Terra Euganea cibo, arte e cultura al Parco Etnografico di Rubano

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

Si parte a maggio con le conversazioni sulla biodiversità e si arriva a settembre con due giorni di festival, passando da un ciclo di workshop teatrali tematici e aperitivi dal gusto internazionale. Questo è Terra Euganea - Cibo, arte e cultura il progetto promosso da Slow Food Padova e COSPE, e realizzato con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo nell'ambito del bando "Culturalmente" (edizione 2014).

Terra Euganea è un percorso culturale e artistico sviluppato all'interno del Parco Etnografico di Rubano, nato con l'obiettivo di promuovere la sovranità alimentare e l'agro-biodiversità per un'alimentazione sana e sostenibile.

Il progetto si articola in diverse iniziative culturali che andranno tutte a confluire nel Festival che l'ultimo fine settimana di settembre vedrà un'edizione speciale della Fiera di Rubano.

Si comincia con le conversazioni di GLOB - aperitivi euganei bio diversi: un'occasione per conoscere le attività di cooperazione e di sviluppo sostenibile messe in campo con il progetto "G.Lo.B" Governance Locale per la Biodiversità, promosso dalla Regione Veneto, in collaborazione con COSPE, Fondazione Slow Food e la Fondazione Slow Food per la Biodiversità in tre paesi del mondo: Angola, Mozambico e Brasile

Il primo appuntamento è per giovedì 14 maggio alle 18.00 Qualità del cibo e conservazione della biodiversità: esperienze a confronto dal Brasile al Veneto Partecipano Eleonora Migno (COSPE) E Giandomenico Cortiana (A.Ve. Pro.Bi)

Giovedì 21 maggio, sempre alle 18.00 Matteo Tonini, esperto sviluppo rurale in Angola converserà con Celestino Benetazzo, docente della Scuola Esperienziale di agricoltura biologica e produttore biologico, su come Difendere la bio-diversità come bene comune per garantire la sovranità alimentare: il caso dell'Angola e Veneto. Entrambi gli incontri saranno ad ingresso libero, dopo l'aperitivo sarà possibile cenare all'Osteria del Parco, che il giovedì propone cucina vegetariana e vegana (Per info e prenotazioni 049 633595).

In contemporanea con gli incontri GLOB partiranno le due iniziative artistiche fulcro del progetto: il ciclo di workshop teatrali tematici gratuiti Granai Euganei e i lavori di decorazione della Chicken Parade.

Il laboratorio teatrale "Granai Euganei: ritorno al futuro" è curato da Officine Arte Teatro e prende spunto dal progetto "Granai della Memoria" nato all'interno dell'Università degli Studi di Scienze Gastronomiche per il recupero del patrimonio di tradizioni rurali di tutto il pianeta. È proprio dalla raccolta di testimonianze dirette dai produttori agroalimentari locali che partirà la rielaborazione drammaturgica della performance teatrale: a partire da sabato 16 e domenica 17 maggio cinque fine settimana di lavoro di ri-scoperta (gli appuntamenti successivi sono previsti per il 6-7 giugno, 5-6, 12- 13 e 26-27 settembre) un viaggio nel passato per modificare il presente. La partecipazione è riservata ai giovani under 35 ed è completamente gratuita; (Per informazioni e iscrizioni: officinearteteatro@gmail.com / 338 3868559).

Ispirandosi alla famosa "Cow Parade" (www.cowparade.com) la mostra itinerante che con le sue mucche decorate da artisti internazionali ha girato oltre 75 città del mondo, verrà quindi realizzata la prima "Chicken Parade" padovana. L'obiettivo è quello di coniugare la crescita e la promozione artistica con quello che è un vero simbolo della tutela della biodiversità locale: la gallina padovana, presidio Slow Food. Agli studenti del Liceo Artistico Modigliani sono state consegnate 55 galline padovane in gesso a grandezza naturale che decoreranno dopo aver seguito un percorso formativo sulla sostenibilità alimentare. Le galline verranno poi esposte in occasione del festival di settembre, insieme a delle galline giganti di cartapesta decorate in estemporanea dai writers dell'Associazione Jeos.

Il progetto TERRA EUGANEA Cibo, Arte e Cultura è realizzato da Slow Food Padova in collaborazione con COSPE, Officine Arte Teatro, A.Ve.Pro.Bi., Pro Avibus Nostris, Associazione Jeos, ed è sostenuto dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo nell'ambito del bando "Culturalmente" (edizione 2014).

L'iniziativa è realizzata con il patrocinio di: Comune di Rubano, Comune di Padova, Fondazione Slow Food per la Biodiversità, Università degli Studi di Scienze Gastronomiche, Associazione Culturale Novecentonovantanove e Lo stato dell'Arte.

Torna su
PadovaOggi è in caricamento