Blockcerts: per gli studenti Unipd è arrivato il certificato di laurea digitale sempre verificabile

Niente code agli sportelli, niente bolli per duplicati, valido in Italia e all’estero. Da giugno 2020 l’Ateneo di Padova rilascia il certificato digitale per tutte le laureate e i laureati dei corsi di studio che hanno aderito all’iniziativa

Una vera e propria rivoluzione capitanata dall’Università di Padova, assieme all’Università Milano Bicocca, le prime in Italia nel rilascio dei blockcerts, uno standard aperto proposto dal MIT Media Lab per esprimere digitalmente un certificato e memorizzarlo su una blockchain in modo che sia sempre verificabile, senza necessità di interpellare l’organizzazione o la piattaforma che lo ha emesso.

Medaglia d'argento

A Londra Il progetto Blockcerts di Padova e Milano sale sul podio ed è medaglia d’argento nella categoria Blockchain Tecnology alla Conferenza mondiale QS reimagine education - gli Oscar dell’Education cui hanno partecipato 84 Paesi, con un totale di 1518 progetti.

«Progetti in grado di innovare e ripensare la formazione»

«La certificazione digitale per gli studenti, utile a loro, perché permette di non muoversi per averla, e all’ambiente, visto che abbatte il consumo di carta, ha conquistato un prestigioso secondo posto a «Reimagine Education» – spiega il rettore dell’Università di Padova, Rosario Rizzuto –. Un premio, assegnato all’Imperial College di Londra, organizzato da Qs, che valorizza progetti in grado di innovare e ripensare la formazione. Eravamo una delle tre Università italiane preselezionate e siamo arrivati alle spalle di una grande azienda, quindi primo ateneo a livello globale. Siamo molto soddisfatti di un risultato frutto di programmazione lungimirante e scelte che vanno nella giusta direzione». Blockcerts si è aggiudicato da medaglia d’argento, ovvero il secondo posto sul podio, nella categoria Best innovation in Blockchain Tecnology.

Il certificato digitale

Da giugno 2020 l’Ateneo di Padova rilascia il certificato digitale per tutte le laureate e i laureati dei corsi di studio che hanno aderito all’iniziativa. Alla chiusura della carriera, dunque, chi si laurea riceve un’email che lo guida nel ritiro dell’Open Badge e successivamente del certificato digitale. Il certificato digitale agevola il lavoro di verifica dei titoli alle istituzioni e ai recruiter, sia italiani che esteri. Permette, inoltre, alle laureate e ai laureati, di presentarsi al mondo del lavoro con un insieme di informazioni che meglio descrivono il proprio profilo; inoltre, grazie al certificato digitale, non sé più necessario far code e pagare bolli per ottenere duplicati dei certificati di laurea. Nel caso di prosecuzione degli studi in altre università, anche estere, spedendo la propria laurea per mail, quelle università potranno verificarne la validità in tempo reale. II certificato digitale attesta il conseguimento del titolo di laurea ed è rilasciato alle laureate e ai laureati in aggiunta alla pergamena. Può rimanere accessibile e verificabile nel tempo e in maniera diretta attestandone l’autenticità.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Info web

https://www.unipd.it/certificati-digitali

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sempre più in alto: Unipd sale di 2 posizioni nella classifica mondiale Best Global Universities

  • Il Digitalmeet presentato in Senato: c'è anche il padovano Deangeli e il suo record di quattro lauree

  • Selvazzano: bambini e famiglie all'Asilo comunale nonostante il covid

  • Docenti e genitori in piazza: «No didattica a distanza, potenziamo i test e il trasporto pubblico»

  • Medicina, inaugurato a Treviso il corso di laurea di Medicina dell'Università di Padova

  • Remote working e donne nell’era digital, il Covid non ferma la formazione di Fòrema

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento