Università Via XI Febbraio

Uno sportello della Questura al Bo per le pratiche di soggiorno degli studenti stranieri

L'idea è nata durante alcuni colloqui tra il rettore Rosario Rizzuto e il questore Isabella Fusiello. Lo sportello si troverà all'interno di Palazzo Bo e aiuterà gli studenti con le pratiche per il permesso di soggiorno

Un aiuto per gli studenti stranieri in Erasmus o regolarmente iscritti, un segnale di vicinanza. Sono gli obiettivi che si pone l’istituzione dello sportello della questura all’interno del Bo.

Lo sportello

Sarà attivo già dalla seconda metà di settembre e lo si troverà al piano terra di Palazzo Bo. Lì gli studenti stranieri potranno espletare tutte le pratiche per il permesso di soggiorno e sarà aperto anche agli ospiti internazionali in caso di necessità. L’idea è partita durante alcuni colloqui tra il rettore Rosario Rizzuto e il questore Isabella Fusiello, durante i quali sono state riconosciute le difficoltà che a volte ritrovano gli studenti stranieri nella burocrazia, difficile da gestire. Così il questore ha dato la propria disponibilità a dislocare un ufficio all’interno degli spazi universitari e il rettore in breve tempo ne ha trovato uno adatto. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uno sportello della Questura al Bo per le pratiche di soggiorno degli studenti stranieri

PadovaOggi è in caricamento