rotate-mobile
Lunedì, 5 Dicembre 2022
Università

Maxi investimento in zona ospedale per farne un nuovo quartiere studentesco

Si tratta di due edifici acquisiti da Dove Vivo con 15 appartamenti e per un totale di circa 60 posti letto. Esperimento già presente all'Arcella

DoveVivo, tra la più grandi coliving company in Europa con oltre 1.500 immobili gestiti, 9 studentati e 8.000 posti letto in 15 città in Europa, annuncia di aver preso in gestione un intero building a Padova, per una superficie complessiva di 2.300 mq, che ospita circa 60 camere destinate alla vita in condivisione. Un’operazione resa possibile grazie all’accordo con lo sviluppatore e proprietario Adriano Colombo Srl.

Perchè Padova

Padova è uno dei poli universitari più attivi d’Italia, tanto che da dati Miur risultano oltre 60 mila gli studenti iscritti per l’anno accademico 2020/2021 in crescita costante dal 2010 – 10 mila dei quali risultano fuorisede (stima DoveVivo) – e sono oltre 2.700 gli studenti stranieri (dato riferito all’anno accademico 2018/2019). Dai dati Istat risulta inoltre che nel 2020 la popolazione residente tra i 18 e i 35 anni ammonti a quasi 40 mila con una crescita, negli ultimi 5 anni, del 3% e un ulteriore aumento del 4% previsto per il prossimo quinquennio, segno che la città è attrattiva anche rispetto a chi la città la sceglie per viverci e lavorarci dopo l’università. DoveVivo soddisfa l’esigenza di alloggio di studenti e giovani lavoratori offrendo - a partire da settembre 2021 - soluzioni abitative capaci di coniugare la funzionalità del prodotto, servizi di valore (customer care dedicato, assistenza 24/7, manutenzione) e tutti i vantaggi della community. E' già attiva in un progetto identico all'Arcella, partito nel 2019.

Il nuovo building DoveVivo

Il building è in via Ospedale Civile ed è composto da due edifici in pieno centro storico, a pochi passi dal complesso Ospedaliero, dalla Facoltà di Scienze Statistiche, da quella di Giurisprudenza e comunque da tutte le altre facoltà del centro. Il primo edificio, un ex convitto religioso di tre piani, è stato completamente ristrutturato, mentre il secondo, di un solo piano, è di nuova costruzione. I due edifici, che compongono un'unica struttura destinata al coliving, dispongono di 15 appartamenti, per un totale di circa 60 posti letto. L’offerta prevede sia soluzioni private – dotate di cucina e bagno indipendente perfette per una o due persone – che camere singole all’interno di appartamenti da condividere con altri inquilini. Tutte le soluzioni sono completamente arredate e dotate di ogni comfort e lo stabile dispone di una lavanderia e di un cortile esterno ad uso esclusivo con parcheggi auto e bici.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maxi investimento in zona ospedale per farne un nuovo quartiere studentesco

PadovaOggi è in caricamento