AcegasApsAmga: al via progetti didattici digitali e aule virtuali

La Grande Macchina del Mondo e un pozzo di scienza non si fermano. I progetti gratuiti di educazione ambientale e divulgazione scientifica della multiutility, pensati per le scuole di ogni ordine e grado, sono stati rivisti nell’ottica della didattica a distanza

Le attività gratuite di educazione ambientale e divulgazione scientifica di AcegasApsAmga per le scuole di ogni ordine e grado sono state ripensate e trasformate per essere fruite in modalità digitale.

Le attività di educazione ambientale

Alla luce del momento complesso per gli istituti scolastici, dovuto all’emergenza sanitaria che sta vivendo il Paese, la multiutility sceglie di restare al fianco degli insegnanti delle oltre 500 classi dei territori serviti che hanno aderito ai progetti didattici del Gruppo Hera, e promossi da AcegasApsAmga, per portare avanti, anche a distanza e in linea con le indicazioni del MIUR, le attività di educazione ambientale già pianificate quest’anno per le classi.

Un’offerta di “aule virtuali” ricca e flessibile, sia in termini di contenuti sia in termini di strumenti, che prevede modalità di fruizione e piattaforme diverse utilizzate dalle scuole con l’ausilio di esperti educatori e divulgatori scientifici: un’ulteriore conferma della volontà di AcegasApsAmga di offrire sostegno concreto agli istituti scolastici dei territori serviti e rispondere alle loro esigenze.

Grande Macchina del Mondo: 12 i percorsi ripensati in modalità digitale

Per il progetto dedicato alle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado sono già disponibili complessivamente 12 percorsi, appositamente ripensati per il digitale, che mantengono le caratteristiche principali: interattività, differenziazione in base alle età degli studenti e naturalmente il focus sui temi cardine del progetto, ambiente, acqua ed energia.

I percorsi sono strutturati per essere fruiti in diversi modi e in linea con le indicazioni del MIUR per la didattica a distanza.

I docenti possono scegliere tra videolezioni in diretta, con la creazione di vere e proprie aule virtuali disponibili su diverse piattaforme, o videolezioni fruibili in modalità differita.

Tra le attività proposte: video di approfondimento, video tutorial per il riciclo creativo, magie in diretta con effetti speciali, laboratori e schede che i ragazzi possono utilizzare in collegamento con il docente oppure in autonomia a casa per realizzare esperimenti, quiz sul ciclo integrato dell’acqua, ma è previsto anche l’utilizzo di App per sfide interattive sul tema della raccolta differenziata, dell’energia e dell’acqua fino a racconti animati per i più piccoli.

Ma non è finita qui: la Grande Macchina del Mondo, infatti, è disponibile in formato digitale anche per tutti coloro che non possono collegarsi online. In questo caso i docenti possono richiedere un kit di materiali didattici digitali sul tema scelto da utilizzare per sviluppare il modulo in autonomia, nei tempi e con le dotazioni informatiche a loro più comode. In ogni caso, gli educatori delle cooperative che affiancano Hera ed AcegasApsAmga nel progetto garantiscono il supporto tecnico, se necessario, per l’utilizzo dei nuovi materiali.

Un pozzo di scienza: Ri-Adattiamoci con incontri scientifici e laboratori online

Anche il progetto di divulgazione scientifica ed educazione ambientale dedicato agli istituti superiori diventa resiliente, proprio come il tema filo conduttore scelto per questa edizione 2020. Docenti e ragazzi sono affiancati con un percorso appositamente ripensato per un utilizzo semplice e comodo in modalità digitale e a distanza.

Nella sezione del sito www.gruppohera.it/scuole/area_insegnanti/aule_virtuali/ dedicata alle aule virtuali di un pozzo di scienza, gli insegnanti possono trovare contenuti di approfondimento e materiali di supporto e dare così continuità al progetto.

Studenti e docenti possono accedere liberamente e senza registrazioni a una selezione di laboratori pratici e di incontri scientifici (science stories) su molti dei temi e titoli in programma.

Una ricca offerta che comprende conferenze interattive con i relatori ed esperti, guidate dai divulgatori scientifici, video introduttivi, laboratori con esperimenti, presentazioni e schede di approfondimento da consultare e scaricare, utili per trattare in modo coinvolgente tematiche quanto mai importanti per la formazione degli studenti, anche a distanza.

Link utili

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Università di Padova, Antonella Muraro e Stefano Piccolo al top della ricerca mondiale

  • “Non solo Giotto. Le origini dell’arte moderna a Padova”: i webinar-tour alla scoperta delle meraviglie cittadine

  • Ammessi all’accademia teatrale Carlo Goldoni, la formazione dei giovani attori è a distanza

  • Studenti, lettera al Premier Conte: «Sulla scuola investimenti, non chiusure»

  • La scuola a casa: consegnati 26 tablet per la didattica a distanza

  • Selvazzano: giovedì appuntamento con il percorso formativo sui temi dell'affidamento familiare

Torna su
PadovaOggi è in caricamento