Lunedì, 21 Giugno 2021
Scuola

Andare a scuola senza inquinare si può: al via le premiazioni del “Concorso Miglia Verdi”

Grazie all’impegno dei più giovani evitata l’emissione in atmosfera di 10 tonnellate di anidride carbonica

Nella mattinata del 25 maggio l’assessora all’Ambiente Chiara Gallani ha premiato un primo gruppo di classi e di scuole vincitrici dell’edizione 2020-2021 del concorso “Raccogliamo Miglia Verdi”. Le altre classi e scuole saranno premiate venerdì 28 maggio. Il concorso, ha visto impegnati, dal 5 al 31 ottobre dello scorso anno, un totale di 1.471 studenti tra scuole primarie e secondarie di 1° grado in una sfida all’ultimo “miglio verde”, ovvero nel percorrere i percorsi casa-scuola e scuola-casa senza inquinare: a piedi, in bici, con i mezzi pubblici o con il car-pooling.

L’attestato

La consegna degli attestati si è svolta all’aperto, nei giardini dei plessi, alla presenza degli studenti e degli insegnanti coinvolti nell’iniziativa. Un segno, seppur parziale e con tutte le restrizioni imposte dalle norme anticovid, di ritorno alla normalità.

Le scuole premiate

Tra le scuole primarie, sono state premiate le classi 5B e 4B della scuola Reggia dei Carraresi (secondo e terzo premio) mentre la classe 5^ della scuola Mons. Liviero (primo premio) sarà premiata il 28 maggio.

Tra le scuole secondarie di 1° grado, ha raccolto la maggior quantità di miglia verdi la classe 3E della scuola Boito (primo premio), premiata il 25 maggio, mentre le classi 3C e 3D della scuola Don Minzoni (secondo e terzo premio) saranno premiate il 28 maggio assieme alla scuola primaria Lambruschini e alla scuola secondaria di 1° grado Galilei, queste per aver complessivamente raccolto il più alto numero di miglia verdi dalla partecipazione degli alunni del plesso.

I premi

I premi in denaro, del valore di 500, 400 e 300 euro rispettivamente per il primo, secondo e terzo posto, saranno spesi dagli Istituti Scolastici per materiale e attrezzature didattiche.

Andare a scuola senza inquinare si può

«Giunto alla sedicesima edizione, il concorso “Miglia Verdi” continua a rappresentare un momento importante di presa di coscienza da parte delle giovani generazioni del fatto che ognuno di noi, nel suo raggio d’azione, può fare la propria parte per rendere questo mondo migliore, in questo caso andando a scuola a piedi, in compagnia dei propri amici, invece di utilizzare l’auto privata e inquinare l’aria. Un gesto apparentemente piccolo ma che, se fatto insieme agli altri, può produrre effetti importanti, se pensiamo che quest’anno grazie allo sforzo condiviso tra tutti i partecipanti è stata evitata l'emissione nell'atmosfera di 10,15 t di CO2 e di 3 kg di PM10. Un passo in avanti dunque nel cammino verso l’obiettivo finale, quello cioè di vivere in maniera sostenibile, riducendo al minimo il proprio impatto sull’ambiente».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Andare a scuola senza inquinare si può: al via le premiazioni del “Concorso Miglia Verdi”

PadovaOggi è in caricamento