“Storie holtre la barriera”, spettacolo al teatro "Falcone Borsellino" di Limena

Parlare di disabilità senza cadere nei luoghi comuni, ma anzi superando le “barriere” che i luoghi comuni spesso innalzano di fronte a tematiche che smarriscono, impauriscono, mettono a disagio o lasciano un senso di inquietudine. Questo è solo uno degli ingredienti di “Storie holtre la barriera” lo spettacolo di e con Denis Varotto organizzato e proposto in prima assoluta dal Comune di Limena – Assessorato ai Servizi Sociali Teatro Insieme giovedì 14 novembre alle ore 21 al teatro Falcone Borsellino di Limena.

Scarica la locandina dello spettacolo

Storie Holtre la Barriera, come scrive l’autore, che nella vita fa l’educatore all’Irpea ma da anni calca i palcoscenici del territorio e ha avviato da poco il progetto “Racconti a Teatro” proprio per dare spazio alla narrazione di storie e di vita, è «una speranza oltre il muro della vergogna, oltre il senso di colpa, oltre… con l’H come Handicap. Perché la disabilità è un punto di partenza: non è una malattia da cui bisogna guarire o curarsi, ma è una condizione – fisica, intellettiva e mentale – che appartiene alla persona in maniera inscindibile per tutta la vita».

Ecco svelata quell’H del titolo e un obiettivo: superare i pregiudizi della paura e dell’ignoranza e introdurre al mondo della disabilità con realtà, amore e un pizzico di ironia, partendo dalla realtà di chi la incontra quotidianamente.

Uno spettacolo teatrale che intreccia vari linguaggi e vede protagonista Denis Varotto, 43 anni, padovano, per la prima volta autore, anche di se stesso, il cui narrare tratti di esperienza personale e vicende della “storia della disabilità” si alternerà sul palco al virtuosismo vocale di Saba De Rossi che animerà di sentimenti uno spazio di riflessione aperto anche alla battuta e al sorriso, nel tentativo non ultimo di integrare il mondo al di qua della barriera con la possibilità dell’oltre, del superamento delle barriere fisiche e mentali. Sul palco anche Matteo Santinello in un mix di rappresentazione di ciascuno e di qualcuno, che in qualche modo è anche raffigurazione plastica del pensiero comune.

Storie Holtre la Barriera è il primo tassello di un progetto più ampio “Racconti a Teatro” che sta prendendo vita e forma nell’omonima pagina Facebook in cui il desiderio di raccontare la vita, storie anche sconosciute, anonime ma non per questo meno reali, si intreccia a doppio filo con il desiderio di coinvolgere il pubblico della rete, lo spettatore e l’altro in generale in un percorso di crescita.

Lo spettacolo in programma giovedì 14 novembre è inserito tra gli appuntamenti di avvicinamento al 2020, anno in cui Padova sarà capitale europea del volontariato e vede il patrocinio del Centro Servizi del Volontariato di Padova e dello IOV – Istituto oncologico veneto a cui saranno devoluti gli incassi. Lo spettacolo ha inoltre il sostegno di Fondazione Irpea e dell’Associazione famiglie di persone con disabilità Irpea Padova.

Ingresso

Ingresso a invito, offerta consapevole

Informazioni: raccontiateatro@gmail.com, 329 3939815 

Per Info e prenotazioni:
☎️ +39 329 3939815
📧 raccontiateatro@gmail.com

Info web

https://www.facebook.com/events/941745162857780/

https://www.facebook.com/RaccontiaTeatro

Dettagli

Lo spettacolo Storie Holtre la Barriera è frutto di tre anni di lavoro e di “una vita” di esperienza nell’ambito del sociale e del volontariato di Denis Varotto. Nasce da un’esigenza forte di utilizzare il linguaggio teatrale per cercare di cambiare il punto di vista rispetto alla disabilità, offrendo, con ironia e freschezza, altre prospettive e possibilmente superando alcune “barriere” mentali.

Il lavoro si sviluppa in un unico movimento in cui gli interventi musicali, scelti da un repertorio internazionale, si intrecciano – per sensibilità e contenuti – e collegano empaticamente diverse “storie” di vita vissuta, con personaggi e percorsi storici, con immagini e impressioni, nel tentativo di disegnare e proporre un modo nuovo di approcciarsi alla disabilità, senza timore di utilizzare termini scomodi e faticosi e senza rinunciare all’ironia e alla leggerezza, ma entrando nella dimensione reale di questi “stati di vita” per poter trasformare luoghi comuni e modalità di intendere, affrontare (e a volte relegare) situazioni troppo spesso sconosciute nella loro realtà.

