“Actionaid contro la fame”

Seconda edizione del concorso per le scuole con il sostegno di Stevanato Group

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

Al via la seconda edizione del concorso "ActionAid contro la fame" indetto da ActionAid Italia con il sostegno di Stevanato Group, azienda leader mondiale nel packaging farmaceutico in vetro con sede a Piombino Dese (PD).

Al concorso si sono già iscritte quest'anno 30 classi. Le scuole vincitrici saranno premiate con buoni acquisto per nuove attrezzature didattiche. La prima edizione è stata vinta da alcune classi delle scuole medie di Piombino Dese, Curtarolo e Montebelluna.

"Fame nel mondo: un problema di tutti" è il percorso di sensibilizzazione sul diritto al cibo per le scuole medie che ha come obiettivo quello di affrontare, attraverso il gioco e la fantasia, la tematica della fame nel mondo e dello spreco di cibo in Italia, così da sviluppare negli alunni una consapevolezza maggiore sul valore del cibo e le difficoltà che una grossa fetta di umanità riscontra nell'ottenerlo.

Il concorso è rivolto ai ragazzi delle scuole secondarie di primo grado del territorio delle province di Padova, Venezia, Treviso e mira a sensibilizzare le giovani generazioni sui temi della fame nel mondo. Anche quest'anno le classi hanno ricevuto il kit didattico di ActionAid "Fame nel mondo: un problema di tutti"; per partecipare, le classi dovranno realizzare prodotti artistici, slogan, disegni, foto, filmati, racconti, poesie sul tema dello spreco alimentare. La giuria, composta da rappresentanti di ActionAid e di Stevanato Group, valuterà l'originalità artistica e l'impegno sociale espressi nei lavori pervenuti.

In una recente indagine IPSOS commissionata da ActionAid per la Giornata Mondiale dell'Alimentazione, emergono le grandi aspettative degli italiani nei confronti di Expo Milano 2015 "Nutrire il Pianeta: energia per vita": la diminuzione del divario nella distribuzione delle risorse a livello globale (30%), la riduzione degli sprechi in tutta la filiera (30%), la lotta alla fame nel mondo (17%) nonché la riforma del sistema globale per la produzione agricola (8%).

"In vista di Expo, i temi della fame e dello spreco alimentare sono di grandissima attualità, ed è importante che l'esposizione universale contribuisca ad aumentare la conoscenza e la sensibilità generale verso questi problemi" dichiara Luca Musumeci, Referente Territoriale di ActionAid per il Veneto. ActionAid si occupa di questi temi da diversi anni nella convinzione che per la loro importanza non possano passare di moda, una volta concluso Expo 2015. E' per questo che puntiamo su progetti educativi nelle scuole e quindi su azioni di lungo periodo."

"Abbiamo aderito con entusiasmo a questa iniziativa - aggiunge Sergio Stevanato, Presidente di Stevanato Group - perché in linea con la filosofia, l'etica e i valori del nostro Gruppo. Supportando il progetto di formazione e di sensibilizzazione di ActionAid abbiamo voluto confermare sia il nostro impegno nei confronti del territorio che verso temi di grande rilevanza sociale".

Per iscrizioni o ulteriori approfondimenti sul concorso:

Luca Musumeci, Referente Territoriale di ActionAid in Veneto

luca.musumeci@actionaid.org

Torna su
PadovaOggi è in caricamento