rotate-mobile
Venerdì, 2 Dicembre 2022
Università

Università, la Biobanca unica di ricerca che raccoglierà materiale biologico

Pucciarelli: «È assolutamente necessario crearla, perché ci permetterà di fare studi approfonditi finalizzati a una migliore conoscenza e cura del paziente»

“Pezzi” operatori, prelievi di sangue, urine, e materiale biologico dai pazienti ricoverati per diverse patologie vengono conservati per una loro utilizzazione a scopo di ricerca, costituendo così una vera e propria Biobanca. L’incontro “Biobanca di Ricerca a Padova. L’opportunità di creare una piattaforma comune della collaborazione fra Università e Azienda Ospedale Università” che si terrà domani 17 novembre alle ore 9.30 nel Palazzo della Salute (Via San Francesco, 90) a Padova vuole fare il punto sulla realtà delle biobanche a Padova, sul loro sviluppo e sul nuovo profilo che una biobanca di ricerca deve avere per essere un efficiente catalizzatore di indispensabili finanziamenti e di una internazionalizzazione della ricerca scientifica.

Pucciarelli

«Grazie a fondi stanziati dall’Università per i Dipartimenti di Eccellenza e ad una convenzione ad hoc fra Università, Dipartimento di Scienze Chirurgiche Oncologiche e Gastroenterologiche (diretto dal Prof. Fabio Farinati) e Azienda Ospedale-Università di Padova, è nato il progetto di costituire un’unica biobanca di ricerca che includa, rispettandone le peculiarità e l’autonomia, le numerose biobanche e bioarchivi attualmente esistenti – spiega il prof Salvatore Pucciarelli, responsabile Biobanca Azienda Ospedale Università di Padova, che ne ha curato la progettualità insieme al prof. Pietro Ruggeri -. È assolutamente necessario creare una Biobanca unica, rispondente ai criteri di certificazione riconosciuti a livello nazionale e internazionale. Questo ci permetterà di fare importanti passi avanti nella ricerca clinica e di condurre studi approfonditi, finalizzati a una migliore conoscenza e cura del paziente, nell’ambito di diverse patologie. L’incontro di giovedì vuole portare all’attenzione non solo degli stakeholders ma anche di tutti i cittadini l’importanza della creazione di una Biobanca in linea con le direttive europee e capace di attrarre fondi di ricerca per una scienza medica sempre più personalizzata e a misura di paziente».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Università, la Biobanca unica di ricerca che raccoglierà materiale biologico

PadovaOggi è in caricamento