seasons and Mid-Seasons con S. Tchakerian e P. Tonolo (Decca). OPV è sostenuta da Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Regione del Veneto, Comune di Padova e Fondazione Antonveneta.

Biglietti

I biglietti (euro 40 in platea, palchi di pepiano, palchi di I° ordine, euro 30 palchi di II° ordine, euro 25 in galleria) si possono acquistare online oppure direttamente presso la biglietteria del Teatro Verdi (Via Livello, 32 – 35139 Padova (PD); Telefono: 049 87770213 / 8777011), aperta dal martedì al sabato 10/13 – 15/18.30, il giorno dello spettacolo la biglietteria aprirà dalle ore 16.

Per informazioni

Biglietteria Teatro Verdi: tel. 049/87770213
Comune di Padova - Settore Cultura Turismo Musei e Biblioteche
Servizio Manifestazioni e Spettacoli

049 8205611-5623
manifestazioni@comune.padova.it

In breve

Mercoledì 1 gennaio 2020, ore 17
Teatro Verdi, Padova
Concerto di Capodanno
Orchestra di Padova e del Veneto
Maestro concertatore e direttore d’orchestra, Steven Mercurio
Soprano, Jessica Nuccio
Tenore, Airam Hernández
Musiche di V. Bellini, G. Donizetti, C. Gounod, F. Lehàr, J. Offenbach, G. Puccini, P. Sorozabal, J. Strauss, P.I. Tchaikovsky, G. Verdi

Info web

https://www.teatrostabileveneto.it/events/event/concerto-di-capodanno-3/

https://www.facebook.com/events/554003898489987/

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • Subsonica "Microchip temporale club tour" all'Hall di Padova

    • 22 ottobre 2020
    • Hall
  • PFM canta De André – Anniversary, concerto al Gran teatro Geox

    • 26 settembre 2020
    • Gran Teatro Geox
  • Paolo Conte al Gran teatro Geox

    • 17 ottobre 2020
    • Gran Teatro Geox

I più visti

  • Tutti gli eventi di settembre a Cittadella

    • dal 5 al 28 settembre 2020
    • Cittadella
  • "Notturni Padovani 2020 tra arte, vie d'acqua e sapori": visite, escursioni, serate gastronomiche ed eventi

    • dal 10 luglio al 30 settembre 2020
  • Tour in bicicletta al Castello del Catajo

    • dal 30 maggio al 31 ottobre 2020
    • Radisson Blu Resort
  • "A nostra immagine", scultura in terracotta a Padova nel Rinascimento al Museo Diocesano

    • dal 15 febbraio al 27 settembre 2020
    • Museo Diocesano
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    PadovaOggi è in caricamento