Clima e ambiente, l'Università di Padova è sempre più “green”

Prosegue l'impegno per raggiungere gli obiettivi di sostenibilità prefissati: il pendolarismo degli studenti contribuisce più dei consumi energetici di ateneo in quanto a emissioni di gas a effetto serra

È un Ateneo sempre più green quello di Padova, attivo quotidianamente nella promozione di un cambiamento culturale diffuso attraverso attività, progetti, pratiche e politiche innovative. Tra queste la Carta degli Impegni di Sostenibilità 2018-2022, con cui l’Università di Padova si è impegnata, tra le altre cose, nello sviluppo di un inventario dei gas ad effetto serra (GHG) per la rendicontazione e il monitoraggio della propria Carbon Footprint.

I dati

Realizzato in collaborazione con il Dipartimento di Ingegneria industriale, questo lavoro di rendicontazione ha utilizzato come modello, quello previsto dalla norma ISO 14064-1:2018 affiancata dalla linea guida della Rete delle Università Sostenibili (RUS) e dai principi di reporting previsti dalla Global reporting Initiative (GRI). Sono stati raccolti, e successivamente rendicontati, i dati relativi alle sorgenti di emissione dirette e indirette significative dell’Ateneo per l’anno solare 2018 (combustione del gas naturale e del gasolio per riscaldamento, produzione dell’energia elettrica prelevata dalla rete, pendolarismo di dipendenti e studenti, emissioni indirette) oltre che alcuni dati necessari per l’elaborazione degli stessi. Dai risultati emersi attraverso l’analisi, le emissioni di gas a effetto serra in Ateneo per il 2018 sono dovute in particolare a: pendolarismo degli studenti (45,6%), consumi energetici di Ateneo (39,1%), consumi del personale dipendente (11,2%),  smaltimento dei rifiuti (2%), missioni del personale dipendente (1,3%), emissioni fuggitive di gas refrigeranti (0,4%), mobilità internazionale di studentesse e studenti (0,4%). A pesare di più dunque è la mobilità di chi studia: sono oltre 62.000 le studentesse e gli studenti dell’Ateneo (attivi e post laurea), con una produzione di gas serra pari a 1.387 kgCO2eq per studente.

Global Climate Emergency Letter

Questa attività di rendicontazione, la prima di questo tipo realizzata dall'Ateneo, si inserisce all'interno di una serie di iniziative previste a difesa dell’ambiente. Anche l’Università di Padova, infatti, in vista del COP 25 meeting (Conference of the Parties) che si terrà il prossimo dicembre in Cile, ha sottoscritto la Global Climate Emergency Letter. Il documento nasce da un’iniziativa coordinata dalla Youth and Education Alliance dell'UN Environment, per invitare ufficialmente i governi ad adottare misure drastiche e immediate per la lotta al cambiamento climatico, ad assumere l’impegno a raggiungere entro il 2030 la decarbonizzazione totale e a rafforzare l’educazione alla sostenibilità, attraverso la collaborazione con le istituzioni impegnate a favore dell’istruzione di qualità. La lettera è stata sottoscritta ad oggi da 190 università e istituzioni, tre unioni studentesche e 48 reti tra le quali la Rete delle Università per lo Sviluppo Sostenibile, di cui l’Ateneo è membro.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Festa del Salone, incontri, fiere, mercatini e sagre: gli eventi del weekend a Padova

  • Violento schianto contro un platano: conducente estratto dalle lamiere e trasportato in ospedale

  • Trova un rotolo di banconote per terra e lo consegna alla polizia locale: succede nell'Alta

  • Giallo ai piedi della Specola, due cadaveri in casa: sono due fratelli

  • Blocco del traffico, come funziona: il vademecum con tutte le informazioni utili

  • Giro d'Italia: la tappa del 22 maggio 2020 avrà l'arrivo a Monselice

Torna su
PadovaOggi è in caricamento