Acegas per la scuola: attività e visite per 9mila studenti. E a settembre si riparte

Attività in classe, laboratori e visite agli impianti alla scoperta della sostenibilità ambientale. É l'offerta della multiutility per bambini e ragazzi che torna per il quinto anno consecutivo

Gli alunni durante una delle attività de "Un pozzo di scienza"

AcegasApsAmga presenta il bilancio delle attività didattiche gratuite che nell’anno scolastico 2018/2019 hanno coinvolto novemila studenti padovani dall'asilo alle superiori e presenta quelle per il prossimo autunno.

I numeri del servizio

Sono stati 9.200, da oltre 430 classi, gli studenti che lo scorso anno scolastico hanno usufruito dell'offerta didattica di Acegas. Gli insegnati hanno potuto scegliere tra una serie di percorsi didattici che spaziavano dall’energia, all’ambiente fino al tema idrico. Tutte attività gratuite e svolte sia nelle scuole che negli impianti aziendali. Tre le macro categorie che saranno in calendario anche per l'offerta 2019/2020: "La grande macchina del mondo" fino alle medie, "Un pozzo di scienza" per le superiori e le visite agli impianti disponibili per tutti.

Attività dalla materna alle medie

"La grande macchina del mondo" è l’offerta formativa dedicata ai temi della sostenibilità e dell’ambiente per scuole materne, elementari e medie. Il progetto è ideato e realizzato dalle cooperative sociali "Atlantide” di Cervia e “La Lumaca” di Modena in collaborazione con il comune di Padova. Le richieste sono state numerose e dalla sola area padovana hanno partecipato oltre 300 classi da più di 100 scuole, per un totale di oltre 6.100 bambini sui 10.600 coinvolti in tutto il territorio servito da AcegasApsAmga. Il percorso più apprezzato è stato "Verso il mare", dedicato all'acqua, dal ciclo per raggiungere le case dei cittadini all’importanza di tutelare il mare, evitando l'inquinarlo.

Visite agli impianti

Vedere da vicino gli impianti che trattano i rifiuti per scoprire dal vivo il loro funzionamento. Oppure seguire il percorso di una goccia d’acqua dalla sorgente fino al rubinetto di casa. Questo e molto altro hanno potuto vedere e conoscere i piccoli visitatori. Oltre 3.800 quelli dello scorso anno, di cui oltre 2.500 da più di 100 classi padovane. Tre gli impianti del territorio euganeo: il termovalorizzatore di San Lazzaro, il centro idrico Brentelle e l’oasi naturalistica di Villaverla, la più richiesta con oltre 1.300 studenti.

Attività per le superiori

"Un pozzo di scienza" è una branca dell'iniziativa "La grande macchina del mondo" dedicata agli alunni delle scuole superiori. Il progetto è ideato, promosso e sostenuto dal Gruppo Hera e da AcegasApsAmga e realizzato da ComunicaMente, Tecnoscienza e IS - Science Centre con un comitato scientifico composto da professori delle università di Ferrara, di Padova e del liceo Galvani di Bologna. Il progetto ha coinvolto lo scorso anno oltre 1.500 studenti di cui 500 padovani. Obiettivo è sensibilizzare e informare i ragazzi dai 14 ai 19 anni sulle grandi tematiche ambientali e sul loro impatto sociale, fornendo chiavi di lettura complementari al programma scolastico. Il progetto sceglie un tema per ogni edizione, che nell'ultima è stato quello di "mente ecologica".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prestigioso: alla professoressa padovana Daniela Lucangeli lo "Standout Woman Award"

  • La migliore d'Italia, e in crescita a livello mondiale: risultato storico per l'Università di Padova

  • Indeep, nasce la scuola delle nuove professioni sociali

  • Qual è la migliore scuola superiore di Padova? Ce lo dice Eduscopio 2019

  • Da Paolo Crepet a Tata Lucia, tutti gli incontri nell’Alta Padovana di "Scuola genitori"

  • 40 aziende, 16 istituti e un obiettivo: iniziata la "Pmi Week" di Assindustria Venetocentro

Torna su
PadovaOggi è in caricamento