rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Green

Ecosistema urbano di Legambiente, Padova risale di tre posizioni ma lo smog rimane altissimo

Mobilità, consumo di suolo e qualità dell'aria le criticità maggiori, mentre migliora la raccolta differenziata. La Onlus: «Da anni servono cambiamenti profondi. Utilizzare al meglio i finanziamenti per la transazione ecologica»

Ecosistema urbano è la “fotografia ambientale” scattata annualmente a tutti i capoluoghi italiani da Legambiente in collaborazione con il Sole 24 Ore, delineata attraverso 18 indicatori ambientali grazie ai dati forniti da Comuni, Istat, Ispra e Aci. «I dati dei 18 parametri registrati nel 2020 confrontati con quelli del 2019 - spiega Lucio Passi Dirigente di Legambiente Padova - danno il seguente risultato: 8 peggiorano 6 migliorano 3 sono stazionari (1 non è confrontabile per la diversa metodologia di rilevamento). Un risultato negativo in confronto al precedente Rapporto: infatti nel 2019 rispetto a 2018 solo 2 parametri  peggiorarono, 6 migliorarono e gli altri risultarono stazionari».

Padova

Nella classifica generale dei capoluoghi, nel 2020, Padova risale qualche posizione e risulta 36esima, era 39esima nel 2019. A livello Veneto fanno meglio di Padova: Belluno ottava, Treviso nona, Venezia 28esima. Dietro la città del Santo troviamo: Vicenza 60esima, Verona 69esima, Rovigo 87esima. «Da anni i dati di Ecosistema urbano indicano che serve un radicale ripensamento del modello di città - dichiara Sandro Ginestri, presidente dell’associazione - elementi fondamentali di questo cambiamento sono la lotta al consumo di suolo  ed un riequilibrio delle modalità di spostamento, capace finalmente di limitare lo smog, tutt'ora ancora troppo centrate sull’automobile individuale. I fondi per la transizione ecologica offrono un'occasione storica. La terza linea del tram e il sistema Smart finanziato con 335 milioni di euro da realizzarsi entro i prossimi 5 anni, rappresentano una sfida per un cambiamento radicale della mobilità urbana.  Così come il Piano degli Interventi che dovrà essere approvato nei prossimi mesi può dare il via alla rigenerazione della città senza consumare ulteriormente il poco verde rimasto. Ci aspettano anni decisivi per il cambiamento, ma serve un maggior coinvolgimento dei cittadini nelle decisioni»

I dati

Peggiorano il Pm10: i giorni di superamento del limite di legge giornaliero passano dai 66 del 2019 agli 82 del 2020, la media annuale da 30 microgrammi per metro cubo d’aria a 34. Non va meglio con l'Ozono, con una media giorni di superamento che da 49 nel 2019 è passata a 50. Perdite dell'acquedotto: 28,8 % nel 2019, 29,5%  nel 2020. Consumi Idrici: il consumo giornaliero pro capite sull’erogato passa dai 148 litri/ab/gg del 2019 ai 153 del 2020.

Trasporto pubblico

Qui il lockdown ha influito pesantemente facendo crollare i viaggi annui per abitante effettuati su mezzi pubblici (Km/vettura/abitanti/anno), passtai da 131 a 74. La percorrenza annua - anche qui è evidente il crollo causato dalla pandemia sui mezzi pubblici - è di 31 Km/vettura/abitanti/anno nel 2019, 24 nel 2020. Auto circolanti: passano da 60 ogni 100 abitanti a 61. Consumo di suolo (consumo di suolo pro capite e efficienza insediativa- cementificazione e impermeabilizzazione): l’indice peggiora passando dal 7,40 del 2019 al 6 del 2020.

I miglioramenti

Raccolta differenziata: passa dal 56% al 57% sul totale dei rifiuti prodotti. Produzione pro capite rifiuti (kg/ab/anno): per il secondo anno consecutivo arretra la produzione di rifiuti: dai 602 Kg del 2018, ai 593 del 2019, ai 562 del 2020. Alberi ogni 100 abitanti: 23 nel 2019, 24 nel 2020. Biossido di Azoto, media annuale: da 34 microgrammi per metro cubo d’aria a 26,8. Piste Ciclabili: da 17,75 metri equivalenti ogni 100 abitanti a 18,08 (172 km totali). Impianti per l'energia solare installati su edifici pubblici in Kilowatt ogni 1000 abitanti: da 29,81 a 30,52.

  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ecosistema urbano di Legambiente, Padova risale di tre posizioni ma lo smog rimane altissimo

PadovaOggi è in caricamento