La biodiversità e il cibo del futuro alla fiera di Conselve con Coldiretti Padova

Nello stand gli agricoltori presentano le tipicità del territorio e le novità come il miele da una pianta per biomassa e l’alga spirulina per le pizze del campione del mondo

Dieci giorni all’insegna dell’agricoltura del territorio, tra le tipicità locali e il “cibo del futuro”, nel segno della biodiversità. In occasione della storica Fiera di Sant’Agostino, da sempre una vetrina prestigiosa per l’agricoltura padovana, Coldiretti Padova porta alla ribalta il meglio del settore primario con alcune novità che stanno rivoluzionando l’agricoltura. Nello spazio espositivo in Prato Comunale, inaugurato venerdì sera dal governatore del Veneto e dall’assessore regionale all’agricoltura Giuseppe Pan, Coldiretti dà spazio alle aziende agricole conselvane, impegnate nei principali comparti del primario. 

I vini e l'apicoltura

Tra questi spiccano il vino Doc e Docg che fa la storia della Conselve Vigneti e Cantine, ma anche il miele, prodotto con successo da apicoltori professionisti nel conselvano. E’ il caso dell’apicoltura Molon che, in occasione della Fiera di Sant’Agostino, presenta una nuova varietà di miele, tutta da gustare. Si tratta del miele di Silphium, il primo in Italia ad essere prodotto da una pianta per biomassa, ora in fase di coltivazione sperimentale in Emilia Romagna. Spiccano poi i colori e i profumi dei fiori freschi coltivati nel conselvano da aziende florovivaistiche affermate che si occupano anche dell’allestimento degli stand fieristici e degli spazi espositivi a Conselve. 

Novel food

Spazio anche al “novel food” e alle frontiere dell’alimentazione sostenibile, con la presentazione dell’alga spirulina coltivata dall’azienda agricola Serenissima nella laguna veneta , a Codevigo, con il marchio “Algavenice”. Durante la Fiera di Conselve il quattro volte campione del mondo della pizza Gianni Calaon di “Emozioni in pala” firmerà per l’appunto le pizze gourmet che hanno come ingrediente l’alga spirulina, prodotto altamente proteico e dalle molte virtù salutistiche che consentono un ampio uso per il benessere e la salute della persona. Accanto a queste novità Coldiretti darà spazio nel proprio stand, durante i dieci giorni della Fiera, alle tipicità del territorio firmate dagli agricoltori, per far conoscere alle migliaia di visitatori della Fiera la ricchezza e la varietà dell’agricoltura padovana e conselvana. 

La biodiversità

«La più grande risorsa della nostra terra è la biodiversità - spiega il presidente di Coldiretti Padova Massimo Bressan che venerdì ha accompagnato fra gli stand Zaia e Pan, insieme agli altri ospiti - declinata in numerosi prodotti di stagione di qualità, un patrimonio difeso grazie all’impegno e al duro lavoro di centinaia di aziende agricole. Per questo invitiamo tutti gli ospiti e i visitatori a sostenere la nostra migliore agricoltura anche con il semplice gesto di una firma: è quella alla petizione europea “#eatoriginal - scegli l’origine”per la tutela del vero made in Italy agroalimentare da frodi e contraffazioni, una firma per la legalità e la trasparenza, un piccolo gesto per salvare la nostra agricoltura. A Conselve sarà possibile sottoscrivere la petizione per tutta la durata della Fiera».

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Festa del Salone, incontri, fiere, mercatini e sagre: gli eventi del weekend a Padova

  • Violento schianto contro un platano: conducente estratto dalle lamiere e trasportato in ospedale

  • Giallo ai piedi della Specola, due cadaveri in casa: sono due fratelli

  • Trova un rotolo di banconote per terra e lo consegna alla polizia locale: succede nell'Alta

  • Blocco del traffico, come funziona: il vademecum con tutte le informazioni utili

  • Giro d'Italia: la tappa del 22 maggio 2020 avrà l'arrivo a Monselice

Torna su
PadovaOggi è in caricamento