menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fnm acquisisce il 51% della società di trasporto veneta “La linea spa”

Mercoledì la sottoscrizione dell’accordo quadro che disciplina l’acquistocon efficacia al 1 gennaio 2018. La società ha in capo a Padova il subaffido extraurbano per conto di Busitalia

La Linea svolge la propria attività in Veneto nel settore del trasporto pubblico locale su gomma e del noleggio autobus con conducente, anche tramite società controllate e/o partecipate. In particolare, la società ha in capo a Padova il subaffido extraurbano per conto di Busitalia (La Linea).

RAFFORZAMENTO ED ESPANSIONE.

“Questa operazione – spiega il presidente di Fnm Andrea Gibelli – rappresenta un ulteriore tassello nella realizzazione del Piano strategico 2016-2020 che prevede la focalizzazione, il rafforzamento e l’espansione del Gruppo Fnm nel settore della mobilità in Lombardia e nel Nord Italia. Per quanto riguarda in particolare il settore del trasporto pubblico su gomma, l’acquisizione del 51% de La Linea ha l’obiettivo di migliorare il nostro posizionamento strategico e le nostre sinergie operative in Veneto, dopo l’acquisizione del 50% di Atv”.

I NUMERI

Questi i principali dati economico-finanziari de La Linea, relativi all’esercizio 2016 (in milioni di euro): - Valore della produzione 14,427 - Differenza tra il valore e i costi della produzione 1,193 - Utile dell’esercizio 0,912 - Patrimonio netto 5,562 Il corrispettivo per l’acquisto del 51% della società è pari a 5.576.152,00 euro, stabilito sulla base di una perizia sulla situazione economico-patrimoniale della società al 31 dicembre 2016. L’accordo quadro è stato sottoscritto anche dalla società Alilaguna S.p.A. per l’acquisto da parte di quest’ultima del 14% del capitale sociale di La Linea. Alilaguna è primario operatore del trasporto pubblico di linea via acquea a Venezia e nella sua laguna.

PATTO PARASOCIALE.

È anche prevista la stipula un patto parasociale che attribuisce a FNM il diritto di designare la maggioranza dei componenti del consiglio di amministrazione (tre amministratori su cinque, tra cui il Presidente e un consigliere con deleghe operative), nonché il presidente del collegio sindacale, un sindaco supplente e la società di revisione. Per assicurare e preservare la continuità gestionale e operativa, la carica di Amministratore Delegato sarà mantenuta per 6 anni da Massimo Fiorese, che continuerà a partecipare al capitale con il 25,95%, con facoltà (dal 2024) di cedere tale quota a Fnm ad un prezzo che sarà stabilito da un perito individuato di comune accordo. Il patto parasociale verrà sottoscritto anche da Alilaguna che avrà il diritto di designare il vicepresidente.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Padova usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Superenalotto: vincite a Noventa Padovana e a Este

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento