rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Green Monselice

Ordinanza del comune di Monselice: "Basta utilizzo materiali inquinanti nella cementeria"

Sospensione immediata utilizzo “simil marna”. Il contenuto di cloro (precursore delle diossine) e il PCB, potrebbero essere tra i responsabili dell’inquinamento

Il comune di Monselice ha avviato il procedimento con il quale ordina la sospensione immediata dell’utilizzo del “simil marna”, materiale utilizzato nel processo produttivo della cementeria. Si ha motivo di ritenere che il contenuto di cloro (precursore delle diossine) e il PCB che viene dichiarato nella scheda del prodotto possa essere tra i responsabili dell’inquinamento registrato nell’area monte Ricco.

Il commento del Comitato Cambiamo Aria

"L’ordinanza - ha commentato l'ambientalista Francesco Miazzi -  è l’avvio di un procedimento con il quale il sindaco, al netto delle indagini, i riscontri di Arpav e la documentazione fornita dal movimento civico Cambiamo Aria, si è convinto a prendere questa decisione. La situazione è così grave che ha portato sindaco e giunta ad avere un atteggiamento di maggior disponibilità nei confronti delle istanze del movimento che si è dimostrato competente e responsabile".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ordinanza del comune di Monselice: "Basta utilizzo materiali inquinanti nella cementeria"

PadovaOggi è in caricamento