Teatro

L'autunno di Limenamente teatro: quattro spettacoli in cartellone

Un poker di spettacoli nel nome dell'allegria e del divertimento in scena con cadenza quindicinale a partire da venerdì 24 ottobre presso la Sala Teatro Falcone-Borsellino di Limena

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

Torna "Limenamente Teatro", il contenitore culturale che il Comune di Limena e l'Assessorato alla Cultura dedicano già da alcuni anni all'arte del teatro. Come di consueto, si parte con la breve rassegna autunnale cui seguirà, a partire da febbraio, la più corposa stagione primaverile. L'edizione di questo autunno prevede quattro appuntamenti serali a cadenza quindicinale, un venerdì sì e uno no: sul palcoscenico una serie di commedie all'insegna dell'allegria e del divertimento, firmate da alcuni dei grandi autori italiani dell'ottocento e del novecento, con una certa attenzione per i commediografi veneti, e messe in scena dalle più storiche e fervide compagnie padovane. Una piccola rassegna che si sviluppa come un piccolo ma prezioso viaggio all'interno della comicità di ieri e di oggi. Si inizia venerdì 24 ottobre e si conclude venerdì 5 dicembre. Anche questa nuova stagione vede la direzione artistica di Simone Toffanin e di Cast, la sua compagnia, e la cornice è ancora una volta l'accogliente sala teatro Falcone-Borsellino (annessa alla Barchessa Comunale).

Il cartellone apre venerdì 24 ottobre con "Parliamo di donne", di Dario Fo e Franca Rame, spettacolo incentrato sull'universo femminile che gioca tra il comico e il grottesco, tra il divertimento e la riflessione e che rappresenta con sarcasmo la condizione della donna, alle prese con la vita di coppia, la fede, il dolore, la sessualità e l'amore. In scena gli attori della Compagnia Teatro Insieme.
Il 7 novembre sarà invece uno dei capolavori di Giacinto Gallina, "Zente refada" ad intrattenere il pubblico. La messinscena è curata dalla compagnia Teatro La Loggia. La storia racconta della famiglia di Momolo, bottegaio di modeste origini, che diventa improvvisamente ricca in seguito a una ingente eredità. Per adeguarsi al nuovo stato sociale la famiglia inizia a dare dei ricevimenti, con invitati nobili e influenti, e cerca di entrare nella buona società.
"Veronica e gli ospiti" è la terza proposta di Limenamente: la Compagnia Teatro Sala porta questo testo singolare, scritto da Giuseppe Marotta e Belisario Randone, che ha come protagonisti i coniugi Doriot, Veronica e Gregorio. Lui è un imprenditore senza scrupoli che vuole costruire un suo centro urbano al posto di un cimitero. Saranno gli "abitanti" della zona a ribellarsi.
Il cartellone chiude il 5 dicembre con una Prima: la Compagnia Teatro Veneto Città di Este debutta con "Nudo alla meta" di Enzo Duse. La storia racconta di Gervasio, impiegato che viene incaricato di depositare un'ingente somma in banca e che smarrisce il denaro. Qualcuno dubita sull'integrità dell'uomo, che minaccia un gesto estremo. Il titolare della fabbrica non vuole scandali e mette a tacere ogni cosa. Ma la busta con i soldi ricompare.
Gli spettacoli si tengono di venerdì, con inizio alle 21.
INGRESSO € 5,00
(i bambini al di sotto dei 14 anni non pagano, purché accompagnati da almeno un adulto).
E' disponibile l'abbonamento per i 4 spettacoli a 16 euro.
PREVENDITE
Edicola SEGNALIBRO - Via del Santo n. 42, Limena - tel. 049 767189 chiuso mercoledì pomeriggio e domeniche alternate
Edicola GIORGIO - via Roma, angolo Piazza Diaz, Limena - tel. 368 7761220 chiuso sabato pomeriggio e domeniche alternate
INFO
Ufficio Cultura tel. 049/8844314
CAST
info@ilcast.it
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'autunno di Limenamente teatro: quattro spettacoli in cartellone

PadovaOggi è in caricamento