Una forma di teatro sociale che l’autore ha elaborato partendo prima di tutto dalla propria esperienza e dalla consapevolezza che sulla e della disabilità c’è ancora molto da dire, da indagare e anche da imparare… Un viaggio personale, come spiega l’autore stesso, che incrocia inevitabilmente i tanti vissuti del pubblico, strappando emozioni e sorriso.

Autore e interprete

Denis Varotto, padovano, classe 1976. Dopo il diploma di perito informatico scopre la sua vocazione professionale e si laurea in scienze dell’educazione. Attualmente è educatore alla Fondazione IRPEA di Padova. Fin dall’adolescenza pratica musica (chitarra acustica e pianoforte classico), canto (ha studiato con il maestro Alejandro Saorin Martinez avvicinandosi al metodo Estill EVT – VoiceCraft; successivamente ha esplorato diversi mondi, dedicandosi per dieci anni al Gospel e cantando in diverse formazioni padovane), ballo (tango argentino e salsa) e fotografia.

Contemporaneamente ha maturato una forte passione per il teatro, che lo vede attore, dal 2000, per la compagnia amatoriale Teatro insieme di Padova e regista per la compagnia Davanti le Quinte formata da persone con disabilità, con la quale ha portato in scena due spettacoli: Una storia Comune (2012) e Tutto X Amore (2016). Ha frequentato diversi corsi di formazione teatrale (dizione, improvvisazione, teatro sociale e recitazione classica). Tra i suoi insegnanti: il maestro Carlos Maria Alsina, autore, attore e regista argentino. È volontario della Croce Rossa di Padova.

Storie Holtre la Barriera è il suo primo lavoro teatrale, come autore e attore solista, frutto di un approfondito lavoro e dell’esperienza maturata sul campo della disabilità, nell’intento di far emergere quelle verità e speranze che ci sono… oltre la barriera!

Voce solista

Saba De Rossi inizia a studiare canto all’età di 19 anni con il maestro Giampaolo Baldin, baritono del coro del teatro della Fenice di Venezia. Prosegue gli studi con il cantante lirico Emanuele Giannino e successivamente con vari altri insegnanti delle più note scuole di musica di Padova. E ora sta approfondendo tecnica vocale all’Accademia musicale Volavoce diretta dal maestro Dino Vighesso. Numerosissime sono state le sue collaborazioni negli anni con: Paolo Spoladore; il coro Summertime diretto dal maestro Antonio Micheli; i Vocalica (sestetto vocale a cappella). Nel 2000 si esibisce al concerto della GMG di Roma alla presenza di Giovanni Paolo II. Partecipa inoltre a vari musical (Forza venite genteJesus Christ Superstar, per la regia di Nin Scolari come corista e nelle vesti di Maria Maddalena; The Music Wall per la regia di Antonello Belluco; The Blues Brothers).

Ha partecipato a vari workshop sullo studio della voce come strumento, lavorando con Paola Folli, vocal coach di X Factor.

Inoltre è impegnata nello spettacolo, di cui è autrice, Incanto: il Viaggio dell’anima, un concerto di musica di ispirazione cristiana.

Partecipa in scena

Matteo Santinello, operatore socio sanitario per la Fondazione IRPEA di Padova e attore della compagnia amatoriale “Davanti le Quinte”.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • “Omero – Iliade”, spettacolo con Antonio Panzuto al teatro Quirino De Giorgio di Vigonza

    • 11 ottobre 2020
    • Teatro “Quirino De Giorgio”
  • Il viaggio di Belzoni in Egitto mostrato con la lanterna magica al San Gaetano

    • solo oggi
    • 22 settembre 2020
    • Centro Culturale Altinate San Gaetano
  • A Villa Roberti di Brugine va in scena lo spettacolo "Quadri di un'esposizione"

    • 25 settembre 2020
    • Villa Roberti

I più visti

  • Tutti gli eventi di settembre a Cittadella

    • dal 5 al 28 settembre 2020
    • Cittadella
  • "Notturni Padovani 2020 tra arte, vie d'acqua e sapori": visite, escursioni, serate gastronomiche ed eventi

    • dal 10 luglio al 30 settembre 2020
  • Tour in bicicletta al Castello del Catajo

    • dal 30 maggio al 31 ottobre 2020
    • Radisson Blu Resort
  • "A nostra immagine", scultura in terracotta a Padova nel Rinascimento al Museo Diocesano

    • dal 15 febbraio al 27 settembre 2020
    • Museo Diocesano
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    PadovaOggi è in caricamento