Oltre 16.000 piante consegnate a più di 1.500 famiglie: i numeri di ColtivAzioni

I dati confermano il grande successo dell’iniziativa ColtivAzioni, voluta dal Comune di Padova e realizzata con la collaborazione di Legambiente Padova, Coldiretti e Cia - Agricoltori Italiani e il supporto del Csv di Padova

Il successo dell’iniziativa ColtivAzioni, voluta dal Comune di Padova e realizzata con la collaborazione di Legambiente Padova, Coldiretti e Cia - Agricoltori Italiani e il supporto del Centro Servizi Volontariato di Padova viene confermato dai numeri.

ColtivAzioni

E che numeri: sono 1.510 le famiglie più felici con un balcone e un giardino più belli grazie a 113 volontari, le piante consegnate e sottratte quindi al macero sono 16.259 - di cui 9.646 piante di fiori e 6.613 blister di piante da orto - mentre 2.465 euro sono i fondi raccolti per il progetto di PerPadovaNoiCiSiamo e che verranno destinati all’acquisto di 10 personal computer per combattere la povertà educativa. Dichiara l'assessora Chiara Gallani: «Già le nove giornate di consegne ci hanno riempito di entusiasmo, i numeri conclusivi lo confermano e decretano il successo dell’iniziativa. ColtivAzioni è la dimostrazione di come con poco, un po’ di organizzazione, sinergia tra realtà, passione e grande volontà politica, si possa fare tanto: dare sollievo alle aziende del territorio, rendere felici molti padovani e dare valore alla preziosa risorsa del volontariato. Voglio ringraziare tutti quelli che hanno contribuito alla riuscita dell’iniziativa e voglio pubblicamente impegnarmi perché iniziative capaci di mettere in rete esigenze diverse orientate al medesimo risultato, diventino la norma anche senza pandemie. Se diciamo di dover percorrere la strada di una nuova normalità, credo sia proprio questa: profit, no profit e istituzioni assieme per valorizzare il territorio, diffondere buone pratiche e difendere il nostro ambiente. I soldi raccolti saranno destinati a combattere la povertà educativa, anche questo risultato mi riempie di orgoglio: è un piccolo passo verso l’uguaglianza per bambini e ragazzi».

coltivazioni-numeri-2

Coldiretti Padova

«I numeri parlano da soli, Padova ha accolto con entusiasmo questa iniziativa - spiega Massimo Bressan, presidente di Coldiretti Padova - possibile grazie ad un impegno collettivo che ha visto in prima linea i nostri imprenditori florovivaistici insieme ai tanti volontari mobiliati per la distribuzione. Possiamo dire che proprio nelle settimane più impegnative e incerte Padova è rifiorita e dai balconi della città è partito un messaggio positivo e di speranza per il futuro. Questi fiori, queste piante hanno anche generato un aiuto concreto, a favore di chi è nel bisogno. Rivolgo un sincero ringraziamento a tutti e ribadisco che in queste occasioni Coldiretti c'è e ci sarà sempre».

Cia Padova

«Una stupenda iniziativa che ha permesso un aiuto concreto ai florovivaisti in un momento di difficoltà, ma ha anche fatto riflettere i padovani - sostiene il presidente Cia Agricoltori Italiani di Padova, Roberto Betto - portandoli ad abbellire le loro case e nello stesso tempo fare anche azione di solidarietà. Padova è una città che sta lavorando per ampliare spazi verdi e aree che permetteranno di tornare a parlare di agricoltura. Auspicando che questo rappresenti il primo di una lunga serie di successi».

Legambiente Padova

«La cosa più bella, oltre alla riconoscenza delle persone che si sono viste recapitare le piante, è stata la forte partecipazione dei volontari - aggiunge Sandro Ginestri, presidente di Legambiente Padova - In questo momento potersi rendere utili alla comunità è importante e abbiamo dato l’occasione a molti di poterlo fare in sicurezza, anche grazie ai protocolli attivati dal CSV. Abbiamo creato una rete che andrà ben oltre quest’iniziativa, con nuove progettualità comuni di sviluppo del territorio. Dopo questa emergenza la ricostruzione sarà lunga e sono certo la chiave per affrontarla sia proprio quella delle sinergie e delle collaborazioni tra realtà differenti: solo così possiamo far rifiorire Padova come abbiamo fatto in queste settimane».

Centro Servizi Volontariato Padova

Conclude Emanuele Alecci, presidente del Centro Servizi Volontariato: «ColtivAzioni è un esempio di progetto nato dalla collaborazione tra diversi soggetti no profit, profit e istituzionali che da subito si è aggiunto alla proposta di "Per Padova noi ci siamo". I dati evidenziano la ricchezza del progetto da molti punti di vista. Circa metà dei volontari impegnati che hanno affiancato Legambiente provenivano dai 1.600 cittadini che hanno risposto all'appello di CSV, comune e diocesi e tutti hanno riportato un grande entusiasmo per questa esperienza. Ciascuno ha percepito l'importanza di portare un po’ di natura a famiglie spesso costrette in appartamento. Siamo inoltre soddisfatti anche di aver portato un sollievo ai coltivatori di Coldiretti e CIA e siamo riconoscenti per i fondi raccolti. L'esigenza di strumenti per la didattica a distanza è molto forte e attraverso il coordinamento dei dirigenti scolastici e dell'assessora all'istruzione i 10 PC saranno consegnati quanto prima alle famiglie che ne hanno fatto richiesta».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Ricoveri in ospedale, tutte le province venete in Fase 5 tranne Padova»

  • Femminicidio nella notte a Cadoneghe: uomo uccide la moglie a coltellate

  • «Mi sono addormentato a casa della mia ragazza»: multa di 400 euro per il fidanzato ritardatario

  • Zaia: «Ecco la nuova ordinanza. Ridotta capienza nei negozi e nei centri commerciali»

  • Il Covid si porta via a 67 anni lo storico pasticcere di Mestrino. Morto anche un giovane professore

  • Paolo Mocavero condannato, Roberto Baggio vince anche in tribunale

Torna su
PadovaOggi è in caricamento