menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'Orto botanico a Expo 2015, l'università di Padova curerà mostra su biodiversità

Il protocollo, siglato lunedì dal rettore, sancisce una collaborazione fattiva per lo sviluppo e la realizzazione dell'area dedicata alla biodiversità all'interno della "Mostra dell'identità italiana"

All’università di Padova la cura della mostra sulla biodiversità all'Expo 2015. Siglato lunedì a Milano il protocollo d’intesa tra Diana Bracco, commissario generale di sezione per il Padiglione Italia e Giuseppe Zaccaria, rettore dell’ateneo patavino.

L'ACCORDO PER EXPO 2015. Il protocollo sancisce una collaborazione fattiva per lo sviluppo e la realizzazione dell’area dedicata alla biodiversità all’interno della “Mostra dell’identità italiana”. In particolare, spetteranno all’università la curatela e il supporto tecnico scientifico per la progettazione, lo sviluppo e la realizzazione dell’area dedicata alla biodiversità; la cura e il supporto tecnico e scientifico per la progettazione, i contenuti e la realizzazione dell’area verde situata negli spazi di rappresentanza al quarto piano del Palazzo Italia; la collocazione di un’installazione dedicata a Padiglione Italia al termine del percorso di visita all'Orto botanico, a partire dall’inaugurazione delle nuove strutture e fino al 31 ottobre 2015.

UN RUOLO IMPORTANTE. Un incarico particolarmente importante, come sottolinea il rettore: "L’accordo fra l’ateneo di Padova e Padiglione Italia dell’Expo è per noi motivo di grande orgoglio e soddisfazione, frutto di un lavoro di intenso scambio durato mesi. Fa molto piacere constatare come Padiglione Italia abbia scelto l’università di Padova, fra le varie possibilità disponibili, come curatrice e capofila dell’ampia area dedicata alla biodiversità all’interno della 'Mostra sull’identità italiana'. Un tema, quello della biodiversità, centrale per quanto riguarda l’esposizione del prossimo anno. È evidente - continua - come il lavoro fatto per l’Orto botanico, che ha portato all’inaugurazione del nuovo Giardino delle Biodiversità lo scorso settembre, sia stato preso come prova della nostra serietà e del nostro prestigio. Lavoreremo per rendere sempre più stretta la sinergia con Padiglione Italia, sicuri che porterà ottimi risultati per l’ateneo come per l’Expo.

"VIVAIO ITALIA". L’esposizione universale che si terrà a Milano dal 1° maggio al 31 ottobre 2015 ha come tema “Nutrire il pianeta, energia per la vita”. Bene si inserisce in questo tema l’Orto botanico di Padova che, istituito nel 1545 per la coltivazione delle piante medicinali e patrimonio mondiale dell’umanità dal 1997, si è recentemente dotato di una nuova area di 15mila metri quadri, denominata Giardino delle Biodiversità. Il concept giuda del Padiglione Italia è il “vivaio Italia”, ovvero uno spazio di visibilità del nostro Paese che intende coinvolgere le amministrazioni, gli enti, le sedi di ricerca e gli operatori del settore. L’area espositiva ospiterà la mostra in quattro percorsi. Uno di questi, dal titolo “La potenza del futuro”, ospiterà un’area che raccoglierà 21 piante, ciascuna rappresentativa di una regione italiana, per raccontare la straordinaria biodiversità del paesaggio italiano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento