Martedì, 21 Settembre 2021
Corsi di Formazione

Il teatro post Covid: dallo Stabile del Veneto un percorso intensivo di studio sul movimento e cura del corpo

Un modo per aiutare attori e performer a ritrovare la dimensione fisica e conviviale del teatro. Con loro due docenti d’eccezione: Alessio Maria Romano, Leone d’argento alla Biennale Teatro 2020 e Marta Ciappina danzatrice, formatrice e interprete per i nomi più importanti della danza contemporanea italiana. Candidature entro il 27 settembre sul sito www.teatrostabileveneto.it

La pandemia da Covid-19 ha messo a dura prova il mestiere dell’attore, impedendogli di stare fisicamente sul palcoscenico, di utilizzare il proprio corpo, di muoversi e di condividere la scena e le emozioni con gli altri. Per ritrovare la fisicità che appartiene al teatro e ricucire il legame tra il palcoscenico e l’attore, il Teatro Stabile del Veneto un percorso intensivo di studio sul movimento e cura del proprio corpo per attori/danzatori professionisti con i docenti Alessio Maria Romano, Leone d’argento alla Biennale Teatro 2020,  e Marta Ciappina danzatrice, formatrice e interprete per i nomi più importanti della danza contemporanea italiana.

Come iscriversi al laboratorio

Il laboratorio della durata di 75 ore e in programma al Teatro Maddalene di Padova, rientra nelle attività di specializzazione del Modello TeSeO Veneto, il ciclo di formazione professionale per attori nato dall’Accordo di programma tra la Regione Veneto e il Teatro Stabile in partnership con l’Accademia Teatrale Veneta. Il bando di ammissione aperto da oggi fino al 27 settembre è disponibile sul sito del Teatro Stabile del Veneto www.teatrostabileveneto.it ed è aperto fino a un massimo di 16 partecipanti.

I focus

Partendo dal vasto tema “corpo” i due docenti vogliono offrire la loro personale esperienza al fine di condividere con i partecipanti, in un momento così complesso e di grande solitudine, un ascolto comune, per ritrovarsi in un luogo fisico, riscoprirsi prendersi cura del proprio e altrui movimento e quindi del proprio essere umani con le sue fragilità e le sue forze. Nella prima parte del laboratorio il docente Alessio Maria Romano oltre a dare ai professionisti una personale visione dell’allenamento dell’attore, del danzatore e del performer ma in primo luogo dell’essere umano, vuole consegnare degli strumenti di analisi e quindi osservazione e di costruzione, in autonomia, di una personale grammatica di movimento. Una propria danza, senza giudizio o paragone con un mondo virtuale della perfezione, con l’intento di riconsegnare uno specifico peso alla relazione con lo spazio e con l’altro e quindi all’importanza che il confronto e lo scambio danno alla conoscenza del sé.

Alessio Maria Romano

Alessio Maria Romano (Palermo 1978), Leone d’argento alla Biennale Teatro 2020, è una figura che alterna all’attività di attore uno studio costante della danza contemporanea, della pedagogia del movimento e una sua personale ricerca coreografica. Analista del Movimento Laban/Bartenieff (C.M.A.). Docente di training fisico e movimento scenico presso la scuola “L. Ronconi” del Piccolo Teatro di Milano di cui è anche coordinatore didattico. Ha collaborato, per la preparazione fisica degli attori e i movimenti coreografici con i registi, sia in prosa che in lirica, quali Luca Ronconi, Carmelo Rifici, Valter Malosti, Andrea De Rosa, Jacopo Gassmann.

Marta Ciappina

Nella seconda parte Marta Ciappina lavorerà con allenamenti e esercizi di analisi del movimento confortati da conversazioni e dialoghi intorno al carattere, allo statuto e alle sfide del corpo. Marta Ciappina, danzatrice, coach e didatta, si forma principalmente a New York al Trisha Brown Studio e al Movement Research. Come danzatrice affianca, tra gli altri, Daniele Albanese, Daniele Ninarello. John Jasperse, Luis Lara Malvacias, Gabriella Maiorino, Ariella Vidach. Dal 2013 collabora con la compagnia MK, gruppo di punta della scena contemporanea, guidato da Michele Di Stefano, Leone d’Argento alla Biennale Danza di Venezia del 2014. Nel 2015 inizia la collaborazione con Alessandro Sciarroni, Leone d’oro alla Biennale Danza di Venezia del 2019. Come docente collabora con la Scuola Luca Ronconi del Piccolo Teatro di Milano Teatro d’Europa diretta da Carmelo Rifici, con la Biennale Danza di Venezia diretta da Wayne McGregor, con il Triennio Professionale di Danza Contemporanea diretto da Roberto Casarotto e con il progetto DA.RE. dance research diretto da Adriana Borriello.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il teatro post Covid: dallo Stabile del Veneto un percorso intensivo di studio sul movimento e cura del corpo

PadovaOggi è in caricamento