menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La differenziata non va in vacanza nemmeno a Natale: alcuni consigli

Dove gettare la carta, i nastrini e gli imballaggi dopo l'apertura dei regali? Alcuni suggerimenti per rispettare l'ambiente e differenziare correttamente

A Natale scatta l'apertura dei regali ma, la carta, i nastrini, gli imballaggi dove si buttano? Per non mandare la raccolta differenziata in vacanza, ecco i consigli del Rifiutologo, l'app per smartphone e tablet di AcegasApsAmga per un Natale green.

PACCHETTI E REGALI. La carta argentata da pacchetti va tra i rifiuti indifferenziati. Gli imballaggi voluminosi in cartone, come le scatole dei giocattoli, devono essere ridotti di volume e conferiti nella carta, sia che si tratti di cassonetti in strada che di raccolta porta a porta. Nastri e fiocchi vanno invece con i rifiuti indifferenziati. Il consiglio, comunque, è riciclarli per altri regali, se non sono danneggiati: anche così si dà una mano all'ambiente.

RIFIUTI ORGANICI. Mediamente il 43% dei rifiuti prodotti dagli italiani nel corso delle festività natalizie è costituito dal cibo: si stima infatti che in Italia tra Natale e Capodanno sono circa 440mila le tonnellate di cibo che finiscono nella spazzatura. Ridurre gli sprechi di cibo permette non solo un sensibile risparmio sull'economia domestica, ma porta anche alla diminuzione della produzione dei rifiuti. Inoltre è sempre possibile aiutare le Associazioni volontarie locali che gestiscono le mense per i poveri, portando loro le pietanze non consumate nel corso dei tradizionali cenoni e pranzi.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento